Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
apollonia

Bronzo di Alessandro II di Macedonia

Recommended Posts

apollonia

308162497_MioAEAlessandroIIdiMacedonia.thumb.jpg.883f3c79074240fa09a0adef7984c915.jpg

Greek 
KINGS OF MACEDON. Alexander II, 370/69-368/7 BC. Dichalkon (Bronze, 14 mm, 2.632 g), uncertain mint in Macedon. Male head (Apollo?) to right, wearing tainia. Rev. [A
ΛEΞANΔΡ] Horse running right. SNG Alpha Bank 236. SNG ANS 110-111. Fine.

 

322564539_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.b46c803a5a47c9b3c2c1fe75a1c38746.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Alessandro II era il figlio maggiore di Aminta III, sovrano di Macedonia dal 392 al 370 a. C. e padre anche di Perdicca III e di Filippo II (il padre di Alessandro Magno). Alessandro II era così lo zio di Alessandro III, detto il Grande, e governò per due anni (370/69-368/7 a. C.) prima di essere assassinato da uno dei suoi cortigiani

Tra le poche monete coniate in suo nome compare questo bronzo che raffigura sul diritto un testa maschile con i capelli legati da un nastro identificata da alcuni come quella del giovane Apollo.

Il mio esemplare è un acquisto di molti anni fa in eBay e la conservazione è quella che è. Aggiungo la foto ripresa dal cellulare, che rappresenta il massimo delle mie scarse capacità di fotografo.

1060244596_20190322_151829okcellulare.jpg.a6cb2614a56999cc747c66fc76657032.jpg

 

195828599_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.1345649fbc724e29e4cec75dce12fa65.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

La prima caratteristica del bronzo attribuito ad Alessandro II più o meno evidente in esemplari a miglior grado di conservazione del mio (come questo della CNG 81) è la presenza di un piccolo Δ sotto il mento della figura maschile al diritto. Probabilmente si tratta della sigla dell’incisore.

1794326977_2.CNG81000277.jpg.cea4474a2715a60b0eb7ba45398cd6a1.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander II. 370/69-368/7 BC. Æ Unit (3.38 g, 2h). Young male head right, wearing tainia; small Δ below chin (very faint) / [AΛE-ΞAN]-ΔPO, horse prancing right. Westermark, Remarks p. 308, 1; SNG ANS 110-1. VF, dark green patina, a few rough spots. Rare.

L’altra caratteristica è la forma di genitivo greco eolico della legenda AΛEΞANΔPO, impiegata generalmente sulle monete macedoni fino a Filippo II.

Un altro dato a supporto dell’attribuzione della moneta ad Alessandro II è la scoperta che vari bronzi di Perdicca III, il suo successore, sono stati ribattuti su questi bronzi.

 

303368460_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.e1aff31c18e18c9e99be576d73b149af.jpg

Edited by apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Un altro bronzo che inizialmente si pensava potesse appartenere ad Alessandro II è questo con la legenda in genitivo greco eolico non un po’ sopra e un po’ sotto ma unita sopra il cavallo qui montato dal cavaliere. Anche il ritratto sul diritto è in bello stile, senza però la piccola Δ sotto il mento.

1979463765_Bronzo371bis.jpg.66aa10539cdd9be01576baa9e05d4dbb.jpg

Solo che il Price ha potuto dimostrare da un ritrovamento successivo che questa moneta da lui catalogata come AE 371 è stata coniata sotto Filippo III, quindi circa mezzo secolo dopo il regno di Alessandro II. D’altra parte, il marchio di controllo (fulmine) sotto la pancia del cavallo è un particolare della monetazione da Filippo II in poi.

Si può concludere che la forma in genitivo greco eolico AΛEΞANΔPO invece di quella consueta sui bronzi del Grande in genitivo greco attico AΛEΞANΔPOY è una condizione necessaria ma non sufficiente per l’attribuzione di un bronzo ad Alessandro II invece che ad Alessandro III.

 

683382102_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.0ef99e5768ed99a4d80bfedd60a700cd.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Accanto al bronzo 371, il Price pubblica come 371A un altro ½ AE di Alessandro Magno coniato in Macedonia tra il 323 e il 317 circa a. C., dove cavallo e cavaliere sono diretti a destra.

Esemplare Price 371A della CNG 415.

178785687_5.BronzoCNG371AHalfUnit4150086.jpg.6829a3321f497a643c4af656b469a1ca.jpg

KINGS of MACEDON. Philip III Arrhidaios. 323-317 BC. Æ Half Unit (17.5mm, 4.51 g, 1h). In the name of Alexander III. Uncertain mint in Macedon. Head of male right, wearing tainia / Horse prancing right; thunderbolt below. Price 371A. VF, green patina, some chipping of the patina around edge.

