Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Saturno

Trova 800 milioni in lire...

Recommended Posts

Saturno

Buon pomeriggio, leggo questa notizia:https://www.tgverona.it/pages/783353/attualita/trova_tesoro_milionario_in_lire_ma_non_puo_usarlo.html

però mi sorge un dubbio, bene (anzi, male ) per le lire italiane ormai inconvertibili; ma le banconote in franchi francesi non potevano essere cambiate in euro solo fino al 17 febbraio 2012 ?

In questo caso hanno fatto una eccezione ?

Che ne pensate?

Edited by Saturno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienus
12 minuti fa, Saturno dice:

Buon pomeriggio, leggo questa notizia:https://www.tgverona.it/pages/783353/attualita/trova_tesoro_milionario_in_lire_ma_non_puo_usarlo.html

però mi sorge un dubbio, bene (anzi, male ) per le lire italiane ormai inconvertibili; ma le banconote in franchi francesi non potevano essere cambiate in euro solo fino al 17 febbraio 2012 ?

In questo caso hanno fatto una eccezione ?

Che ne pensate?

Penso che siano più le bufale che le notizie buone in quell'articolo. Classico caso in cui un giornalista che non sa nulla di un determinato argomento pensa di costruirci su uno scoop. Un po' come i vari "queste monete della repubblica valgono un tesoro".

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
stefanoforum

altro che 10 miliardi di vecchie lire ci sono ancora in giro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB
18 minuti fa, Saturno dice:

ma le banconote in franchi francesi non potevano essere cambiate in euro solo fino al 17 febbraio 2012 ?

Infatti, allego il prospetto della BCE... c'è qualcosa che non torna :blush:

Paese Banconote Monete
Austria nessuna scadenza nessuna scadenza
Belgio nessuna scadenza 31 dicembre 2004
Cipro 31 dicembre 2017 31 dicembre 2009
Estonia nessuna scadenza nessuna scadenza
Finlandia 29 febbraio 2012 29 febbraio 2012
Francia 17 febbraio 2012 17 febbraio 2005
Germania nessuna scadenza nessuna scadenza
Grecia 1 marzo 2012 1 marzo 2004
Irlanda nessuna scadenza nessuna scadenza
Italia 6 dicembre 2011 6 dicembre 2011
Lettonia nessuna scadenza nessuna scadenza
Lituania nessuna scadenza nessuna scadenza
Lussemburgo nessuna scadenza 31 dicembre 2004
Malta 31 gennaio 2018 1 febbraio 2010
Paesi Bassi (1) 1 gennaio 2032 1 gennaio 2007
Portogallo 28 febbraio 2022 31 dicembre 2002
Slovacchia nessuna scadenza 2 gennaio 2014
Slovenia nessuna scadenza 31 dicembre 2016
Spagna 31 dicembre 2020 31 dicembre 2020

Share this post


Link to post
Share on other sites

simonesrt

Comunque nel dubbio noi siamo quelli che hanno reso non più convertibili le banconote prima.... no comment

Share this post


Link to post
Share on other sites

vimi14

infatti, non vedo la ragione tecnica per la quale le lire e le altre valute non possano essere convertite in euro oltre una determinata data.

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB
18 minuti fa, simonesrt dice:

Comunque nel dubbio noi siamo quelli che hanno reso non più convertibili le banconote prima.... no comment

Si infatti, un po'  nello stile " mamma mamma sono felice di essere arrivato uno" :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab
40 minuti fa, vimi14 dice:

infatti, non vedo la ragione tecnica per la quale le lire e le altre valute non possano essere convertite in euro oltre una determinata data.

Cosi lo stato evita di dover restituire alcuni miliardi. solita furbata all'Italiana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

giulira
Supporter

In realta', e mi pare di averlo letto qui sul forum, se sei un privato o un'azienda le lire in banconote e monete non sono piu' convertibili. Ma se sei uno stato (anche la repubblica di bananas va bene) o una banca centrale il discorso cambia. Per 800 milioni di lire, io un giretto a bananas me lo farei.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

refero1980

resta inconcepibile come la BCE e le varie istituzioni europee non abbiano IMPOSTO una metodologia di conversione UNIVOCA per gli stati membri dell'UE. Credo che la partita non sia chiusa e prima o poi il caso verrà portato davanti alla corte di giustizia europea. Sarà sollevato da qualche cittadino che si è trovato col cerino in mano, e non sono sicuro che l'istanza verrà rigettata. Questo perché le differenze anche sostanziali tra le date limite per la conversione (per non parlare dello scippo perpetrato dal governo tecnico in italia nel 2011, con addirittura un anticipo sulla data originariamente prevista) creano delle disparità di trattamento ENORMI tra i cittadini dell'UE. E sono disparità che vanno a toccare diversi principi e diritti garantiti dai trattati. 

