Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
mamic

Rarità R4-R5-R6

Recommended Posts

Infuriato
mamic

Rarità delle monete , a mio parere c'è un po' di casino  nei cataloghi nell'attribuire il grado di rarità alle monete; per ovviare a questo "casino " credo sia compito del collezionista  , con un po' d'esperienza maturata nella ricerca ,valutando le offerte nelle diverse aste nel tempo , correggere il grado di rarità della moneta che acquista  o che desidera.__ Alcuni esempi : 500 £ controvento  , leggo R3 o addirittura R4 > personalmente ci può stare un R2,,, d'accordo per un R2 si fa strapagare:::___   20 £ granchio/ quercia  R5  va bene , ma aggiungerei che quello con i puntini dovrebbe essere un R6 ___ Il 50 £ incudine  si merita n bel R6 ___Le prove Italia l'R5 lo guadagnano , ma le  5 £ Italia con prova sotto il grappolo  l'R6 non lo si può negare ___Le 10 £ prove di virola, che qualcuno in questo forum le ha definite "tappi di bottiglia".... meritano un R6 ____Il 500 £ Marconi Repubaliana blica it , che sia o meno creato  con dolo ecc.  per me l' R6 ci sta___ La serie prova Rep. 1946  classificarla R3 mi pare poco ,credo che si meriti un R4 _____  IL 100 £ 1954 MZ 213  a malapena arriva a un R4 ______La divisionale 1970 con  le 20 £ P classificata R  … trovatemela voi una con tutte le monete FDC non rovinate ! io la classifico R2___Le 100 £ Marconi prova in AC  ..n° 567 pz , se fosse vero  dovrebbero essere R4 , le vendono come R2___ Ecc. Ecc. esempi  ce ne sono, il tutto lo scrivo solo per far capire  che la classificazione di rarità va ponderata moneta per moneta e soprattutto sull'offerta del mercato.  Lungi da me il contestare questo o quel catalogo , sia ben chiaro che la mia è un'opinione personalissima   , e ovviamente il discorso vale solo per monete FDC__ ( R5 max 10 esemplari )__ (R 6  max 4 esemplari )> Mamic

Edited by mamic
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Re di denari

E il 100 lire 1955 Fdc? Come la classifichi?R? R2? Curiosità mia. Perché non ne vedo in giro moltissimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
3 ore fa, Re di denari dice:

E il 100 lire 1955 Fdc? Come la classifichi?R? R2? Curiosità mia. Perché non ne vedo in giro moltissimi.

 ? è comune ,comunissimo non ne vedi in giro perchè non lo cerchi , se fai un giro tra i venditori  lo trovi , FDC -64 a  250 / 450 euro 

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Re di denari
3 ore fa, mamic dice:

 ? è comune ,comunissimo non ne vedi in giro perchè non lo cerchi , se fai un giro tra i venditori  lo trovi , FDC -64 a  250 / 450 euro 

Fdc 64 sarebbe un Fdc con che caratteristiche? Perdonami ma io mi regolo con SPL mspl qfdc Fdc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
Adesso, Re di denari dice:

Fdc 64 sarebbe un Fdc con che caratteristiche? Perdonami ma io mi regolo con SPL mspl qfdc Fdc.

Significa che sicuramente è FDC , non è il max  del FDC   cioè il FDC-70 ,ma è un'intermedio di tutto rispetto : non presenta segni di usura ,senza graffi e senza colpetti__

Share this post


Link to post
Share on other sites

Re di denari
3 ore fa, mamic dice:

Significa che sicuramente è FDC , non è il max  del FDC   cioè il FDC-70 ,ma è un'intermedio di tutto rispetto : non presenta segni di usura ,senza graffi e senza colpetti__

Il FDC 70 cosa ha in più rispetto al FDC 64?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic

