Jump to content
IGNORED

Incontro di studio su MONETA in/da CONTESTI ARCHEOLOGICI - 15 DICEMBRE 2017


monbalda
 Share

Recommended Posts

Carissim*

per quanti fossero interessati volevo segnalare questa iniziativa, che si svolgerà a Pisa nella giornata di venerdì 15 dicembre prossimo, dal titolo Metodologie per l'analisi contestuale dei reperti numismatici

Si tratta di un incontro realizzato con studiosi che hanno la particolarità di occuparsi in modo particolare della moneta ritrovata in contesti archeologici e/o di essere archeologi che studiano prevalentemente i reperti numismatici, ben conoscendo le problematiche della formazione dei deposti stratigrafici antichi e medievali e dell'analisi degli altri materiali rinvenuti in associazione con le monete stesse (ceramica, vetro, altri metalli, ecofatti, etc..).

La finalità è quella di discutere e sottolineare le potenzialità informative della moneta quando, oltre alle informazioni restituite dalla moneta stessa, si hanno a disposizione gli altri molteplici dati desumbili dal contesto del suo uso e della sua immobiizzazione nella stratificazione archeologica.

Altro tema che si intende affrontare è quello dello studio della distribuzione dei rinvenimenti sia all'interno di uno stesso sito archeologico, sia in aree più ampie, e del potenziale contributo dei GIS per l'analisi dei fenomeni circolatori.

Il periodo preso come spunto è quello che va essenzialemente dal tardo-antico alla fine del medioevo.

L'incontro è stato strutturato in modo da poter lasciare ampio spazio per il dibattito alla fine di ogni sessione e con lo scopo di incoraggiare la discussione tra archeologi, numismatici, ricercatori e studenti, ma anche accademici e appassionati che vorranno/ potranno seguire o partecipare all'evento. Visto che  il 15 si tratta di giorno lavorativo, qualcuno ci ha chiesto se sarà possibile organizzare una diretta streaming, ma devo dire che fino ad ora non ci avevamo pensato e non so se potremmo fare in tempo per organizzarci in tal senso: spero quindi che ci di voi fosse interessato, possa venire e partecipare direttamente.

Un caro saluto a tutt* e spero a presto MB

Incontro-di-Studio_reperti numismatici.jpg

Edited by monbalda
  • Like 7
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


38 minuti fa, monbalda dice:

Visto che  il 15 si tratta di giorno lavorativo, qualcuno ci ha chiesto se sarà possibile organizzare una diretta streaming, ma devo dire che fino ad ora non ci avevamo pensato e non so se potremmo fare in tempo per organizzarci in tal senso: spero quindi che ci di voi fosse interessato, possa venire e partecipare direttamente.

 

 

Magari non una diretta, ... ma, visto l'argomento, sarebbe importante avere un video dell'Incontro al quale accedere qui nel Forum.

Conoscere certe argomentazioni potrebbe far riflettere dell'importanza "contestuale" di certi ritrovamenti da parte di "cercatori".

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Sarebbe opportuno fare lo streaming. Oppure come già suggerito produrre un video da postare qui sul forum.

E bisognerebbe costringere i "cercatori" e "alcuni operatori" a visionarlo obbligatoriamente più volte per farsi un'idea compiuta sulla questione.

Link to comment
Share on other sites


Carissim*, grazie dei vostri primi feedback. Come già detto per lo streaming non so se ce la facciamo ad organizzarci; vediamo invece eventualemnte per il video (grazie @chievolan per il suggerimento).

Buona serata,

MB

Link to comment
Share on other sites


13 minuti fa, Afranio_Burro dice:

Iniziativa molto interessante! Verrà pubblicato un Quaderno dei lavori o comunque un qualche cosa di cartaceo?

Grazie

Purtroppo per il momento non abbiamo i finanziamenti per una pubblicazione. Se i contenuti saranno interessanti, come promettono e come speriamo, e riusciremo anche a registrare o video-registrare il dibattito, cercheremo senz'altro di publicare gli atti, magari in qualche rivista scientifica che la possa accogliere.

Un caro saluto MB

 

Edited by monbalda
Link to comment
Share on other sites


1 minuto fa, monbalda dice:

Purtroppo per il momento non abbiamo i finanziamenti per una pubblicazione. Se i contenuti saranno interessanti, come promettono e come sperimao, e riusciremo anche a registrare o video-registrare il dibattito, cercheremo senz'altro di publicare gli atti, magari in qualche rivista scientifica che la possa accogliere.

Un caro saluto MB

 

Me lo auguro di cuore. E' un argomento che mi interessa molto, ma non potrò venire a Pisa la prossima settimana. Penso che una registrazione, per quanto sia già un' ottima cosa, non possa sostituire una pubblicazione.

