Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Crine

Richiesta aiuto in DATAZIONE obolo di Mileto

Recommended Posts

Crine
Supporter

Buongiorno a tutti,

ho appena iniziato la mia collezione di monete, e ho acquistato questo obolo di Mileto:

51774.thumb.jpg.78eb54077869f488f8e125c1d7a89644.jpg

Metallo: AR, gr. 1,18,   Diam.: mm. 9,39, BB. Domanda: Moruzzi me lo data così: Emissione: 600-550 a.C., Zecca di Mileto. Io in rete ho trovato oboli simili datati però verso il 500 - 510 a.C. e non 600-550. C'è qualcuno che saprebbe datarmelo?

Grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

L'obolo è databile tra la fine del VI sec. a. C. e l'inizio del V sec. a. C.

Il VI sec. termina nell'anno 501 a. C. e il V sec. inizia nell'anno 500 a. C.

857634588_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.5fb213b27b22bc4a0be3e647050b048e.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter

Grazie 1000! Quindi Moruzzi numismatica da' una datazione sbagliata di 50-100 anni circa.. Tu ritieni abbastanza certa la datazione che mi hai dato? Grazie mille per la risposta, ora quando farò vedere la moneta a qualche amico darò una datazione più corretta 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Le date riportate per gli oboli di Mileto tipo parte anteriore di leone a s./modello stellato in quadrato incuso sono c. 525/475 a. C. e 510/494 a. C.

1721551554_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.c900ec033ab335b1103355277fd7fa4c.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter

Grazie mille! 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
5 minuti fa, Crine dice:

Grazie mille! 😉

Di nulla.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter

@apollonia riprendo un secondo questo post in cui mi avevi datato il mio obolo in oggetto, volevo chiederti: secondo te è di argento puro o quasi puro? Sto studiando un po' e ho visto che la mistura non si usava molto in quel periodo, andava molto l'elettro, ma non credo sia questo il caso.. Quindi volevo chiederti se dovrebbe essere argento puro o quasi.. Grazie mille! 😉😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
1 ora fa, Crine dice:

@apollonia riprendo un secondo questo post in cui mi avevi datato il mio obolo in oggetto, volevo chiederti: secondo te è di argento puro o quasi puro? Sto studiando un po' e ho visto che la mistura non si usava molto in quel periodo, andava molto l'elettro, ma non credo sia questo il caso.. Quindi volevo chiederti se dovrebbe essere argento puro o quasi.. Grazie mille! 😉😀

Penso di sì. Mi risulta che i “silver obols” hanno praticamente la stessa composizione delle altre monete d’argento (emidramme o trioboli, dramme, didrammi, tetradrammi). Il fenomeno della “cristallizzazione” (detta impropriamente dell’argento quando in effetti è il rame che si separa dalla soluzione solida soprassatura) che spesso presentano è un fenomeno fisico caratteristico delle leghe dei due metalli ad alto contenuto di argento.

912605546_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.4145599e4235ce8211f4e65709473375.jpg

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter

Grazie mille, ho intenzione pian piano di avvicinarmi anche alla monetazione greca, son contento quindi di avere già nella mia microscopica collezione una antichissima monetina di argento della Ionia 😉 ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
27 minuti fa, Crine dice:

Grazie mille, ho intenzione pian piano di avvicinarmi anche alla monetazione greca, son contento quindi di avere già nella mia microscopica collezione una antichissima monetina di argento della Ionia 😉 ciao

Bene. Tieni presente che nella monetazione greca (ma non solo greca) può capitare che l’argento sia confinato a un sottilissimo strato superficiale della moneta che in effetti è costituita di rame o bronzo. Si tratta dei cosiddetti suberati che hanno un peso significativamente inferiore a quello degli esemplari in buon argento di volume simile. 

Ciao

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bassi22
Supporter

@Crine, una considerazione, che però vorrei ricevesse anche l'avvallo di un grande esperto come @apollonia

Se non ricordo male, Mileto doveva utilizzare lo standard ponderale "fenicio", con dracma di 3,60 grammi. In tal caso dovrebbe essere un diobolo (2 oboli) e non un obolo. 

Paolo 

Edited by Bassi22
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Bassi22 ha perfettamente ragione. Lo standard ponderale Lido-Milesiano prima del 494 a. C. è basato sullo statere di 14,10 g e di conseguenza 1,18 g è il peso di 1/12 di statere, quindi di 1/4 di dramma = 1 diobolo.