é una moneta che rasenta l'eccezionale ECZ ,, una moneta intonsa  , non presenta nemmeno segni di contatto :::non reperibile facilmente --io personalmente un 100 lire FDC 70 del 1955 lo pagherei anche 1.500 euro __

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter

Scusa, non voglio essere polemico, ma citi delle Monete che non dovrebbero essere considerate tali. Non dovevano mai essere messe in commercio ( esempio 20 L Granchio – 50 L Incudine ) perchè sono state scartate per vari motivi. Poi qualcuno le ha sottratte alla Zecca ( che dovrebbe essere la sola depositaria di 2 copie di ogni moneta coniata ) e vendute illegalmente.( Leggi l'indagine della Guardia di Finanza del 2009).

Le monete “PROVA” in uno Stato “ serio “ dovrebbero essere appunto delle Prove di coniazione, quindi: 2 monete alla Zecca e le altre rifuse. Purtroppo sono state un “benefit” per impiegati della Zecca e alte personalità dello Stato che hanno pensato ( per rimpinguare il povero patrimonio personale, povere gioie!) di venderle. Pertanto ritengo ( parere personalissimo ) che sia assurdo parlare di Rarità per questi coni, in quanto NON emesse per la circolazione. Che senso ha parlare di variare la rarità di un 50 L. incudine ( ad esempio ) quando anche le Aste si guarderebbero bene da metterlo pubblicamente in vendita, essendo stato sottratto alla Zecca ? Penso che i Curatori dei vari manuali, dovrebbero semplicemente citare queste monete, riportando solo la presunta tiratura ( purtroppo non sempre quella ufficiale è reale, perchè per esempio L.500 “bandierine controvento” sembra siano state coniate in più riprese ) senza riportare la Rarità o la Valutazione, che invece dovrebbe essere sostituita da una Nota con gli eventuali passaggi in Asta ed il relativo realizzo.

In ultimo ritengo che riconsiderare il grado di Rarità delle suddette monete non serva a niente, perchè il comune mortale le potrà solo vedere in foto. Altra cosa è la revisione della Rarità delle monete regolarmente emesse per la circolazione. Questo è il problema dei vari manuali che ad ogni nuova edizione, sembra si limitino solo al “copia – incolla” dell'edizione precedente.

Ciao

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienus
14 minuti fa, giuseppe ballauri dice:

Scusa, non voglio essere polemico, ma citi delle Monete che non dovrebbero essere considerate tali. Non dovevano mai essere messe in commercio ( esempio 20 L Granchio – 50 L Incudine ) perchè sono state scartate per vari motivi. Poi qualcuno le ha sottratte alla Zecca ( che dovrebbe essere la sola depositaria di 2 copie di ogni moneta coniata ) e vendute illegalmente.( Leggi l'indagine della Guardia di Finanza del 2009).

Le monete “PROVA” in uno Stato “ serio “ dovrebbero essere appunto delle Prove di coniazione, quindi: 2 monete alla Zecca e le altre rifuse. Purtroppo sono state un “benefit” per impiegati della Zecca e alte personalità dello Stato che hanno pensato ( per rimpinguare il povero patrimonio personale, povere gioie!) di venderle. Pertanto ritengo ( parere personalissimo ) che sia assurdo parlare di Rarità per questi coni, in quanto NON emesse per la circolazione. Che senso ha parlare di variare la rarità di un 50 L. incudine ( ad esempio ) quando anche le Aste si guarderebbero bene da metterlo pubblicamente in vendita, essendo stato sottratto alla Zecca ? Penso che i Curatori dei vari manuali, dovrebbero semplicemente citare queste monete, riportando solo la presunta tiratura ( purtroppo non sempre quella ufficiale è reale, perchè per esempio L.500 “bandierine controvento” sembra siano state coniate in più riprese ) senza riportare la Rarità o la Valutazione, che invece dovrebbe essere sostituita da una Nota con gli eventuali passaggi in Asta ed il relativo realizzo.

