Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Accedi per seguire questo  
solandro

banconota 100 marchi germania 1948 (rara?)

Risposte migliori

solandro

Buongiorno,in un vecchio libro ho trovato questa banconota ed ho notato che pur essendo Fds, ha un timbro con una B.

Essendo datata 9/12/1948 potrebbe essere del periodo postbellico quando la GERMANIA era divisa tra le quattro nazioni

vincitrici?

Vi ringrazio per gli eventuali chiarimenti e spero di avere postato il tutto correttamente

solandro

image.jpeg

image.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Banconota davvero interessante, emessa dalla Bank Deutscher Lander, antesignana dell'attuale Bundesbank, per la Germania Ovest. Il timbro B veniva apposto sulle banconote destinate alla circolazione di Berlino Ovest, e rende questo biglietto particolarmente interessante dal punto di vista economico. Un vecchio catalogo (2005) di banconote tedesche, la quotava 600 euro in FDS. Per il valore attuale dovresti provare a fare una ricerca su ebay, magari quello tedesco.

Attenzione però. Lo stesso catalogo, mette in guardia dai timbri falsi, e il fatto che lo faccia mi fa temere che siano piuttosto diffusi. Su questo però non so aiutarti, ci vorrebbe qualcuno esperto in queste cose, si potrebbe provare a chiedere in un forum tedesco, come questo:

http://www.numismatikforum.de/viewforum.php?f=19

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

solandro

ti ringrazio per le informazioni che mi hai dato,sei stato molto gentile e rapido come sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Bel colpo e bella testimonianza dei primi anni della guerra fredda, sperando che il timbro sia originale. Il fatto che questo biglietto sia stato trovato in un libro apre all'ottimismo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ray-ban

Occhio che il 90% delle B sono false, ne ho una anche io, purtroppo è un problema diffuso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
22 minuti fa, ray-ban dice:

Occhio che il 90% delle B sono false

Ciao, piacere di risentirti :D

Ho visto, sempre nel catalogo citato (il Rosenberg), che anche la banconota senza timbro ha un buon valore, 300 euro in FDS, ed è così per tutti i biglietti della serie, con la B valgono di più, ma senza non sono certo da disprezzare, anche circolati.

Mi chiedevo, con una banconota vera, su cui è stato apposto un timbro falso, che succede? Voglio dire, se il timbro viene sgamato, hanno comunque un mercato, o nessuno le vuole più? Perché ad alterare una banconota che già di suo ha un valore elevato, alla fine si rischia di rimetterci, queste cose di solito si fanno coi biglietti il cui valore principale è dato dal timbro, e che senza non valgono niente o quasi.

petronius :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter
4 ore fa, petronius arbiter dice:

Mi chiedevo, con una banconota vera, su cui è stato apposto un timbro falso, che succede? Voglio dire, se il timbro viene sgamato, hanno comunque un mercato, o nessuno le vuole più? Perché ad alterare una banconota che già di suo ha un valore elevato, alla fine si rischia di rimetterci, queste cose di solito si fanno coi biglietti il cui valore principale è dato dal timbro, e che senza non valgono niente o quasi.

E' un bel dilemma, come giustamente dici questi "lavoretti" solitamente si fanno su delle banconote comuni, possibilmente anche usurate, ma mai su dei biglietti rari e di valore. A fatica posso capire se l'intento fraudolento aumenta di venti, cinquanta o cento volte il valore della banconota, ma portarlo solo al doppio od al triplo potrebbe rivelarsi rischioso e controproducente.

Il 90% sono falsi? sono talmente tanti che possono benissimo passare inosservati e presi per buoni, il timbro sembra piuttosto semplice da falsificare, vengono tutte vendute con certificato di autenticità? non credo... e se qualche biglietto viene sgamato? dato il suo alto valore in fds anche senza timbro paradossalmente se ne dovrebbe accertare e certificare la falsità.

 

Un timbro falso deturpa in ogni caso il biglietto abbassandone considerevolmente il valore, si possono trovare per pochi spiccioli o non le vuole più nessuno? :unknw: boh... si è in presenza di un biglietto rovinato da una timbratura non ufficiale, a quel punto, che sia una B falsa, od uno smile, non importa, sarebbe la stessa cosa.

b.jpg.5bea2c27de5c82577e1a1d2518807fa0.jpg        2b.jpg.a62137d4bad3f1b4e92ec09a97722b04.jpg

 

Modificato da nikita_
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian
16 ore fa, petronius arbiter dice:

 Ho visto, sempre nel catalogo citato (il Rosenberg), che anche la banconota senza timbro ha un buon valore, 300 euro in FDS, ed è così per tutti i biglietti della serie, con la B valgono di più, ma senza non sono certo da disprezzare, anche circolati. 

Ho in collezione il pezzo da 50 di questa serie.... abbastanza disastrato ma mi venne offerto al facciale e non volli farmelo sfuggire. Si tratta di una banconota di fattura francese, realizzata con la carta velina tanto apprezzata oltralpe :cray: e tanto facile a rovinarsi.
Piccola annotazione: i biglietti emessi dalla Bank deutscher Länder sono tuttora convertibili in euro quindi, per quanto straccetto, un minimo di valore lo conserva.

50-MARCHI-1949.JPG

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART
Il 4/2/2019 alle 23:03, nikita_ dice:

Il 90% sono falsi? sono talmente tanti che possono benissimo passare inosservati e presi per buoni, il timbro sembra piuttosto semplice da falsificare, 

E' uno dei motivi per cui evito banconote timbrate di qualsiasi tipo. Certo che a furia di fare così in un futuro più o meno lontano quelle non timbrate potrebbero diventare rare.

 

Modificato da ART

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato..   Cancella editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Crea Nuovo...

Avviso Importante

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie, dei Terms of Use e della Privacy Policy.