Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Ranbel

Richiesta identificazione stemmi

Recommended Posts

Ranbel
Supporter

Buonasera a tutti, possiedo un ferro da cialde in cui sono impressi due stemmi che non sono riuscito a riconoscere l unica cosa che so è che vengono dal centro Italia, probabilmente, sareste così gentili da aiutarmi ad identificare le famiglie di provenienza? Vi ringrazio anticipatamente. 

IMG_20190602_231720.jpg

IMG_20190602_231755.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

chievolan

Forse sono immagini puramente decorative.

Nella prima folto lo scudo potrebbe effettivamente rappresentare uno stemma nobiliare. Leggiamo O mater Dei memento mei. E nella barra centrale IHS  MA. Forse MA sono iniziali di un nome?

Nella seconda foto sullo scudo abbiamo un lupo e un galletto. Non sono certo un esperto ma dubito che si tratti di uno scudo gentilizio.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ranbel
Supporter

Ti ringrazio per la tua spiegazione, ma non credo che siano immagini decorative perché credo che questi ferri venivano donati in occasione di un matrimonio e sulle due facce venivano raffigurati gli stemmi delle casate di appartenenza degli sposi le incisioni venivano fatte sia dal fabbro sia da incisori, orafi famosi che addirittura li firmavano

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
7 ore fa, Ranbel dice:

Ti ringrazio per la tua spiegazione, ma non credo che siano immagini decorative perché credo che questi ferri venivano donati in occasione di un matrimonio e sulle due facce venivano raffigurati gli stemmi delle casate di appartenenza degli sposi le incisioni venivano fatte sia dal fabbro sia da incisori, orafi famosi che addirittura li firmavano

Molto belli questi ferri stemmati : sarei curioso di sapere cosa ne pensa Corbiniano….

@Corbiniano

IStemma n. 1.jpg

Stemma n. 2..jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Corbiniano

Per prima cosa, bisogna capire lo scopo di questi ferri: sono affini a quelli con cui si fabbricavano le ostie per le messe e, non per niente, la faccia più elaborata è ricca di frasi di ambito sacro, come ben evidenziato da @chievolan: aggiungo che MA è sormontato da un segno di contrazione, ed è quindi il compendio del Nome di Maria.

Se però non mi inganno, le mani che si intravedono nelle foto postate da @Ranbelmi dicono che questi ferri sono di grandi dimensioni, e quindi non servivano per fabbricare ostie (sulle quali, fra l'altro, due stemmi "laici" ci sarebbero entrati come cavoli a merenda...).

Appurato il probabile utilizzo laico dei ferri, rimane da capire perchè lo stemma sul lato "buono" (in alto nelle foto) è ben curato, al contrario dell'altro.

Descriviamoli secondo la terminologia blasonica:

- in alto: tre pali, alla banda diminuita attraversante e caricata da tre stelle di sei raggi

- in basso: un leone, sostenente sulla coda una (colomba tenente nel becco un ramo d'ulivo?)

Lo stemma in basso sembra molto pasticciato, come fosse stato inciso in un secondo tempo rispetto al primo; e la presenza della (colomba?) sembra ulteriormente posticcia, oltre ad essere del tutto insolita araldicamente.

Lo stemma in alto ha somiglianze con quelli di due famiglie fiorentine, citate dal Ceramelli-Papiani nella sua puntuale raccolta travasata in internet ( http://www.archiviodistato.firenze.it/ceramellipapiani/😞 i Rossi (fascicolo Ceramelli-Papiani n° 4093) e i di Iacopo d'Agnolo (fascicolo 2616).

Ma la somiglianza è una cosa, l'attribuzione un'altra...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ranbel
Supporter
1 ora fa, Corbiniano dice:

Per prima cosa, bisogna capire lo scopo di questi ferri: sono affini a quelli con cui si fabbricavano le ostie per le messe e, non per niente, la faccia più elaborata è ricca di frasi di ambito sacro, come ben evidenziato da @chievolan: aggiungo che MA è sormontato da un segno di contrazione, ed è quindi il compendio del Nome di Maria.

Se però non mi inganno, le mani che si intravedono nelle foto postate da @Ranbelmi dicono che questi ferri sono di grandi dimensioni, e quindi non servivano per fabbricare ostie (sulle quali, fra l'altro, due stemmi "laici" ci sarebbero entrati come cavoli a merenda...).

Appurato il probabile utilizzo laico dei ferri, rimane da capire perchè lo stemma sul lato "buono" (in alto nelle foto) è ben curato, al contrario dell'altro.

Descriviamoli secondo la terminologia blasonica:

- in alto: tre pali, alla banda diminuita attraversante e caricata da tre stelle di sei raggi

- in basso: un leone, sostenente sulla coda una (colomba tenente nel becco un ramo d'ulivo?)

Lo stemma in basso sembra molto pasticciato, come fosse stato inciso in un secondo tempo rispetto al primo; e la presenza della (colomba?) sembra ulteriormente posticcia, oltre ad essere del tutto insolita araldicamente.

Lo stemma in alto ha somiglianze con quelli di due famiglie fiorentine, citate dal Ceramelli-Papiani nella sua puntuale raccolta travasata in internet ( http://www.archiviodistato.firenze.it/ceramellipapiani/😞 i Rossi (fascicolo Ceramelli-Papiani n° 4093) e i di Iacopo d'Agnolo (fascicolo 2616).

Ma la somiglianza è una cosa, l'attribuzione un'altra...

