Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Marcvsrvs

bel Sesterzio sul noto sito

Risposte migliori

Marcvsrvs

Ciao a tutti!

Stavolta posto una discussione più che altro incentrata su un tema di prezzo di mercato...! - il nostro forum è incentrato più sull'aspetto storico-culturale della moneta, lo so, però credo che il valore di mercato - e il mercato in generale - sia un argomento con cui la numismatica abbia comunque a che fare :) !

http://cgi.ebay.it/Pertinace-Pertinax-Sest...1QQcmdZViewItem

Questa è un'inserzione del noto sito di una moneta quasi certamente autentica...la posto perchè sta raggiungendo cifre da capogiro, per il tipo di moneta: a 5 giorni dalla scadenza stiamo già a 2000euro :wacko: !

Quest'altra, molto simile come conservazione, fu venduta (non so dove, però) a 1400 dollari...circa 1000euro!!!!!

http://www.wildwinds.com/coins/bigpic.cgi?...pertinax/i.html

E pensare che il venditore era partito da 1 euro e ha scritto "se non raggiunge un prezzo adeguato ritiro l'asta" :lol: :lol: !

voi che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leopold.85

meglio stre alla larga... :nono:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Il dritto con l'effige è veramente ben conservato ma il rovescio è scadente.

Mi pare che in linea di massima il venditore sia affidabile ma il valore di mercato è legato a varie combinazioni.

Seguendo la legge della domanda e dell' offerta a volte due partecipanti ad un asta si fanno prendere dallo spirito di competizione (tipo: mi piace e voglio aggiudicarmelo a tutti i costi!) se tutte e due hanno larga disponibilità di denaro (sopratutto se poco abituati alle aste online) anzichè aspettare il termine d'asta per fare la propria offerta entrano in competizione prima del tempo.

Ho visto Sesterzi di Pertinace ben migliori aggiudicati ad un prezzo inferiore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leopold.85
Il dritto con l'effige è veramente ben conservato ma il rovescio è scadente.

Mi pare che in linea di massima il venditore sia affidabile ma il valore di mercato è legato a varie combinazioni.

Seguendo la legge della domanda e dell' offerta a volte due partecipanti ad un asta si fanno prendere dallo spirito di competizione (tipo: mi piace e voglio aggiudicarmelo a tutti i costi!) se tutte e due hanno larga disponibilità di denaro (sopratutto se poco abituati alle aste online) anzichè aspettare il termine d'asta per fare la propria offerta entrano in competizione prima del tempo.

Ho visto Sesterzi di Pertinace ben migliori aggiudicati ad un prezzo inferiore.

183888[/snapback]

Assolutamente vero!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nippo

Io penso che sarebbe meglio che qualcuno spiegasse al venditore che eccezionale si scrive con una sola "z"....ci guadagnerebbe molto di più secondo me.... :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcano

Mi togliete una curiosità? ma come mai queste monete di pertinax costano così tanto? Ho visto un suo denario venduto anche a 1.300 euro. Come mai?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leopold.85
Mi togliete una curiosità? ma come mai queste monete di pertinax costano così tanto? Ho visto un suo denario venduto anche a 1.300 euro. Come mai?

183907[/snapback]

credo sia la spiegazione più semplice : regno breve

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcano
Mi togliete una curiosità? ma come mai queste monete di pertinax costano così tanto? Ho visto un suo denario venduto anche a 1.300 euro. Come mai?

183907[/snapback]

credo sia la spiegazione più semplice : regno breve

183908[/snapback]

A maggior ragione:) non sappiamo molto di lui, come ci si può appassionare ad un imperatore se non sappiamo molto di quest'ultimo? Almeno io la penso così

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
A maggior ragione:) non sappiamo molto di lui, come ci si può appassionare ad un imperatore se non sappiamo molto di quest'ultimo? Almeno io la penso così

183918[/snapback]

Regno breve = moneta rara.

E poi le monete devono essere anche un mezzo di indagine storica, non solo una passione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Regno breve = moneta rara.

183921[/snapback]

Non solo. Publio Elvio Pertinace ebbe fama di uomo integro e probo, tentò risolutamente di riformare il governo dell'impero dopo le follie di Commodo e morì dopo un regno di pochi mesi, orribilmente trucidato dalla guardia pretoriana di cui aveva deluso le aspettative di grandi donativi nello stile del suo predecessore. Alla sua morte i pretoriani "misero all'asta" la carica imperiale, che fu acquistata dal senatore Didio Giuliano. Questi ben presto fu a sua volta eliminato da Settimio Severo, da cui Pertinace fu glorificato (forse anche divinizzato?).