Grazie ancora

Link to comment
Share on other sites


Complimenti Monica

un seminario molto specialistico che affronta con approccio scientifico uno dei temi piu’ sttuali dell’archeologia numismatica.  I dati che oggi e’ possibile raccogliere - grazie anche alle nuove tecnologie - sono sempre di piu’ permettendo una maggiore contestualizzazione del materiale che aiuta moltissimo la ricerca scientifica. 

Ben vengano iniziative come questa! 

Link to comment
Share on other sites


Caro @numa numa ti ringrazio per i complimenti che ovviamente non vanno solo alla sottoscritta, ma anche a chi con me ha organizzato l'evento e in particolare Alberto Martìn Esquivel che sta trascorrendo un periodo di studio per il suo dottorato a Pisa, dando lo spunto a me e a Federico Cantini per organizzare questo incontro, che vorremmo fosse un vero e proprio workshop, piuttosto informale e molto sostanziale, se possibile.

Per quanto mi riguarda, però, non lo vedo come "molto specialistico" come tu dici: quello di cui discuteremo a mio parere dovrebbe essere o diventare lo standard di documentazione, studio e pubblicazione delle monete rinvenute in contesto archeologico, ovviamente dopo varie e ripetute discussioni tra chi si occupa di questo. Soprattutto per gli studiosi più giovani questo potrebbe/dovrebbe essere il normale orizzonte di lavoro ormai (non è un caso che io e Cristina Cicali saremi tra i relatori più "datati").

Esiste ormai anche una rivista internazionale, per quanto edita da curatori belgi, che si articola su queste tematiche ed è giunta ormai al suo settimo volume: https://independent.academia.edu/TheJournalofArchaeologicalNumismatics

Credo inoltre che anche per i collezionisti non guasterebbe conoscere queste cose. Essere più consapevoli e conoscere meglio le potenzialità informative di questa ricchissima fonte, soprattutto in merito al possibile contesto di origine e uso, non fa mai male e per molti motivi.

Ribadisco queste cose, perché non vorrei che si ritenessero questi argomenti interessanti solo per un gruppo ristretto di specialisti. L'idea è di discutere e comunicare ad uno spettro il possibile più ampio di persone nei limiti possibili dati dal fatto che l'inizativa è organizzata in ambito universitario e senza particolari forme di finanziamento alle spalle (i.e. disponibilità sede in giornata lavorativa e quant'altro relativo all'organizzazione).

Buona fine di domenica MB

Edited by monbalda
  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Complimenti Monica a te e ai tuoi colleghi, trovo tutto estremamente interessante e da cercare di divulgarlo siano appassionati, collezionisti, studiosi. 

Effetivamente questi aspetti non sono conosciuti o molto poco dal collezionismo, potrebbe essere un buon promo per capire i contesti, le analisi, potrebbe portare più consapevolezza e cultura verso la ricerca e l'analisi.

Vediamo...io non posso quel giorno ma una pubblicazione , un filmato o un ulteriore approfondimento in altra sede potrebbe creare maggiore consenso e diffusione di queste procedure con una consequente crescita culturale per un maggior numero di persone interessate, fateci sapere tramite il forum, un giorno o l'altro in Toscana devo proprio tornare, e'troppo tempo  che manco,

saluti a tutti,

Mario

Edited by dabbene
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Caro @dabbene in effetti è un poco troppo tempo che manchi dalla Toscana: ti aspettiamo se non per questo per uno dei prossimi appuntamenti (potrebbero essere una piccola mostra ed un ciclo di conferenze tematiche nella prima parte del prossimo anno... ;)).

Devo comunicarvi che purtroppo mi hanno risposto che non saranno possibili né diretta streaming, né riprese video da poter diffondere via web. Vedremo poi se e dove pubblicare gli atti e nel caso vi farò sapere.

Un caro saluto e a presto con chi di voi eventualmente riuscisse a venire

MB

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ce l’ho fatta a partecipare è stata una giornata molto interessante.

Appassionate le relazioni e a me, presente col solo titolo di “curioso”, quello che è rimasto è che le monete parlano!

Sì, parlano. Ma si esprimono con un linguaggio che noi facciamo fatica a decifrare, sono passati molti secoli, e perdiamo molte informazioni se non sappiamo ascoltare tutto quello che ci possono dire ...evviva evviva i traduttori e gli interpreti sempre troppo pochi....

La moneta da sola ci dice qualcosa ma il contesto archeologico: il luogo, la posizione del suo ritrovamento, gli oggetti che aveva vicini, ci possono dare molte informazioni in più di estremo interesse. Sono informazioni che fino ad oggi sono state sottovalutate o semplicemente ignorate, probabilmente per la necessità di concludere in fretta, ma sono indispensabili per capire l’economia, la società, la mentalità dei nostri avi, insomma le nostre radici ... e, aggiungo io, per correggere gli errori cui sono incorsi gli studiosi del passato.

Perché perdere questa fonte di notizie?

Perché così poche sono le pubblicazioni e così scarsa la disponibilità di divulgare le notizie dei ritrovamenti?

