Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Guittone

Allegorie nelle medaglie papali

Recommended Posts

Guittone

Da appassionato e collezionista di medaglie papali (le colleziono dal 1800 ad oggi), la cosa che mi colpisce più di tutte; quindi oltre alla storia in sé di una singola medaglia e del perché venne emessa, è la loro allegoria. Presente non in tutte, ma in quelle dove è presente io trovo sia meravigliosa.

Si evince nella storia della Chiesa un contatto con le allegorie che ricordano le antichità pagane, come Cerere. Quando non sono messe in chiara luce le divinità con un nome proprio, l'allegoria che appare ha sempre caratteri classici della romanità pagana (forse perché la Chiesa nacque in quella Roma Imperiale, in quell'epoca classica ed in tutto e per tutto fece parte della sua storia).

Ci sono anche medaglie con più figure allegoriche. Come il XVII anno di Pio VII, 1816, per la “Restituzione allo Stato della Chiesa delle sue Province”, le sei figure allegoriche sono in abiti classici, e non conformi a quelli ottocenteschi. Un'altra medaglia, secondo me stupenda , è quella dell'anno XX di Pio VII, 1819. Qua il soggetto di quell'anno era “la costituzione del Consiglio dell'Arte”. Il Passamonti ha abilmente unito tre allegorie della romanità con un Tempio classico con sei colonne di ordine corinzio. Le tre figure sono l'Architettura, il dio Tevere e la Viabilità.

Con Leone XII la medaglia papale sembra essere scevra dalle allegorie classiche, ma viene ripresa però dal breve pontificato di Pio VIII, specialmente con la sua seconda medaglia del 1830 che raffigurava “I principi ispiratori della politica di Pio VIII”.

La più bella, secondo la mia opinione e gusto personale, è quella del II anno di Gregorio XVI, 1832, incisore Cerbara. Qua la medaglia è pregna di allegorie di chiaro sentore classico e quindi pagano: qua l'allegoria raffigura la città di Roma con sfondo la Basilica di San Pietro. Roma è armata di scudo con dentro i simboli del potere ecclesiastico. Imperante è anche il Tevere.

L'attaccamento della Chiesa alle sue origini, ai sui natali capitolini sembra essere stabile e immutabile. Gli accostamenti fra immagini cristiane e pagane si sposano egregiamente e con un gusto squisito. La grandezza dei suoi incisori (Girometti, Cerbara, Bianchi, Mercandetti, Brandt ecc) rende vive le immagini di quelle divinità e usanze allegoriche oramai scomparse da secoli; come se le stesse fossero lì, imperanti fra l'Aniene o nel porto di Civitavecchia prima, o su di una vetusta locomotiva poi (Pio IX – 1857, Anno XII). Non importa all'arte della medaglia, così come ai meravigliosi affreschi che le raffigurazioni allegoriche abbiano sembianze di personalità pagane: che l'arte non ha religione alcuna, se non quella che esalti se stessa grazie ai più grandi artisti che con essa sanno parlare.

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Silver70
1 ora fa, Guittone dice:

Da appassionato e collezionista di medaglie papali (le colleziono dal 1800 ad oggi), la cosa che mi colpisce più di tutte; quindi oltre alla storia in sé di una singola medaglia e del perché venne emessa, è la loro allegoria. Presente non in tutte, ma in quelle dove è presente io trovo sia meravigliosa.

Si evince nella storia della Chiesa un contatto con le allegorie che ricordano le antichità pagane, come Cerere. Quando non sono messe in chiara luce le divinità con un nome proprio, l'allegoria che appare ha sempre caratteri classici della romanità pagana (forse perché la Chiesa nacque in quella Roma Imperiale, in quell'epoca classica ed in tutto e per tutto fece parte della sua storia).

Ci sono anche medaglie con più figure allegoriche. Come il XVII anno di Pio VII, 1816, per la “Restituzione allo Stato della Chiesa delle sue Province”, le sei figure allegoriche sono in abiti classici, e non conformi a quelli ottocenteschi. Un'altra medaglia, secondo me stupenda , è quella dell'anno XX di Pio VII, 1819. Qua il soggetto di quell'anno era “la costituzione del Consiglio dell'Arte”. Il Passamonti ha abilmente unito tre allegorie della romanità con un Tempio classico con sei colonne di ordine corinzio. Le tre figure sono l'Architettura, il dio Tevere e la Viabilità.

Con Leone XII la medaglia papale sembra essere scevra dalle allegorie classiche, ma viene ripresa però dal breve pontificato di Pio VIII, specialmente con la sua seconda medaglia del 1830 che raffigurava “I principi ispiratori della politica di Pio VIII”.

La più bella, secondo la mia opinione e gusto personale, è quella del II anno di Gregorio XVI, 1832, incisore Cerbara. Qua la medaglia è pregna di allegorie di chiaro sentore classico e quindi pagano: qua l'allegoria raffigura la città di Roma con sfondo la Basilica di San Pietro. Roma è armata di scudo con dentro i simboli del potere ecclesiastico. Imperante è anche il Tevere.