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcano
A maggior ragione:) non sappiamo molto di lui, come ci si può appassionare ad un imperatore se non sappiamo molto di quest'ultimo? Almeno io la penso così

183918[/snapback]

Regno breve = moneta rara.

E poi le monete devono essere anche un mezzo di indagine storica, non solo una passione.

183921[/snapback]

Punti di vista

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leopold.85
A maggior ragione:) non sappiamo molto di lui, come ci si può appassionare ad un imperatore se non sappiamo molto di quest'ultimo? Almeno io la penso così

183918[/snapback]

Regno breve = moneta rara.

E poi le monete devono essere anche un mezzo di indagine storica, non solo una passione.

183921[/snapback]

Punti di vista

183929[/snapback]

di solito è così che funziona! :whome:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nippo

Settimio Severo divinizzò anche Commodo...il peggior imperatore della storia, sicuramente il più pazzo tra i più noti....incredibile!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz

I sesterzi di Pertinace costano cari principalmente per due motivi:

1) regno breve...molto

2) lo stile

Avete mai visto ritratti barbuti piu' belli di quelli dei sesterzi di Pertinace ??

Dopo un periodo di decadenza stilistica in alcune emissioni con Marco Aurelio e Commodo , con Pertinace il sesterzio viene riportato agli antichi fasti.

Ritratto austero..e' l'equivalente dei ritratti di Galba e Vespasiano per gli imperatori barbuti.

Esaminate lo sguardo...emana potere e decisione.

Doveva e poteva riportare Roma agli antichi splendori..ma fu ucciso per i motivi esposti sopra.

Per i collezionisti di grandi bronzi Pertinace e' un sogno...

Se io potessi avere un sesterzio solo ma splendido probabilmente la mia scelta ( e non solo mia..) cadrebbe su Pertinace ( e non solo per essere quasi compaesano..)

Parlo dei sesterzi perche' i denari sono piu' facilmente acquistabili..dell'ordine di qualche centinaio di euro per un MB+/qBB (dai 400 euro in su..anche meno se si e' fortunati). Per i denari il discorso stilistico decade in parte, a seconda della zecca di emissione Roma o Alessandria.

Per il suo successore, Didio Giuliano, invece il discorso e' esattamente al rovescio come rarità...rintracciabili (ma cari..) i sesterzi...molto rari i denari (soprattutto senza rovescio stanco).

Questo e' Pertinace....

Per tornare al sesterzio in questione...beh..il rovescio e' un MB ma il diritto emana potere..potere..potere...

Si faranno la guerra per questa moneta..penso proprio di si..anche perche' per ogni sesterzio del genere in vendita almeno una decina di collezionisti bramano possederlo. Non sitiamo parlando di Traiano,Vespasiano o Commodo...forse anche di Nerone...stiamo parlando di Pertinace

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marcvsrvs

Dunque il valore intrinseco (storico-culturale-politico-sociologico), oltre alla rarità, di questa moneta e l'imperatore di cui porta l'effige si riflette sul valore di mercato...questo è naturale!

Rimane il fatto che a mio avviso è fuori mercato: ma il prezzo lo fa l'incrocio di domanda ed offerta, come è stato giustamente detto. Mi chiedo quante delle persone che stanno offrendo cifre simili lo facciano per le ragioni di crivoz (che condivido) o per semplici ragioni di competizione - è chiaro che chi cerca l'affare già si è allontanato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz
...... è chiaro che chi cerca l'affare già si è allontanato.

Concordo...ora si paga quanto vale... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Concordo con Crivoz il ritratto di Pertinace ha un'espressività straordinaria se lo confrontiamo con i ritratti di chi lo ha preceduto.

Inoltre, numismaticamente, un sesterzio di Pertinace è molto più desiderabile del sopravvalutato (sul mercato) Nerone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcano
...... è chiaro che chi cerca l'affare già si è allontanato.

Concordo...ora si paga quanto vale... :)

183967[/snapback]

Non è che per caso sei in lista per aggiudicarti quel sesterzio vero? :P

Modificato da Arcano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz

No ..per ora mi devo accontentare del mio denario..niente di eccezionale ma per ora mi basta.

