Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cori

AG Cirene

Risposte migliori

cori

Cirene 308-277 a.C.

AR didracma-statere

7,2 gr.

18 mm.

D/Testa di Karneos a dx

R/Pianta di silphium KY PA

Sear 6319

al dritto, sono riuscito a togliere il colore dall'icrostazione...(forse é rimasta a contatto con bronzo?) la parte rimane comunque molto cristallizzata...

...un po di Botanica: :D

Il silfio (conosciuto anche come silphion o laser) è una pianta estinta appartenuta probabilmente al genere Ferula (famiglia Apiaceae o Ombrellifere). Cresceva in una ristretta zona costiera, di circa 200 per 60 km, in Cirenaica (nell'attuale Libia). Considerato in genere come una specie estinta di "finocchio gigante" (anche se qualcuno ritiene che in realtà appartenga alla specie non estinta Ferula tingitana), rappresentava un tempo la maggiore risorsa commerciale dell'antica città di Cirene per il suo utilizzo come spezia e medicinale. La pianta era così importante per l'economia cirenaica che divenne il simbolo della città ed era rappresentata in molte delle sue monete.

Secondo la leggenda, la pianta era un dono del dio Apollo. Era ampiamente utilizzata dalla maggior parte delle antiche culture mediterranee; i Romani la consideravano "valere il suo peso in denarii."

Il prodotto di valore era una resina (detta laser o laserpicium) ricavata dalla pianta. Veniva raccolta in maniera simile a Ferula assafoetida, una pianta con proprietà simili al silfio, tanto che i Romani, compreso il geografo Strabone, usavano la stessa parola per descrivere entrambe.

A parte i suoi usi nella cucina greco-romana (come ad esempio nelle ricette di Apicio), la pianta era utilizzata per molte applicazioni mediche. Si diceva che poteva essere usata per trattare la tosse, la gola irritata, la febbre, l'indigestione, i dolori, le verruche e tutti i tipi di malattie. Ma soprattutto, secondo Plinio il Vecchio, era utilizzata come contraccettivo. Oggi sappiamo che molte specie appartenenti alla famiglia delle Apiaceae hanno proprietà estrogeniche, ed è stato dimostrato che alcune (come la carota selvatica) possono fungere da abortivo; è quindi possibile che la pianta fosse farmacologicamente attiva per la prevenzione o l'interruzione della gravidanza.

La ragione della presunta estinzione del silfio non è completamente chiara. Molte speculazioni si basano su di un presunto aumento della domanda di animali cresciuti nutrendosi della pianta, per dei presunti effetti sulla qualità della carne: il pascolo eccessivo combinato con un'eccessiva raccolta potrebbero aver provocato l'estinzione.

Il clima del Maghreb è andato progressivamente inaridendosi nel corso dei millenni, e la desertificazione potrebbe essere stata un altro fattore.

Un'altra teoria punta il dito contro l'avidità dei governatori della provincia romana Creta et Cyrene; la cosa sarebbe del tutto plausibile, visto che la corruzione dei governatori romani era già stata documentata da Cicerone nelle sue Verrinae. Dopo aver preso il potere dai coloni greci che avevano governato Cirene democraticamente per secoli, i governatori avrebbero cercato di massimizzare i profitti della loro provincia facendo coltivare intensivamente il silfio, ma rendendo in questo modo il suolo inadatto ad ospitare la pianta selvatica a cui si attribuiva il valore di medicinale. Teofrasto dice che il tipo di Ferula che veniva specificamente chiamata "silfio" aveva delle esigenze così particolari da crescere solo allo stato selvatico e da non poter essere coltivata con successo su di un terreno dissodato. La validità di questa affermazione è comunque dubbia, visto che Teofrasto stava semplicemente citando una testimonianza di un'altra fonte.

J. S. Gilbert, in una sua ipotesi, ritiene che il prodotto esportato (che era una specie di gomma) non derivasse unicamente dalla pianta ma che vi fossero miscelati anche degli intestini di insetto contenenti il composto chimico cantaridina. Per rendere il prodotto appetibile secondo i gusti dei greci, l'ingrediente derivato dall'insetto sarebbe stato tenuto segreto. Quando i governatori romani presero il controllo della regione, per la produzione del silfio avrebbero utilizzato il lavoro degli schiavi, che però ignoravano il modo in cui il prodotto avrebbe dovuto essere preparato: poiché non si riusciva più ad ottenere la stessa qualità di un tempo, si pensò che la vera pianta del silfio si fosse estinta. La cantaridina è tossica per l'uomo, e un po' come per la Mentha pulegium, l'ingestione di una piccola quantità non ucciderebbe necessariamente un adulto, ma potrebbe molto più facilmente uccidere un embrione in via di sviluppo.

(tratto da Vikipedia)

Marco

Modificato da cori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

Splendida moneta :) :)

Il rovescio è semplicemente da urlo! Ottimo il lavoro di restyling al dritto. Complimenti vivissimi per il magnifico pezzo e per le le esaurienti e dettagliate notizie storiche di appronfondimento.

Giacomo

Modificato da ggugliandolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Marco sei sempre qui a stupirci. ;)

Fammi capire nella foto il dritto è prima o dopo il restauro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Marco sei sempre qui a stupirci. ;)

Fammi capire nella foto il dritto è prima o dopo il restauro?

182557[/snapback]

l'immagine postata é prima del restauro...l'ho messa più che altro per cercare di capire cosa poteva essere la sostanza che la ricopriva...

