Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Risposte migliori

scalptor
Supporter

Salve chiedo aiuto agli esperti di monete sabaude per chiedere se sapete indicarmi il significato del motto di casa Savaoia "FERT".

Fortitudo Eius Rhodum Tenuit sembra essere il piú accreditato ma non esiste consenso al riguardo.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter
9 ore fa, scalptor dice:

Salve chiedo aiuto agli esperti di monete sabaude per chiedere se sapete indicarmi il significato del motto di casa Savaoia "FERT".

Fortitudo Eius Rhodum Tenuit sembra essere il piú accreditato ma non esiste consenso al riguardo.

Grazie

                                                      F E  R T         

Il motto che si trova su molte monete di Savoia e sul taglio di molte monete del Regno d’Italia non ha trovato finora spiegazione. Nella cattedrale d’Aosta c’è la tomba di Tommaso II, conte di Savoia, morto nel 1233. Questo monumento eretto probabilmente durante il regno di Amedeo VI rappresenta il cavaliere giacente, i piedi appoggiati su un cane coricato, che leva il capo e porta un collare sul quale si legge due volte FERT in lettere gotiche.

Amedeo VI fondò nel 1362 l’Ordine Militare del Collare che divenne con Amedeo VIII l’Ordine della Santissima Annunziata, al quale diede il motto FERT, motto iscritto più volte sul collare dell’Ordine alternato a laccetti di seta,o cordicelle annodate, oggi note come "nodo Savoia".

 FERT divenne il motto di Casa Savoia. Ma che cosa significa esattamente ?

Amedeo V il Grande avrebbe nel 1316 liberato dai Turchi l’isola di Rodi. Questa impresa secondo alcuni si ritroverebbe nella formula : Fortitudo Ejus Rhodum Tenuit ( il suo valore salvò Rodi).

Una moneta d’oro da dieci scudi coniata nel 1635 con l’effige di Vittorio Amedeo I° porta la scritta : Foedere Et Religione Tenemur. ( Alleanza e Religione ci uniscono).

Fert, terza persona singolare del presente indicativo del verbo irregolare latino fero- fers, che significa portare e anche sopportare.

Fides Est Regni Tutela ( la Fede e protettrice del Regno)

Il mistero rimane......................................................................................................

Modificato da rorey36
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Leggi qui

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Purtroppo non ho trovato di meglio, Sembra  FERT sul collare del cane ma non ne sono sicuro...

147907.jpg.a20bb54cfa135d7ea7452882a60c9e2c.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter
5 ore fa, rorey36 dice:

Purtroppo non ho trovato di meglio, Sembra  FERT sul collare del cane ma non ne sono sicuro...

147907.jpg.a20bb54cfa135d7ea7452882a60c9e2c.jpg

Allego anche io una immagine del sarcofago a cui ti riferisci, anche se questo venne fatto in un periodo in cui il motto FERT era già utilizzato...

Il perché sia stato utilizzato sulla scultura di un cane ai piedi di Tommaso potrebbe legarsi al verbo, quindi al porta o sopporta, ma non ho informazioni al riguardo...

Screenshot_2018-11-17-16-43-13-1.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

daniele8

Foemina Erit Ruina Tua?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cabanes
12 ore fa, daniele8 dice:

Foemina Erit Ruina Tua?

Fosse così (e non mi dispiacerebbe) sia V.E.II, sia suo figlio avrebbero dimostrato di non essere particolarmente sensibili alle loro tradizioni dinastiche!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter
14 ore fa, daniele8 dice:

Foemina Erit Ruina Tua? emoji6.png
 

Questo potrebbe valere per molti !!

:P

Modificato da savoiardo
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

se il FERT è riportato sul collare del cane significa che il motto è da associare alla fedeltà. sarebbero quindi da prendere in considerazione solo quei motti che contengono la parola fedeltà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter
4 ore fa, dux-sab dice:

se il FERT è riportato sul collare del cane significa che il motto è da associare alla fedeltà. sarebbero quindi da prendere in considerazione solo quei motti che contengono la parola fedeltà.

Ok...

Ma il cane è ai piedi dell'uomo, quindi in posizione di "supporto", potrebbe anche essere interpretato legato al verbo... ma sono solo supposizioni..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor
Supporter

Grazie per tutti i chiarimenti, soprattutto a Rorey e dal sempre ben documentato Piergi, anche se il mistero pare rimanga.

Certo che é un mistero il fatto che un mistero del genere sia rimasto tale per tanto tempo : ).

E parliamo del motto della casa regnante italiana mica di una, senza voler offendere, semisconosciuta nobiltá di campagna.

Io credo che vada maggiormente considerato il fatto che l'ordine cavalleresco a cui si fa risalire il primo uso del motto nel 1362 (Ordine del Collare) fosse un ordine templario e cioé di difesa del santo sepolcro, ovvero della fede. Ordine di cui i Savoia erano esponenti di primo piano. 

Inoltre un motto nobiliare richiama i valori universali a cui la casata aderisce e non le gesta di un singolo, per quanto valenti esse siano.

In quest'ottica dunque Foedere Et Religione Tenemur (Uniti in una fede) sembrerebbe il piú accreditato.

Anche l'uso dei nodi d'unione  trova un posto di spicco fra i simboli utilizzati da altre obbedienze che vantano antiche origini come la massoneria. Quindi non solo riferiti alla casa Savoia.

Sempre in relazione a quanto appena detto sopra, il motto FERT oggetto di questa discussione, appare anche inserito alla base di un complesso simbolico esoterico sulla facciata della chiesa di Santa Maria del Priorato a Roma realizzata nel 1764 da Gian Battista Piranesi, che era massone, su incarico ricevuto dal Gran Maestro dell'Ordine di Malta, cardinal Rezzonico.

La storia di questa luogo narra che a partire dalla metá del XII secolo il complesso passó dai Benedettini ai Templari che lo tennero sino alla condanna dell'ordine da parte del Papa nel 1312 e poi come cavalieri Ospitalieri e infine come cavalieri di Malta.

L'uso del motto fatto proprio dai Savoia quindi li lega (e forse ne determina l'origine e significato)  al piú ampio Ordine di cui fecero parte e da cui trassero la forza che sta alla base della loro grandezza.

Modificato da scalptor

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Può esserci un collegamento tra il collare del cane con il motto inciso e l'ordine del collare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Andrò ad Aosta, se non prima, sicuramente per la festa di San Orso, sarà mia premura fare un servizio fotografico alla tomba di Tommaso II con i particolari del cane e del collare..

Comunque tutti questi sono discorsi e discussioni fatte da secoli.. mancano dei documenti o degli scritti che attestano con certezza la provenienza del motto, o meglio, a cosa venga associato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×