Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Auriate

Vittorio Emanuele II Re Eletto - 1 Centesimo Bologna (1826)

Recommended Posts

Auriate

Buonasera a tutti cari amici....questa sera vi voglio mostrare questa piccola (e brutta) monetina acquistata anni fa. Dovrebbe trattarsi di un centesimo coniato a Bologna da Vittorio Emanuele II come Re Eletto nel 1859/60 utilizzando i vecchi coni di Carlo Felice. Innanzitutto volevo chiedere un vostro parere sul tondello in questione. Inoltre mi chiedevo, secondo voi perchè è stato fatto quel buco a ore 3? Pensavo per farne una medaglietta, ma in quel caso il foro sarebbe fuori posto perchè laterale...Grazie a tutti!!

N20 - Vittorio Emanuele II Re Eletto - 1 Centesimo Carlo Felice - Anno 1859 - Zecca di Bologna - Rame - Piasco (CN) - PA 10,00.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

savoiardo
Supporter

Ciao

Questo tondello ha visto le sue!

Non è stato consumato molto dalla circolazione, ma buchi, botte e martellamenti vari ne ha visti un  sacco!

Il perché del foro penso rimarrà un mistero, magari lo avevano piantato come portafortuna su qualche trave...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter

Ciao

meglio le tue monete del Marchesato di Saluzzo ! Scusa la battutaccia ! Sono d'accordo con savoiardo. Con buona approssimazione penso di dire che la moneta è stata trapassata da un chiodo a sezione e testa quadrata/rettangolare ( quindi sicuramente antico e/o coevo alla moneta ) e piantata da qualche parte. Continuando l'indagine "criminologica"  😊 potrei dire che il chiodo è stato piantato al R/ vicino allo scudo con l'aquila ed ha spinto il rame al D/ causando dei riccioli ben evidenti. Ho visto, nelle Langhe, delle medagliette devozionali (in bassa lega) piantate all'inizio dei filari delle una vigne con l'immancabile pianta di rose.  La medaglietta serviva a proteggere i filari dalla grandine, la pianta di rose era la "cartina tornasole" per le eventuali malattie parassitarie. Se si ammalava la rosa ( più delicata ) la vigna doveva essere trattata con l'immancabile " verderame" ( Solfato di Rame). Non penso però che il popolino avesse particolare devozione per Carlo Felice! Quindi chissà dove è stata piantata. 

Ciao... la prossima volta posta una bella moneta del Marchesato neh ? 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

savoiardo
Supporter
17 minuti fa, giuseppe ballauri dice:

Ciao

meglio le tue monete del Marchesato di Saluzzo ! Scusa la battutaccia ! Sono d'accordo con savoiardo. Con buona approssimazione penso di dire che la moneta è stata trapassata da un chiodo a sezione e testa quadrata/rettangolare ( quindi sicuramente antico e/o coevo alla moneta ) e piantata da qualche parte. Continuando l'indagine "criminologica"  😊 potrei dire che il chiodo è stato piantato al R/ vicino allo scudo con l'aquila ed ha spinto il rame al D/ causando dei riccioli ben evidenti. Ho visto, nelle Langhe, delle medagliette devozionali (in bassa lega) piantate all'inizio dei filari delle una vigne con l'immancabile pianta di rose.  La medaglietta serviva a proteggere i filari dalla grandine, la pianta di rose era la "cartina tornasole" per le eventuali malattie parassitarie. Se si ammalava la rosa ( più delicata ) la vigna doveva essere trattata con l'immancabile " verderame" ( Solfato di Rame). Non penso però che il popolino avesse particolare devozione per Carlo Felice! Quindi chissà dove è stata piantata. 

Ciao... la prossima volta posta una bella moneta del Marchesato neh ? 

Ad averne di monete del marchesato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

cabanes
43 minuti fa, giuseppe ballauri dice:

la pianta di rose era la "cartina tornasole" per le eventuali malattie parassitarie.

Grazie Giuseppe! Vivo in una zona vitivinicola (il Piave) e mi chiedevo da anni che significato avessero i cespugli di rose piantati davanti ai filari di viti. Ora finalmente ho la spiegazione!

Complimenti anche per l'analisi del foro rettangolare sulla moneta: i chiodi per ferratura cavalli avevano infatti sezione rettangolare.

Edited by cabanes
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter
14 ore fa, cabanes dice:

i chiodi per ferratura cavalli avevano infatti sezione rettangolare.

E' vero !  Abbiamo quasi scoperto l'assassino della moneta, che in questo caso non è il maggiordomo, ma probabilmente il maniscalco ! 😄  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.