Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Pistola84

Pareri su due dracme cisalpine in asta

Recommended Posts

Euskadi

Per me sono buone: il lotto n. 4  Pedemontana senza dubbio pautasso terzo tipo. Lotto n. 5 pautasso la classifico', sulla base dei caratteri in alfabeto celtico che si trovano sopra la figura del leone, appartenente ai leponzi, successivamente venne attribuita agli insubri. Per la tipologia direi 9A, ma dovrei consultare qualche testo per essere preciso. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

arrigome

Si la n. 5 dovrebbe essere la Pautasso  285, anche se la capigliatura sembra un pò diversa.

Dembski? mai visto!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flavio_bo

buone entrambe

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi
19 ore fa, arrigome dice:

Si la n. 5 dovrebbe essere la Pautasso  285, anche se la capigliatura sembra un pò diversa.

Dembski? mai visto!

Cosa significa 285?

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarikanair

Both the lots 4 and 5 look convincing enough for me.. the inscriptions are nice and sharp too.. 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi

Teniamo presente che la classificazione in base a un numero riguardo le monete celtiche padane, che vedo anche in alcune aste, secondo me confonde le idee, che per quel che riguarda questa monetazione sono già abbastanza confuse. Se si classifica una moneta riferendoci ad un numero, che immagino sia il numero di una tavola, bisognerebbe almeno identificare il testo da cui si prende la tavola come esempio. Queste monete spesso usano dei coni al dritto che vengono impiegati in tipologie diverse, in quanto le classificazioni di pautasso sono basate sui caratteri alfabetici o sulla scritta (mazza) che si trova sul rovescio. In questo caso, 285, che per quello che mi pare di capire fa riferimento ad una moneta classificata da pautasso come 9c,  però mi lascia molti dubbi in quanto le monete 9c normalmente hanno la dicitura (toutiopouos) su due righe sovrapposte. 

Edited by Euskadi
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pistola84

Ovviamente « 285 » si riferisce alla moneta classificata nel Pautasso che più mi sembrava somigliare a quella in asta e, nonostante sia classificata 9C, non riporta la legenda su due righe come giustamente riferito da @Euskadi. La si può ritrovare nella tavola 55. Personalmente che sia 9A o 9C penso sia poco rilevante, l’origine dovrebbe essere la stessa con solo differenze temporali. Tutti i pareri e confronti sono ben accetti.

Edited by Pistola84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi
13 ore fa, Pistola84 dice:

Ovviamente « 285 » si riferisce alla moneta classificata nel Pautasso che più mi sembrava somigliare a quella in asta e, nonostante sia classificata 9C, non riporta la legenda su due righe come giustamente riferito da @Euskadi. La si può ritrovare nella tavola 55. Personalmente che sia 9A o 9C penso sia poco rilevante, l’origine dovrebbe essere la stessa con solo differenze temporali. Tutti i pareri e confronti sono ben accetti.

ok, il testo di riferimento da te usato é "monete preromane dell'italia settentrionale", e ho trovato la moneta 285, ma come dicevo in un post precedente la moneta non puo essere quella. pautasso ha svolto tutti i suoi lavori classificando le monete tenendo in primaria considerazione le iscrizioni , quindi non e' un particolare che la moneta in asta rauch abbia il testo su una linea sola mentre nella 285 sia su 2 linee ma una differenza  importante che sposta la classificazione da 9c a 9a, e visto che esistono 3 sottocategorie usiamole correttamente. tenendo in considerazione poi i coni direi che ne quello di dritto ne di rovescio combaciano. credo che nemmeno tra i coni delle monete 9a raffigurate nel testo citato troveremo quelli corrispondenti alla moneta "rauch" ma questo si non é molto importante per la classificazione in quanto a questo punto direi che la dracma in asta rauch sia senza dubbio 9a.

la differenza poi non dovrebbe essere temporale ma di conio , se consideriamo che é difficilissimo capire quale tipologia  sia e se fu coniata prima la   a   oppure la    c.

Edited by Euskadi
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pistola84

Per differenza temporale intendevo proprio il fatto che un conio segua, preceda o sia contemporaneo ad un altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.