L'ho messa in bagno di acqua demineralizzata, coperta di alluminio, e si é ripulita nel giro di 10 ore...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60

Bella la moneta ed utile ed interessante l'approfondimento storico. :)

Hai usato l'elettrolisi? E l'hai fatta bollire? Sono metodi un pochino drastici, specie la bollitura, ma particolarmente efficaci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Bella la moneta ed utile ed interessante l'approfondimento storico.  :)

Hai usato l'elettrolisi? E l'hai fatta bollire? Sono metodi un pochino drastici, specie la bollitura, ma particolarmente efficaci.

182618[/snapback]

:blink: solo acqua demineralizzata.... :D .....fredda.... :D

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60

L'elettrolisi è un metodo ben collaudato che pure io ho utilizzato più volte (ricordati però di pagare i diritti a fra crasellame :P ), mentre la bollitura (metodo messo a punto dall'amico dupondio) prevede che la moneta (rigorosamente d'argento, mi raccomando) venga bollita in acqua demineralizzata con l'aggiunta di un mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio. Quest'ultimo medoto letteralmete "spazza" tutte le incrostazioni presenti; l'ho testato varie volte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

eccoti accontentato...miglio81...

come vedi l'incrostazione é sparita...comunque la parte é fortemente cristallizzata...e stranamente l'altro lato non lo é per niente...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81
eccoti accontentato...miglio81...

come vedi l'incrostazione é sparita...comunque la parte é fortemente cristallizzata...e stranamente l'altro lato non lo é per niente...

Marco

190027[/snapback]

Grazie Cori!!!

Il risultato è ottimo. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60
eccoti accontentato...miglio81...

come vedi l'incrostazione é sparita...comunque la parte é fortemente cristallizzata...e stranamente l'altro lato non lo é per niente...

Marco

190027[/snapback]

Cavolo, eccellente risultato! :)

Ma allora, ci dici se hai usato l'elettrolisi o l'hai anche fatta bollire? Qualche metodo radicale hai di certo usato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
eccoti accontentato...miglio81...

come vedi l'incrostazione é sparita...comunque la parte é fortemente cristallizzata...e stranamente l'altro lato non lo é per niente...

Marco

190027[/snapback]

Cavolo, eccellente risultato! :)

Ma allora, ci dici se hai usato l'elettrolisi o l'hai anche fatta bollire? Qualche metodo radicale hai di certo usato!

190034[/snapback]

solo immersa in acqua demineralizzata, ripiegata in un foglio di alluminio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37
solo immersa in acqua demineralizzata, ripiegata in un foglio di alluminio...

190038[/snapback]

Caro Marco ! Hai avuto un bel coraggio !

Le monete di Kyrene col silphium sono piuttosto rare e soprattutto costose.

Complimenti per il risultato. Come ricordo del mio lavoro ne ho solo due e una in bronzo, ma non ho coraggio di toccarle !

Ciao

roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
solo immersa in acqua demineralizzata, ripiegata in un foglio di alluminio...

190038[/snapback]

Caro Marco ! Hai avuto un bel coraggio !

Le monete di Kyrene col silphium sono piuttosto rare e soprattutto costose.

Complimenti per il risultato. Come ricordo del mio lavoro ne ho solo due e una in bronzo, ma non ho coraggio di toccarle !

Ciao

roth37

190113[/snapback]

la prima in assoluto che che ho visto da vicino, fu al museo di Tripoli in Libia...in mezzo a tantissime monete puniche e romane...

Quello che mi aveva colpito era la storia della pianta che vi é raffigurata...poi ultimamente l'occasione ha fatto il resto...

Ancora mi sto chiedendo cosa poteva essere la sostanza azzurra che ricopriva la moneta al dritto...

Di incrostazioni ne ho viste di diverso tipo, ma con questo colore non mi era capitato prima...

Per quanto riguarda il trattamento con cui ho pulito la moneta, non é assolutamente nuovo, credo che sia il piu efficacie, in quanto non altera la patina e toglie solo lo sporco incrostato.

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

Complimenti, Marco hai fatto un bellissimo lavoro <_< La moneta è talmente bella e storicamente importante che meritava di essere "rigenerata". Ora è veramente stupenda :) :)

Anch'io ho usato con eccellenti risultati questo sistema di pulizia. Per me è affidabile ed efficace :) Ovviamente la prima volta ho provato con una monetina di valore non particolarmente rilevante... <_<

Giacomo

Modificato da ggugliandolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37

Posto la moneta che credo sia di Kyrene in bronzo che non avevo ancora mostrato

post-1738-1169030691_thumb.jpg

Modificato da roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37
Posto la moneta che credo sia di Kyrene in bronzo che non avevo ancora mostrato

190383[/snapback]

.. ed il rovescio col silphium

... a meno che non mi sbagli !

roth37

post-1738-1169030647_thumb.jpg

Modificato da roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Posto la moneta che credo sia di Kyrene in bronzo che non avevo ancora mostrato

190383[/snapback]

.. ed il rovescio col silphium

... a meno che non mi sbagli !

roth37

190385[/snapback]

...si é il silphium...peccato che sia così disastrata...

che diametro ha???

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roth37
Posto la moneta che credo sia di Kyrene in bronzo che non avevo ancora mostrato

190383[/snapback]

.. ed il rovescio col silphium

... a meno che non mi sbagli !

roth37

190385[/snapback]

...si é il silphium...peccato che sia così disastrata...

che diametro ha???

Marco

190411[/snapback]

20.8 mm e 6.2 g di peso

Ciao

roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×