Ho avuto la possibilità di acquistare un asse e un sesterzio ma sforavano il mio budget... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcano
No ..per ora mi devo accontentare del mio denario..niente di eccezionale ma per ora mi basta.

Ho avuto la possibilità di acquistare un asse e un sesterzio ma sforavano il mio budget... :(

184021[/snapback]

Se hai tempo mi piacerebbe vederlo, magari posti una foto. Ovviamente solo se puoi. Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz

Okkei ...lo fotografo..ma non aspettarti niente di che' e' dignitoso..di bello stile ma lo desideravo troppo...

E' che io abito vicino (un 40 km) dalla presunta città natale..Alba...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

romanus

Salve,

sempre bellissime le monete proposte da questo venditore.

Modificato da romanus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silla

Chi si sta aggiudicando attualmente l' asta è un vecchio volpone di Ebay non credo che sarà una guerra tra sprovveduti d'aste online ....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

Spero gradirete le notizie storiche che sono riuscito a reperire sull'imperatore Pertinace :)

Pertinace (Publio Elvio), gennaio-marzo del 193, era nato in Liguria l'anno 126. Suo padre era il liberto Elvio Successo, e, secondo quanto si raccontava, aveva dato al figlio il nome di Pertinace per celebrare la propria perseveranza nel commercio del legname. Dopo aver insegnato a scuola, Pertinace si arruolò nell'esercito raggiungendo il comando di unità dislocate in Siria, in Britannia e nella Mesia. Quindi fece temporaneamente ritorno alla vita civile per esercitare due procuratorati di rango equestre, dapprima in Italia (un incarico assistenziale relativo agli alimenta sulla via Emilia nel 168), poi nella Dacia. In seguito fu richiamato nell'esercito come comandante di distaccamenti legionari (vexillationes) nella Pannonia, dove combatté contro i Germani e ripristinò le misure già prese da Marco Aurelio per proteggere l'Italia dalle invasioni barbariche. Promosso alla condizione senatoria col grado di pretore, Pertinace si distinse come comandante di legioni nella Rezia (dal 171 in poi), divenne console nel 174 o nel 175, contribuì a reprimere la sedizione di Avidio Cassio in Siria; quindi fu governatore di province nella Mesia Superiore e Inferiore, in Dacia e in Siria. Sotto Commodo rimase in disparte per presunti collegamenti con ambienti cospiratori (182), ma poi fu indotto a lasciare il suo ritiro per comandare un esercito di ammutinati nella Britannia (185-7). Nel 188 si recò in Africa con la carica di proconsole, e in seguito (in un momento di crisi) divenne prefetto di città a Roma, ricoprendo un secondo consolato nel 192. Non sembra che fosse del tutto all'oscuro del complotto che nella notte di capodanno avrebbe dovuto eliminare Commodo in quanto, dopo che l'azione fu andata a buon fine, il prefetto del pretorio Leto gli chiese di accettare il trono; al che Pertinace si recò in fretta alla caserma dei pretoriani, promise loro una grossa gratifica e si fece acclamare imperatore. Nella stessa notte visitò il senato, i cui membri lo applaudirono caldamente perché il nuovo imperatore era uno dei loro, conferma Dione Cassio. Pertinace «ebbe cura di mostrare rispetto e cortesia verso l'assemblea, «inoltre era facilmente accessibile, ascoltava prontamente le richieste che gli venivano sottoposte e rispondeva esprimendo la propria opinione in maniera gentile». Sconfessando le illazioni che, alla sua età, fosse ansioso di assumere la porpora imperiale, declinò l'invito del senato che alla propria moglia Flavia Tiziana figlia del prefetto di città Tito Flavio Sulpiciano) venisse conferito il titolo di Augusta, come pure fece cadere l'offerta di elevare al rango di Cesare il figlio Pertinace (anche se alcune iscrizioni provenienti dall'Egitto e dall'Arabia e alcune monete fatte coniare dal governatore d'Egitto contraddicono tanta modestia, o fanno pensare che questa non dovesse essere presa troppo sul serio). Le monete di Pertinace recano una dedica di nuovo tipo «Al Buon Senso degno di Lode», Bona Mens (MENTI LAUDANDAE). Tuttavia la sua politica di economie, sebbene necessaria dopo gli eccessi di Commodo, inevitabilmente gli alienò il favore del popolo. La vendita delle enormi proprietà del defunto imperatore era abbastanza ragionevole; ma la politica di rigoroso risparmio portò a un declino del generale livello di vita, mentre contemporaneamente gli avversari andavano dicendo che egli faceva di tutto per arricchirsi. E si ricordava pure che, prima dell'ascesa al trono, Pertinace era stato accusato di vendere esenzioni dal servizio militare, acquistandosi la fama di cupidigia.