L'attaccamento della Chiesa alle sue origini, ai sui natali capitolini sembra essere stabile e immutabile. Gli accostamenti fra immagini cristiane e pagane si sposano egregiamente e con un gusto squisito. La grandezza dei suoi incisori (Girometti, Cerbara, Bianchi, Mercandetti, Brandt ecc) rende vive le immagini di quelle divinità e usanze allegoriche oramai scomparse da secoli; come se le stesse fossero lì, imperanti fra l'Aniene o nel porto di Civitavecchia prima, o su di una vetusta locomotiva poi (Pio IX – 1857, Anno XII). Non importa all'arte della medaglia, così come ai meravigliosi affreschi che le raffigurazioni allegoriche abbiano sembianze di personalità pagane: che l'arte non ha religione alcuna, se non quella che esalti se stessa grazie ai più grandi artisti che con essa sanno parlare.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Silver70

Buonasera Guittone,

sottoscrivo tutto, complimenti per l'ottimo post!

Saluti 

Silver

 

Edited by Silver70

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guittone
1 minuto fa, Silver70 dice:

Buonasera Guittone,

sottoscrivo tutto, complimenti per l'ottimo post!

Saluti 

Silver

 

Ciao Silver , grazie :)

adoro la medaglistica :) è una scultura d'un evento storico

Share this post


Link to post
Share on other sites

renzo1940

Complimenti per il tuo post, che suggerisce (e anche approfondisce) un nuovo interessante filone di studio della medaglistica papale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guittone
1 ora fa, renzo1940 dice:

Complimenti per il tuo post, che suggerisce (e anche approfondisce) un nuovo interessante filone di studio della medaglistica papale.

Grazie Renzo.

Sì, penso sarebbe molto interessante approfondire il motivo per il quale la Chiesa nelle sue medaglie annuali, e non, abbia spesso voluto rappresentare delle allegorie pagane; lei che è monoteista. Penso che ciò possa venire da un rinato interesse rinascimentale verso l'età classica, sia essa greca che romana. Dal 1550 la medaglia annuale, salvo per alcuni anni, continua forte la sua vita. Nacque nel Rinascimento, appunto quando si andavano a formare quelle collezioni d'arte classica nelle famiglie italiane. Che sia questo il motivo? Non so, ma è bello discuterne con voi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Silver70
3 ore fa, Guittone dice:

Grazie Renzo.

Sì, penso sarebbe molto interessante approfondire il motivo per il quale la Chiesa nelle sue medaglie annuali, e non, abbia spesso voluto rappresentare delle allegorie pagane; lei che è monoteista. Penso che ciò possa venire da un rinato interesse rinascimentale verso l'età classica, sia essa greca che romana. Dal 1550 la medaglia annuale, salvo per alcuni anni, continua forte la sua vita. Nacque nel Rinascimento, appunto quando si andavano a formare quelle collezioni d'arte classica nelle famiglie italiane. Che sia questo il motivo? Non so, ma è bello discuterne con voi

Buonasera Guittone,

che ne pensi di trasformare questa bella discussione in uno show delle più belle medaglie che trattano questo interessante argomento?

Cordiali saluti

Silver

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guittone

Sì: ma si possono mettere foto prese altrove? In internet ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Silver70

Sarebbe meglio se ognuno postasse le proprie con queste caratteristiche... 

inizio io? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guittone

io per il momento purtroppo vado per una :( ed è senza allegoria...

quella della locomotiva è meravigliosa veramente: la tradizione e la modernità. L'allegoria classica sopra una riproduzione della locomotiva di allora; il vecchio ed il nuovo, il vecchio che si rinnova ma sempre rimane se stesso.

HISTORIA LUX VERITATIS: quale frase migliore per l'apertura agli studiosi dell'Archivio? Quale frase migliore per la descrizione di questa disciplina scientifica che è la storia, la storiografia ed il suo metodo scientifico nella ricerca del passato, con le allegoria della Fama, Storia e Verità. Quale incanto !

La Chiesa  è conscia dei suoi natali pagani. Lo dice la storia, non certo io. Non li rinnega artisticamente ma bensì li studia, ne fa tesoro come solo i grandi mecenati hanno e sanno fare

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baylon
Supporter
2 ore fa, Silver70 dice:

Buonasera Guittone,

che ne pensi di trasformare questa bella discussione in uno show delle più belle medaglie che trattano questo interessante argomento?

Cordiali saluti

Silver

Da spettatore di questa discussione ritengo che sia un ottima idea, in fondo si parla dell' iconografia di questa tipologia di medaglie... parole ed immagini, nulla di più sublime per chi vuole conoscere.

P.S. ho finito i mi piace, altrimenti oggi arrivavano tutti a voi. :hi: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

capricorno79

Il motivo è da ricercare soprattutto nel fatto i grandi incisori delle prime medaglie, e gli artisti più importanti dal rinascimento ad oggi, hanno sempre cercato nel bello classico l'ispirazione anche per ricreare la tridimensionalità della figura umana. questi artisti, probabilmente passavano ore nelle rovine del foro romano ad ammirare gli altorilievi degli archi e delle colonne e probabilmente da li hanno preso spunto. come non immaginarli anche ospiti delle residenze dei cardinali Colonna, Barberini, della Rovere, pieni di antiche statue e monete romane, molto collezionate già dal 1400. C'è un evidente e non casuale somiglianza tra le medaglie 1500 e 1600 e le monete romane importanti, sesterzi etc, basti pensare alla panoramica " a volo d'uccello" tipica dei sesterzi, e quella che rappresentava strutture importanti della Roma papale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.