Le frazioni di statere di peso inferiore sono 1/24 di statere = obolo (0,59 g), 1/48 di statere = 3/8 di obolo (trihemitetartemorion) e 1/96 di statere = 1/4 di obolo (tetartemorion).

Il fatto è che l’1/12 di statere, la denominazione più comune del Leone di Mileto, è a volte riportato come obolo.

177087699_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.30f6b8728d82fa9a32a9062a91a17fbf.jpg

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter

Grazie @Bassi22e @apollonia! Quindi la mia moneta vale 2 oboli, e questo pone anche la sua coniazione prima del 494 a.C., ottimo! Ma un diobolo non sarebbe 1/3 di Dracma anziché 1/4 come dici tu Apollonia? 🤔

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Lo standard Lido-Milesiano è basato sulla divisione dello statere in frazioni, mentre gli standard ponderali prettamente greci, Attico e Rodiense compresi, erano basati aggiungendo piccole unità (oboli) in gruppi (dramme).

In questa tabella - anche se a qualcuno potrà non piacere - la relazione ponderale trite/hemihekte è parallela a drachm/1/4 drachm or diobol.

749414840_Tabellastandardponderalemiletook.PNG.622dc025c5a1c812998b445ab6480b9a.PNG

 

Fonte: Introduction, history, and weight standards — An introduction to the history and coinage of Miletus, including a discussion of the Lydo-Milesian weight standard.

2135078683_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.382a286153c26f9fa8881ae77ba043e1.jpg

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Per tirare le somme, queste emissioni di peso corrispondente a 1/12 di statere, cioè 1,18 g, si chiamano emiecte/dioboli dove il secondo termine (con buona pace di chi li chiama oboli) è in accordo con la tabella degli standard ponderali del luogo che equipara lo statere al tetradramma, vale a dire equivalente a 24 oboli. Il peso è inferiore a quello di un diobolo attico, dove il peso di un obolo si assesta su 0,7 g.

Aggiungo che vi sono anche emissioni di dioboli ‘light’, di peso di poco inferiore a un grammo.

1226779398_diobolomiletolight.PNG.bab53521a642109cc35bd70b0c4f66f6.PNG

Miletos light twelfth stater/hemihekte/diobol (0.95g) from Miletos, Ionia, Asia Minor (present-day Turkey), c. 400 BC, SNG Cop. 954-955, SNG Kahan 483-487, SNG Hart 977, SNG München 709, Klein 425

Se invece capita di imbattersi in un suberato come questo, il peso è significativamente inferiore a un grammo.

1476166729_diobolomiletosuberato.PNG.5a09e8baa023844cee1720743c9a4ba3.PNG

Ancient fourree counterfeit of Miletos twelfth stater/hemihekte/diobol (0.8g), copy of from Miletos, Ionia, Asia Minor (present-day Turkey), c. 525-494 BC, Sear Greek 3532, SNG Cop. 944-950

 

Happy New Year to All

apollonia

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter
1 ora fa, apollonia dice:

Per tirare le somme, queste emissioni di peso corrispondente a 1/12 di statere, cioè 1,18 g, si chiamano emiecte/dioboli dove il secondo termine (con buona pace di chi li chiama oboli) è in accordo con la tabella degli standard ponderali del luogo che equipara lo statere al tetradramma, vale a dire equivalente a 24 oboli. Il peso è inferiore a quello di un diobolo attico, dove il peso di un obolo si assesta su 0,7 g.

Aggiungo che vi sono anche emissioni di dioboli ‘light’, di peso di poco inferiore a un grammo.

1226779398_diobolomiletolight.PNG.bab53521a642109cc35bd70b0c4f66f6.PNG

Miletos light twelfth stater/hemihekte/diobol (0.95g) from Miletos, Ionia, Asia Minor (present-day Turkey), c. 400 BC, SNG Cop. 954-955, SNG Kahan 483-487, SNG Hart 977, SNG München 709, Klein 425

Se invece capita di imbattersi in un suberato come questo, il peso è significativamente inferiore a un grammo.

1476166729_diobolomiletosuberato.PNG.5a09e8baa023844cee1720743c9a4ba3.PNG

Ancient fourree counterfeit of Miletos twelfth stater/hemihekte/diobol (0.8g), copy of from Miletos, Ionia, Asia Minor (present-day Turkey), c. 525-494 BC, Sear Greek 3532, SNG Cop. 944-950

 

Happy New Year to All

apollonia

 

Grande! Grazie mille e auguri! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Algirdas

dall'alto della mia ignoranza in materia, infiniti complimenti per il tuo inizio collezione di monete greche :) Sono bellissime !