In ultimo ritengo che riconsiderare il grado di Rarità delle suddette monete non serva a niente, perchè il comune mortale le potrà solo vedere in foto. Altra cosa è la revisione della Rarità delle monete regolarmente emesse per la circolazione. Questo è il problema dei vari manuali che ad ogni nuova edizione, sembra si limitino solo al “copia – incolla” dell'edizione precedente.

Ciao

Io penso che il problema sia strutturalmente connaturato alla collezione della Repubblica.

Le monete 1946-2001 sono, con 10 eccezioni, tutte comunissime. Di queste 10 eccezioni, 6 (serie 1946, 5 lire 1956 e 2 lire 1958) sono comunque reperibili senza grossi sforzi economici: l'unica rarità vera rimane dunque la serie del 1947. Posto questo - e considerata anche la monotonia dei tipi - per il collezionista della repubblica diventa inevitabile cercare la "rarità" nelle uniche tre direzioni possibili:

1. l'ultraconservazione (con il paradosso di monete che decuplicano il loro valore sulla base di un paio di punti di differenza sulla scala Sheldon (quindi per differenze nemmeno riscontrabili a occhio nudo!);

2. le emissioni di prova (con tutti i problemi legali e morali ad esse legati nel caso di esperimenti e monete campione, come nei casi di cui parli tu);

3. le cd. "varianti", come la spiga lunga del 10 lire, la testa piccola del 500, o gli "errori" (o per meglio dire difetti), come il 100 lire 1972/, il 200 lire testa pelata o mezzaluna sotto il collo... e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente interesse numismatico della cosa equivalente a zero, come ribadisce non l'ultimo arrivato ma uno che di valutazione delle monete qualcosina sa come Fabio Gigante. Sempre in questo gruppo si inseriscono tutti gli artefatti possibili e immaginabili, solitamente prodotti in maniera fraudolenta da qualche fantasioso impiegato della zecca in cerca di un modo per arrotondare lo stipendio.

  • Like 6
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter
17 minuti fa, Gallienus dice:

Ovviamente interesse numismatico della cosa equivalente a zero,

Perfettamente d'accordo. E' proprio per questo che mi sono allontanato dalla Collezione della Repubblica. Troppe cose non mi piacevano, quelle che hai citato tu e posso anche sottolineare le varie coniazioni per "Collezionisti". La numismatica è altro. E' innanzitutto storia, quello che ti trasmette una moneta magari consunta, ma che potesse parlare ti potrebbe raccontare molte cose. Però tutti ( o quasi ) siamo partiti dalla Repubblica ed è stato il primo passo di una lunga strada che ci ha fatto scoprire paesaggi meravigliosi. 

Ciao

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
1 ora fa, giuseppe ballauri dice:

Scusa, non voglio essere polemico, ma citi delle Monete che non dovrebbero essere considerate tali. Non dovevano mai essere messe in commercio ( esempio 20 L Granchio – 50 L Incudine ) perchè sono state scartate per vari motivi. Poi qualcuno le ha sottratte alla Zecca ( che dovrebbe essere la sola depositaria di 2 copie di ogni moneta coniata ) e vendute illegalmente.( Leggi l'indagine della Guardia di Finanza del 2009).

Le monete “PROVA” in uno Stato “ serio “ dovrebbero essere appunto delle Prove di coniazione, quindi: 2 monete alla Zecca e le altre rifuse. Purtroppo sono state un “benefit” per impiegati della Zecca e alte personalità dello Stato che hanno pensato ( per rimpinguare il povero patrimonio personale, povere gioie!) di venderle. Pertanto ritengo ( parere personalissimo ) che sia assurdo parlare di Rarità per questi coni, in quanto NON emesse per la circolazione. Che senso ha parlare di variare la rarità di un 50 L. incudine ( ad esempio ) quando anche le Aste si guarderebbero bene da metterlo pubblicamente in vendita, essendo stato sottratto alla Zecca ? Penso che i Curatori dei vari manuali, dovrebbero semplicemente citare queste monete, riportando solo la presunta tiratura ( purtroppo non sempre quella ufficiale è reale, perchè per esempio L.500 “bandierine controvento” sembra siano state coniate in più riprese ) senza riportare la Rarità o la Valutazione, che invece dovrebbe essere sostituita da una Nota con gli eventuali passaggi in Asta ed il relativo realizzo.

