Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
legioprimigenia

Confisca di monete bizantine

Risposte migliori

rorey36

Una è uno statere di Cartagine.Le altre ? a 2500 Giustiniano I non lo compra nessuno.  All'asta ad aprile. Si sono mossi per tempo, ma dove, ancora da B. ?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

aprile per B. è un pò presto, sarà da M. a fine marzo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

IMG-20171125-WA0006_MGTHUMB-INTERNA.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
56 minuti fa, dux-sab dice:

aprile per B. è un pò presto, sarà da M. a fine marzo?

Domani non vado in associazione , quindi non posso sapere. E meno male che i gazzettieri ci hanno risparmiato il "di inestimabile valore".

Trafugate ......questo è grave, ma non si può mai dire se lo sono effettivamente e poi la chicca è : e testimoniano l’esistenza di rapporti commerciali tra specifiche aree geografiche italiane.

Bisanzio e Cartagine  erano specifiche aree geografiche italiane, per chi non lo sapesse. C'è sempre qualcosa da imparare leggendo i giornali.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

probabilmente le aveva comprate in negozi di numismatica senza  certificati di provenienza, come si usava anni fa.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

I successivi accertamenti hanno permesso di identificare i venditori, diventati proprietari a seguito di un lascito testamentario, nonché di appurare l’assenza di un idoneo titolo di possesso dei beni archeologici. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Una preziosissima collezione di antiche monete d'oro bizantine, l'eredità di cui i nipoti si sono accorti solo molto tempo dopo la morte del nonno, era il frutto di scavi clandestini e stava per essere battuta all'asta a Torino, città di fama internazionale per la numismatica. Non lo sapevo! vedete che si impara sempre qualcosa dai giornali.

Avviso a

quelli che..........ho trovato nel cassetto del nonno (alternativa : nel baule della nonna). Cos'è e quanto vale ?

Siete sicuri che il nonno non le avesse comprate da tombaroli che le avevano scavate in Sicilia ?

http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/11/25/news/all_asta_a_torino_rare_monete_d_oro_bizantine_di_provenienza_illegale_confiscate_dai_carabinieri-182093031/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor

" tutte molto simili per tipo di conio ...."

 

Magari sono dei falsi  :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carletto23

Altro articolo oggi su 'La Stampa', il venditore e' citato, Bolaffi.
"Cosa dice la legge ? La normativa prevede sin dagli inizi del 1900 che tutti i beni provenienti da scavo nel sottosuolo o dai fondali marini appartengano allo stato. Il possesso da parte del privato, in assenza di documento che attesti il contrario, e' illegittimo
Adesso i beni dopo la confisca saranno oggetto di studi da parte della soprintentenza......"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silver70
Supporter

Buonasera,

in effetti, a giudicare dalle foto, sono FDC favolose, quindi come avrebbero potuto arrivare sino a noi circolando di mano in mano in queste condizioni?

Hanno fatto bene a sequestrarle, simili bellezze devono stare in un museo in da poter essere ammirate da tutti.

Cordiali Saluti

Silver

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

....scritto questo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica
2 ore fa, Silver70 dice:

Buonasera,

in effetti, a giudicare dalle foto, sono FDC favolose, quindi come avrebbero potuto arrivare sino a noi circolando di mano in mano in queste condizioni?

Hanno fatto bene a sequestrarle, simili bellezze devono stare in un museo in da poter essere ammirate da tutti.

Cordiali Saluti

Silver

siamo alla frutta dopo questo commento...

 

  • Mi piace 5
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
3 ore fa, Silver70 dice:

Buonasera,

in effetti, a giudicare dalle foto, sono FDC favolose, quindi come avrebbero potuto arrivare sino a noi circolando di mano in mano in queste condizioni?

Hanno fatto bene a sequestrarle, simili bellezze devono stare in un museo in da poter essere ammirate da tutti.

Cordiali Saluti

Silver

Di bellezze cosi - e anche molto meglio - i ns musei ne hanno a bizzeffe. Sono

pochi pero quelli che riescono ad esporle. Piu spesso sono rinchiuse in polverosi caveaux dove non le vede e non le studia nessuno. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Monetaio

State sereni, tra 2 o 3 anni saranno all'incanto. Magari senza troppa pubblicità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Mi sembrano monete assolutamente nella media per conservazione e rarità, le aste internazionali ne sono piene...

Meno male che i giornali ci hanno risparmiato l'inestimabile valore questa volta...

Qualcuno mi spiega poi cosa c'entra uno statere di Cartagine a livello temporale e geografico con Giustiniano I ? In mezzo ci sono nove secoli di differenza, il Mar Mediterraneo e 1500 Km.