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Algirdas
Il 28/12/2019 alle 17:55, apollonia dice:

Bene. Tieni presente che nella monetazione greca (ma non solo greca) può capitare che l’argento sia confinato a un sottilissimo strato superficiale della moneta che in effetti è costituita di rame o bronzo. Si tratta dei cosiddetti suberati che hanno un peso significativamente inferiore a quello degli esemplari in buon argento di volume simile. 

Ciao

apollonia

Buonasera Apollonia (bel nick). La moneta è periziata Moruzzi, che è rinomato a quanto leggo su questo sito, ed in giro. Sei un esperto , a quanto vedo, di monetazione greca (che mi attira e non poco per la sua bellezza e storia), quindi volevo chiederti: farei bene a rivolgermi ad un perito , come ha fatto Crine con Moruzzi, per iniziare una collezione di monete greche? Naturalmente inizio collezione di monete autentiche; per questo mi rivolgerei ad un perito specializzato in monetazione antica

Grazie

Edited by Algirdas

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter
1 ora fa, Algirdas dice:

dall'alto della mia ignoranza in materia, infiniti complimenti per il tuo inizio collezione di monete greche :) Sono bellissime !

Grazie! Trovo enormemente affascinante l'idea che quando è stata coniata la mia piccola moneta le monete stesse esistessero da meno di un secolo! Ha oltre 2500 anni, e uno può avere un pezzo di storia così in salotto! E ce ne sono di molto più belle di quella, che è piccola e quindi ci sta sopra una coniazione di dimensioni limitate.. Certo, un tetradramma costa anche molto di più di un diobolo però! :D

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
2 ore fa, Algirdas dice:

Buonasera Apollonia (bel nick). La moneta è periziata Moruzzi, che è rinomato a quanto leggo su questo sito, ed in giro. Sei un esperto , a quanto vedo, di monetazione greca (che mi attira e non poco per la sua bellezza e storia), quindi volevo chiederti: farei bene a rivolgermi ad un perito , come ha fatto Crine con Moruzzi, per iniziare una collezione di monete greche? Naturalmente inizio collezione di monete autentiche; per questo mi rivolgerei ad un perito specializzato in monetazione antica

Grazie

Buonasera Algirdas. Guarda che non sono un esperto ma un appassionato, con una discreta conoscenza delle monete di Alessandro Magno e dei suoi predecessori e successori. Puoi trovare la risposta alla tua domanda al post # 42 che ho appena messo qui 

https://www.lamoneta.it/topic/183896-condivido-con-voi-la-gioia-della-mia-prima-civetta/page/2/#comments

 

apollonia

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Algirdas
1 minuto fa, apollonia dice:

Buonasera Algirdas. Guarda che non sono un esperto ma un appassionato, con una discreta conoscenza delle monete di Alessandro Magno e dei suoi predecessori e successori. Puoi trovare la risposta alla tua domanda al post # 42 che ho appena messo qui 

https://www.lamoneta.it/topic/183896-condivido-con-voi-la-gioia-della-mia-prima-civetta/page/2/#comments

 

apollonia

 

Salve e grazie per il link. Praticamente allora, se ho ben compreso, pur rivolgendosi ad un perito si può incappare in un falso? Vi è una percentuale , una statistica di falsi che si possono acquistare da un perito? Perché uno può anche studiare da amatoriale, ma alla fine un perito si suppone sia preparato, essendo tale

Share this post


Link to post
Share on other sites

marco1972

Buona sera, a proposito di obolo di Mileto. Non mi occupo di monetazione greca, ma mi attira l'acquisto di una moneta il più antica possibile. Vorrei cercare di andare agli albori della nostra comune passione. Il mio budget di spesa è comunque limitato sui 100 euro. Un obolo come quello postato potrebbe essere un buon compromesso o si riesce a trovare di meglio? Grazie in anticipo per i vostri suggerimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matteo91

Secondo me è un buon compromesso: non esiste moneta arcaica più famosa e, allo stesso tempo, più economica del diobolo di Mileto :) il tuo budget sarà ben più che sufficiente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crine
Supporter

Io la mia moneta in oggetto l'ho pagata 80 euro, però in negozio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.