Gli specialisti auspicano una maggiore informazione  e collaborazione tra loro, io auspico anche che vengano pubblicati i loro studi anche per i non addetti ai lavori in modo da diffondere la conoscenza.

So bene che il freno é la cronica mancanza di finanziamenti e, quando infine un lavoro viene pubblicato, la mancanza di interesse da parte del grosso pubblico forse per il costo ritenuto eccessivo …oppure forse anche perché passati troppi anni dalla “notizia”  … chissà?

 

Mi accorgo di essere andato oltre a quello che ho ascoltato …considerate quest’ultima riflessione una delle mie solite fantasie che nulla hanno a che fare con la giornata di studio in oggetto.

Grazie agli organizzatori. 

 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Ringrazio @dizzeta per avercela fatta a venire a Pisa e a seguire buona parte della giornata. E anche per il bel resoconto che ha postato, che ha colto perfettamente il succo delle varie questioni affrontate.

Spero che per lui, e per i molti studenti giovani ricercatori e studenti che hanno preso parte alla giornata - la loro presenza ci ha davvero riempito di gioia - l'incontro di studio non sia stato troppo noioso o, appunto, specialistico, ma abbia dato qualche informazione e spunto di riflessione per far parlare le monete e per avere in futuro qualche traduttore esperto anche nell'analisi delle monete da contesto archeologico in più.

Oltre a questo il problema è dato non tanto dalla mancata voglia di condividere i dati tra i numismatici, ma anche e soprattutto da due altri fattori.

Spesso certi dati non si pubblicano perchè non si conoscono e non si hanno a disposizione per la pubblicazione. E' il caso quasi della maggior parte di ritrovamenti di monete. Nei grafici che ho mostrato io per quanto riguarda le monete altomedievali rinvenute nell'area alto tirrenica (Liguria, Toscana, Sardegna e Corsica) si ha qualche notizia sul contesto di ritrovamento (sito, tipologia dell'insediamento, ambiente o area all'interno dell'insediamento, collocazione topografica e stratigrafica, posizione nello strato e associazione con altri eventuali materiali etc...) solo per l'11-12% circa dei casi. Per un altro 15-17% si può dire solo quale è la località di rinvenimento. Ciò vuol dire che per quasi 3/4 delle monete altomedievali rinvenute in quell'area è possibile solo dire genericamente la regione o in quale parte della regione sono state trovate. E' troppo poco per far raccontare alle monete tutto quello che invece avrebbero potuto (chi e come le usava, perchè sono state perse o sepolte laddove sono state trovate e così via). Speriamo che le prossime generazioni anche di collezionisti, oltre che di studiosi, pongano più attenzione a questo problema. E forse andrebbero fatti degli interventi mirati anche in materia legislativa per far emergere più facilmente certe informazioni, ma su questo non ho molte speranze.

Le varie questioni legate alla modalità di pubblicazione e ai tempi e ai finanziamenti sia per la stampa tradizionale, sia per l'edizione via web, soprattutto con l'impiego di GIS o webGIS, per ora si aggiungono. L'auspicio è che le giovani generazioni si dotino presto di tutti gli strumenti utili che la tecnologia mette a disposizione anche in campo numismatico (secondo un altro interevento del pomeriggio è risultato che l'applicazione del GIS in ambito numismatico in Spagna e in buona parte dell'Europa mediterranea è attualmente solo al 5%). Un ruolo centrale in questo dovrebbero avere gli enti preposti alla formazione, in primis l'Università, anche se purtroppo in Italia le cattedre di numismatica sono sempre meno...

Bene, chiudo qua altrimenti viene fuori un altro incontro di studio.

Spero che ci sia presto qualche altra occasione di parlare di questi temi e di avere a disposizione i testi di questo giornata di studio da poter far circolare.

Buona domenica MB

Edited by monbalda
  • Like 5
Link to comment
Share on other sites


Il 16/12/2017 alle 13:34, dizzeta dice:

 

Gli specialisti auspicano una maggiore informazione  e collaborazione tra loro, io auspico anche che vengano pubblicati i loro studi anche per i non addetti ai lavori in modo da diffondere la conoscenza.

 

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites


Presa così la frase potrebbe sembrare offensiva e chiedo scusa se mi sono espresso male. Volevo augurare ai semplici curiosi come me di trovare pubblicazioni che parlino di queste cose perchè io non me ho mai viste. 

Link to comment
Share on other sites


7 minuti fa, dizzeta dice:

Presa così la frase potrebbe sembrare offensiva e chiedo scusa se mi sono espresso male. Volevo augurare ai semplici curiosi come me di trovare pubblicazioni che parlino di queste cose perchè io non me ho mai viste. 

Ovvio che è una delle mie solite gaffes dovuta alla mia ignoranza e dallo scrivere sempre di getto senza rileggere.

 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.