From the Belgica Collection. Ex Classical Numismatic Group Electronic Auction 250 (23 February 2011), lot 33.

 

785094403_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.b7626b2a82fa405d0f4e34fc16c321f5.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Del bronzo Price 371A sono noti esemplari che pesano sugli 8 g come quello della foto (CNG 365) e sono quindi da classificare come Unit anziché Half-Unit.

1129064965_6.BronzoCNG371AUnit3650086.jpg.66d1cb555c42f3a4536e9147b4758231.jpg

KINGS of MACEDON. Philip III Arrhidaios. 323-317 BC. Æ Unit (18mm, 8.01 g, 12h). In the name of Alexander III. Uncertain mint in Macedon. Struck under Antipater or Polyperchon. Diademed head right / Horseman riding right; thunderbolt below. Price 371A var. (weight range). VF, dark green to black patina, minor roughness.

The flan is unusually thick and weighs about twice that of the normal Æ Unit.

 

626318479_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.ece67412d36e7284841706b97facfc63.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Del bronzo 371 è nota anche la variante con il diritto rivolto a sinistra (Lanz 157).

1845546014_7.BronzoLanzHalfUnitdirittoas..JPG.7ae3cfc75351df95a3939211a8475c10.JPG

GRIECHISCHE MÜNZEN  MAKEDONISCHES KÖNIGREICH  ALEXANDER II. (369 - 368/367) 
Bronze, Pella. Kopf des Apollon mit Taenie im kurzem Haar nach links. Rs: ALEXANDPO. Reiter im Galopp nach links, darunter Blitzbündel. U. Westermark, The Regal Macedonian Coinage, Essays Kraay-Mørkholm, 313 (A) 2 (var., Reiter nach rechts); SNG München -; offenbar unedierte Stempelvariante. 6,83g. Sehr selten. Vorzüglich.

 

1483147114_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.8dc2d12099d0c88fed4b4ca8fa2fd341.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Della variante con il diritto rivolto a sinistra sono noti esemplari che pesano quasi 8 g come quello della foto (Roma Numismatics 15) e sono quindi da classificare come Unit anziché Half-Unit.

846808373_8.BronzoRomaNum.Unitdirittoas..thumb.jpg.acb98e210440bd5a4f0413e9b0649794.jpg

Kingdom of Macedon. Philip III Arrhidaios Æ18. Uncertain mint in Macedon, 323-317 BC. Struck in the name of Alexander III. Youthful head of Apollo left, wearing tainia / Rider on horse prancing left; thunderbolt below. Price 371 corr. (denomination). 7.67g, 16mm, 12h. Very Fine.

 

1879782567_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.7dcd2be6b8ac5d1c3023ac72ad45ba73.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Bronzo di Alessandro II battuto alla Leu Numismatik Web Auction 1.

361620200_9.BronzoLeu3081374l.thumb.jpg.c87d783dd856d70e5c670017ec43c8c1.jpg

Greek 
KINGS OF MACEDON. Alexander II, 370/69-368/7 BC. Dichalkon (Bronze, 15 mm, 2.54 g, 7 h), uncertain mint in Macedon. Youthful head of Apollo to right, wearing tainia. Rev. [A
ΛEΞANΔΡO] Horse running right. SNG Alpha Bank 236. SNG ANS 110-111. Rare and with a beautiful green patina. Fine.
From a European collection, formed before 2005.

 

511094122_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.e1a1aa10739bd0fdbea8ecacec78ae58.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Tra i vari esemplari del bronzo attribuito ad Alessandro II, sul diritto di questo della Münzen & Medaillen 17 con un codolo da fusione del tondello è ben visibile il D sotto il mento come firma d’autore, e sul rovescio la legenda in genitivo eolico AΛE [ΞAN] ΔPO staccata, in parte sopra e in parte sotto al cavallo rampante.

1140230215_10.BronzoAlessandroIIMunzen2005.jpg.436e50ab4a6416f16fc0bbf3194ec2b9.jpg

GRIECHISCHE - BRONZE MüNZEN - KöNIGE VON MAKEDONIEN - ALEXANDROS II, 370-367. Bronze. Jugendlicher Kopf mit Binde n. r., unter dem Kinn D. Rv. ALEX-AN-DRO Pferd n. r. springend. 3,76 g. SNG ANS 110. U. Westermark, Remarks on the Regal Macedonian Coinage ca. 415-359 B.C., Essays Kraay-Morkholm 313, 6. SNG Alpha Bank 236. Sehr selten. Dunkelgrüne Patina. Leicht poröse Oberfläche. Gusszapfen. Sehr schön. Erworben 1975.

 

590600348_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.d2af83d557394a96a2bcd78c69dd135a.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.