E' una contiguità temporale e geografica che fa pensare a un tesoretto?

Tra l'altro oltretutto Cartagine è in Tunisia e Bisanzio in Turchia, non propriamente due zecche italiane quindi. Per arrivare a ipotizzare un tesoretto in Sicilia mi sembra che non ci siano tutti questi indizi alla fine...L'unica prova sarebbe che il nonno viveva in Sicilia ed aveva queste monete nella sua collezione?

Se non ci sono altri elementi che noi ignoriamo mi sembra una ricostruzione un po' forzata al momento.

La cosa preoccupante è che ora sembrerebbe non basti più neanche un atto notarile di eredità per il lecito possesso delle monete. Se il nonno ci lascia la collezione di monete nel testamento ma con le monete non ci lascia i certificati d'acquisto queste diventano automaticamente di proprietà statale per presunta provenienza illecita?

Modificato da cliff
  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

angelonidaniele

Secondo me visto che L'asta è imminente lo hanno fatto per ripicca per mettere ansia siamo alle solite

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Prossimamente sul Forum:

5a1be30abfc06_Immagine2.png.1e5e108bf00a1515e50dbcc3bd0729c1.png Trovate monete del nonno . Cosa sono e  quanto valgono.

IMG-20171125-WA0006_MGTHUMB-INTERNA.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

A dire il vero potrebbe trattarsi di monete bizantine di zecca siciliana (troppo piccole le foto per affermarlo o negarlo). In questo caso le monete sarebbero di interesse e valore enormemente maggiore. Diciamo che questa é l'unica eventualità che spiegherebbe il valore di 2500 euro a pezzo (non conosco il prezzo di questi solidi ma sono abbastanza raretti). In questo caso però non darebbero alcuna informazione riguardo a transazioni e contatti commerciali nel VI secolo a meno dell'ovvia considerazione che durante le guerre gotiche si emettevano solidi in Sicilia per pagare le spese militari. L'unico museo interessato a solidi di zecca siciliana che mi viene in mente potrebbe essere il medagliere di Siracusa, che però si focalizza (e un pó si fossilizza) sul periodo greco, dando poco spazio alle successive monetazioni. In Sicilia, a parte il Paolo Orsi, non ricordo grandi esposizioni numismatiche. Non centra nulla col topic, ma sarebbe bello avere un museo, da qualche parte, che contenga solidi e frazioni bizantine di zecca diversa (Ravenna, Roma, Napoli, Sicilia ecc. Ecc.) per apprezzarne conio e differenze. Magari un museo dedicato al medioevo. 

Modificato da azaad
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perporius
1 ora fa, azaad dice:

A dire il vero potrebbe trattarsi di monete bizantine di zecca siciliana (troppo piccole le foto per affermarlo o negarlo). In questo caso le monete sarebbero di interesse e valore enormemente maggiore. ....

questo mi sembra ovvio, poi quel che intravedo tra le dita della mano destra della carabiniera in alto, nel primo post, gia' mi fa pensare ( a me che ne so quasi nulla)  qui ci vuole Poemenius...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

aprendo le varie foto dei giornali dovrebbe essere possibile capire la zecca della moneta tenuta in mano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Potrebbe essere n solido di Maurizio Costanzo o Tiberio Costantino

Leggo CONSTANT

207182.s.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karl

Buonasera. ..un chiarimento! Le monete confiscate non erano accompagnate da nessun documento che ne certificate il possesso pre 1911.... e va bene! Ma... se il solerte funzionario della Soprintendenza non si fosse accorto di quanto denunciato e le monete fossero state battute ed aggiudicate all'asta i nuovi proprietari sarebbero stati a posto con la legge? No, perché quando si compra in un'asta quasi nessuno ti rilascia un certificato di lecita provenienza che, se non erro, viene avvalorata dalla fattura d'acquisto. Ergo, quante monete illecitamente custodite vengono "ripulite" attraverso i passaggi in asta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elledi
20 minuti fa, karl dice:

Buonasera. ..un chiarimento! Le monete confiscate non erano accompagnate da nessun documento che ne certificate il possesso pre 1911.... e va bene! Ma... se il solerte funzionario della Soprintendenza non si fosse accorto di quanto denunciato e le monete fossero state battute ed aggiudicate all'asta i nuovi proprietari sarebbero stati a posto con la legge? No, perché quando si compra in un'asta quasi nessuno ti rilascia un certificato di lecita provenienza che, se non erro, viene avvalorata dalla fattura d'acquisto. Ergo, quante monete illecitamente custodite vengono "ripulite" attraverso i passaggi in asta?

Già...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×