Se io fossi in quella sig.ra non esiterei un singolo istante ad adire il giudice europeo (dopo aver adito quelli italiani).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Mah... non è tutto oro quello che luccica, ed in questo articolo vi sono alcune ombre come gia detto sopra,  la repubblica francese, cambiava  le monete fino al 17/2/2005 e le banconote fino al 17 febbraio 2012. Non penso che la signora in questione sia riuscita a cambiare i suoi franchi. Poi onestamente questa gente che teneva, e tiene, vagonate di contanti in cassette di sicurezza, cantine, solai, garage, mi lascia alquanto perplesso, probabilmente il fatto di occultare in depositi infruttiferi, ingenti somme, sconosciute ai parenti ed affini era dettato da fattori non sempre chiari ed onesti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scipio
Supporter

La ragione 

6 minuti fa, TIBERIVS dice:

Mah... non è tutto oro quello che luccica, ed in questo articolo vi sono alcune ombre come gia detto sopra,  la repubblica francese, cambiava  le monete fino al 17/2/2005 e le banconote fino al 17 febbraio 2012. Non penso che la signora in questione sia riuscita a cambiare i suoi franchi. Poi onestamente questa gente che teneva, e tiene, vagonate di contanti in cassette di sicurezza, cantine, solai, garage, mi lascia alquanto perplesso, probabilmente il fatto di occultare in depositi infruttiferi, ingenti somme, sconosciute ai parenti ed affini era dettato da fattori non sempre chiari ed onesti.

La ragione è esattamente questa, nel paese con la maggiore incidenza di economia in nero non si è voluto riconoscere tutela ultradecennale a situazioni difficili da spiegare ma che avrebbero beneficiato di prescrizioni e decadenze di irregolarità sottostanti (es. fiscali)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ART
Il 4/2/2019 alle 18:12, refero1980 dice:

resta inconcepibile come la BCE e le varie istituzioni europee non abbiano IMPOSTO una metodologia di conversione UNIVOCA per gli stati membri dell'UE.    [...]

Questo perché le differenze anche sostanziali tra le date limite per la conversione (per non parlare dello scippo perpetrato dal governo tecnico in italia nel 2011, con addirittura un anticipo sulla data originariamente prevista) creano delle disparità di trattamento ENORMI tra i cittadini dell'UE. E sono disparità che vanno a toccare diversi principi e diritti garantiti dai trattati.

La BCE e le non meglio precisate varie istituzioni europee non hanno potuto imporre niente perchè non sono state nemmeno chiamate in causa, in quanto fin dall'inizio gli stati hanno deciso che la questione del cambio del contante delle ex-valute dovesse rimanere competenza degli stessi. Se proprio vogliamo tirare in ballo un'istituzione europea questa è il Consiglio, ovvero proprio l'assemblea dei capi di governo degli stati.

Bello? Brutto?    Giusto? Sbagliato?

Possiamo discuterne quanto vogliamo, basta farlo con cognizione di dove sta la responsabilità delle cose.

La mia opinione personale è che come in tutti i sistemi confederali o federali non è detto che ogni cosa debba essere per forza uniformata... per poi magari andarsi a lamentare come certi fanno che "l'Europa cerca di appiattire le culture dei popoli" e via farneticando. La disparità di trattamento in questo caso non mi pare un fatto catastrofico, dato che nella maggioranza degli stati ogni cittadino ha comunque avuto un lasso di tempo non certo breve per cambiare i suoi vecchi soldi in quelli nuovi. Se poi a distanza di decenni salta fuori all'improvviso qualche gruzzoletto (trovato a caso in giro, dimenticato da chissà chi... o magari tirato fuori dalle banche di Bananas dov'era stato depositato illegalmente) è tutt'altro discorso. 

Edited by ART
  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.