Presto perdette il favore dei pretoriani, perché non riuscì a pagare più del cinquanta per cento della gratifica promessa; e, mentre si trovava temporaneamente assente da Roma, sembra che si fosse formato un complotto per mettere sul trono, al suo posto, uno dei consoli, Quinto Sosio Falcone. Pertinace giunse appena in tempo per evitare che il senato condannasse Falcone, ma la disaffezione dei pretoriani per il regime crebbe dopo l'esecuzione di alcuni loro commilitoni su testimonianza di uno schiavo. Infine, il 28 marzo, un gruppo di militi irruppe nel palazzo, ed il prefetto del pretorio Leto, avendo ricevuto l'ordine da Pertinace di affrontare i sediziosi, preferì invece andarsene a casa - perché era stato proprio lui che, deluso per il rifiuto dell'imperatore di accettare la sua guida, aveva istigato la sommossa. Allorché i soldati raggiunsero la parte più interna del palazzo, l'imperatore, accompagnato dal ciambellano Ecletto, li arrestò con un lungo e grave discorso. Mail loro capo, un certo Tausio che faceva parte della guardia del corpo imperiale, lanciò la propria asta contro Pertinace che cadde trafitto al petto. Ecletto riuscì ad uccidere due degli assalitori, ma poi anche lui dovette soccombere. Quindi i soldati percorsero le strade di Roma portando in mostra la testa di quello che appena ottantasette giorni prima avevano eletto imperatore.

«Pertinace», narra la Storia Augusta, «era anziano e aveva una figura che incuteva rispetto. Sfoggiava una lunga barba e si spazzolava all'indietro i capelli. Aveva il corpo vigoroso e lo stomaco alquanto prominente, ma la statura era quella di un imperatore. Come oratore era mediocre; possedeva fascino più che gentilezza, ma non fu mai considerato schietto. Sebbene avesse la conversazione affabile, in effetti era piuttosto tirchio e meschino, al punto che da privato cittadino, ai banchetti faceva servire mezze porzioni di lattuga e di carciofi [...] e, anche quando fu imperatore, se pure qualche volta inviò ai suoi amici qualcosa del suo pasto, fece mandare qualche rimasuglio, o un po' di trippa, raramente qualche coscia di pollo». Dione Cassio aggiunge che aveva conservato la sua prestanza fisica, ma che soffriva di un leggero impedimento nel camminare a causa di un difetto al piede.

Dione è il più qualificato a dare un giudizio generale del regno di Pertinace: «Era formidabile in guerra e astuto in pace [...] Allorché fu promosso al punto da presiedere ai destini del mondo, rimase assolutamente immutato dal principio alla fine [...] Per prima cosa cercò di mettere ordine a tutto quello che in precedenza era stato irregolare e confuso, in quanto nell'amministrazione dell'impero dimostrò di avere non solo umanità e integrità d'animo, ma anche di voler condurre una gestione economica e di avere la più attenta considerazione per il pubblico benessere [...] Ma cercò di rimettere le cose a posto in un momento [...] Sebbene fosse uomo di grande esperienza pratica, non riuscì a comprendere che le riforme non possono essere fatte in un batter d'occhio e che il restauro di un intero stato richiede tempo e buon senso». Così gli avvenimenti dell'anno dei quattro imperatori sembravano ripetersi, perché la carriera e il fato di Pertinace ebbero molto in comune con quelli di Galba di centoventi anni prima. In seguito fu divinizzato per iniziativa di Settimio Severo.

Giacomo

Modificato da ggugliandolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz

Giusto..ma ricordiamo che Ligure poteva anche voler dire piemontese. Si ritiene infatti fosse nato ad Alba Pompeia, l'odierna Alba..patria del tartufo e del vino buono :wub:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×