1 ora fa, Corbiniano dice:

Per prima cosa, bisogna capire lo scopo di questi ferri: sono affini a quelli con cui si fabbricavano le ostie per le messe e, non per niente, la faccia più elaborata è ricca di frasi di ambito sacro, come ben evidenziato da @chievolan: aggiungo che MA è sormontato da un segno di contrazione, ed è quindi il compendio del Nome di Maria.

Se però non mi inganno, le mani che si intravedono nelle foto postate da @Ranbelmi dicono che questi ferri sono di grandi dimensioni, e quindi non servivano per fabbricare ostie (sulle quali, fra l'altro, due stemmi "laici" ci sarebbero entrati come cavoli a merenda...).

Appurato il probabile utilizzo laico dei ferri, rimane da capire perchè lo stemma sul lato "buono" (in alto nelle foto) è ben curato, al contrario dell'altro.

Descriviamoli secondo la terminologia blasonica:

- in alto: tre pali, alla banda diminuita attraversante e caricata da tre stelle di sei raggi

- in basso: un leone, sostenente sulla coda una (colomba tenente nel becco un ramo d'ulivo?)

Lo stemma in basso sembra molto pasticciato, come fosse stato inciso in un secondo tempo rispetto al primo; e la presenza della (colomba?) sembra ulteriormente posticcia, oltre ad essere del tutto insolita araldicamente.

Lo stemma in alto ha somiglianze con quelli di due famiglie fiorentine, citate dal Ceramelli-Papiani nella sua puntuale raccolta travasata in internet ( http://www.archiviodistato.firenze.it/ceramellipapiani/😞 i Rossi (fascicolo Ceramelli-Papiani n° 4093) e i di Iacopo d'Agnolo (fascicolo 2616).

Ma la somiglianza è una cosa, l'attribuzione un'altra...

Questi ferri in ambito civile servivano per fare cialde che credo siano una specie di focaccia  in pratica venivano arroventati sul fuoco poi si apriva la pinza vi si metteva della pasta fresca si chiudeva la pinza ein attimo usciva una focaccia cotta con sopra impressi gli stemmi  o simboli queste cialde fatte penso di acqua e farina venivano offerte agli ospiti in occasione di feste o cerimonie. Non sempre erano presenti stemmi  a volte lo stemma era lasciato in bianco in modo che l, acquirente lo mettesse secondo le proprie esigenze 

IMG_20190603_222523.jpg

IMG_20190603_222246.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

chievolan

Qui abbiamo raffigurati una incudine ed un martello. Probabilmente un richiamo al mestiere di fabbro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

chievolan

Nella seconda foto io credo di non sbagliarmi nel vedere un lupo e non un leone. 

In quanto all’uccello la coda mi porta ad escludere una colomba e mi fa pensare ad un galletto. 

Che la figura, che non è certo araldica, sia l’immagine parlante di un cognome, come ad esempio Beccalupo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ranbel
Supporter
9 ore fa, chievolan dice:

Nella seconda foto io credo di non sbagliarmi nel vedere un lupo e non un leone. 

In quanto all’uccello la coda mi porta ad escludere una colomba e mi fa pensare ad un galletto. 

Che la figura, che non è certo araldica, sia l’immagine parlante di un cognome, come ad esempio Beccalupo?

Possibile che non sia né un leone né un lupo ma qualche altro animale mitologico, dalla bocca sembra uscire una fiamma piuttosto che una lingua. Sicuramente l incisione è abbastanza scadente sicuramente non è la stessa mano che ha inciso l altra faccia Volevo aggiungere che la testa del presunto cane che sembra essere l I incisione più antica, assomiglia molto a quella del famoso cane a sei zampe della compagnia petrolifera italiana 

Edited by Ranbel

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ranbel
Supporter

Penso di aver risolto in parte il problema, se potete per favore ditemi se uo visto giusto

Screenshot_20190626-152847.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Assomiglia molto : questo però è suddiviso in sei pali, traversati da una banda stellata, lo stemma sulla piastra mostra invece sette pali : bisognerebbe sentire il parere di Corbiniano, se si tratta di una "licenza poetica" , oppure…..

Saluti

@Corbiniano

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
Il ‎03‎/‎06‎/‎2019 alle 22:56, chievolan dice:

Nella seconda foto io credo di non sbagliarmi nel vedere un lupo e non un leone. 

In quanto all’uccello la coda mi porta ad escludere una colomba e mi fa pensare ad un galletto. 

Che la figura, che non è certo araldica, sia l’immagine parlante di un cognome, come ad esempio Beccalupo?

Come stemma araldico mi pare una "ciofèca" , come pensi anche tu, e  l'incisione è decisamente di qualità modesta : penso ad un disegno di fantasia.

Quanto al "Beccalupo"....non ci scommetterei un cent. !

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ranbel
Supporter

Hai ragione non avevo con

2 ore fa, sandokan dice:

Come stemma araldico mi pare una "ciofèca" , come pensi anche tu, e  l'incisione è decisamente di qualità modesta : penso ad un disegno di fantasia.

Quanto al "Beccalupo"....non ci scommetterei un cent. !

 

Hai ragione non avevo contato i pali, però avevo trovato due foto in cui una ha sette pali guardando bene quindi può essere che ho indovinato il casato giusto? 

Screenshot_20190627-163658.jpg

Edited by Ranbel
Scusatemi per il pastrocchio ma non sono tanto bravo con le tecnologie moderne

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Direi di sì……..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.