In ultimo ritengo che riconsiderare il grado di Rarità delle suddette monete non serva a niente, perchè il comune mortale le potrà solo vedere in foto. Altra cosa è la revisione della Rarità delle monete regolarmente emesse per la circolazione. Questo è il problema dei vari manuali che ad ogni nuova edizione, sembra si limitino solo al “copia – incolla” dell'edizione precedente.

Ciao

Stai dimenticando che non è più illegale il metterle in vendita ;pertanto non lo ritengo assurdo  e ne ribadisco la rarità. A prescindere della moralità o meno ,che ,detta chiara , si grida allo scandalo solo perchè non si ha le possibilità per partecipare al banchetto ::::: scandaloso _ E piantiamola con questa frase  "la numismatica è altro " come  la volete chiamare Filatelia ? Monete false,aborti di conio ,varianti più o meno artefatti , monete coniate su metalli diversi ecc. ecc. io le considero pezzi numismatici, naturalmente va fatta una cernita da numismatico , ribadisco per l'ennesima volta :se fatti con coni originali della zecca IO le acquisto e me le conservo nei suoi bei album! Non siete d'accordo ? Fatevene una ragione, molti la pensano diversamente.Nel mio caso mi limito con il collezionare solo e soltanto Rep.Italiana , bè , dopo 50 anni non sono riuscito a completarla ,perchè per essere completa ( a mio parere) vanno inserite anche le monete che voi chiamate "non numismatiche " Mamic 

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter
2 ore fa, mamic dice:

A prescindere della moralità

Mi spiace che te la sia presa così tanto. Come io rispetto le tue convinzioni, pretenderei che facessi lo stesso con le mie. Però dalla moralità non puoi prescindere. La moralità è un valore che le persone oneste mettono davanti a tutto. Le persone che hanno trafugato dalla Zecca le monete (che definisci "R6") non penso che fossero di "specchiata moralità".  E lo stesso si può dire di uno Stato che concede "donazioni" a poche persone ( infatti mi sembra che il malvezzo sia finito con il L.200 Prova del 1977 ).

2 ore fa, mamic dice:

si grida allo scandalo solo perchè non si ha le possibilità per partecipare al banchetto ::::: scandaloso

Se permetti lo "scandaloso" per queste monete ( e mi riferisco non tanto alle Prove, ma a quegli aborti tipo 20 L. Granchio e 50 L Incudine, oltretutto veramente brutte ) è voler partecipare al banchetto, in quanto chi può permettersi di comperarle, conferisce a queste una patina di ufficialità che non hanno. Oltretutto, chi ti garantisce che di queste monete non siano anche stati trafugati anche i coni e quindi...dalla presunta tiratura di pochi esemplari, tra qualche decennio ne troverai qualche centinaio ?  

2 ore fa, mamic dice:

E piantiamola con questa frase  "la numismatica è altro "

Va bene, non condivido, ma come ti ho detto, rispetto le tue idee. 

2 ore fa, mamic dice:

perchè per essere completa ( a mio parere) vanno inserite anche le monete che voi chiamate "non numismatiche "

Questo, appunto, è un tuo parere, ma non è la regola. Se collezioni Vitt.Emanuele III, la maggioranza non compera le emissioni "per collezionisti" . Si accontenta ( ed è già "tanta roba" ) completarla con le monete emesse per la circolazione.  

Comunque, Ti auguro sinceramente di trovarle e che ti possano dare soddisfazione, perchè la numismatica è storia, ma anche soddisfazione

Ciao

Edited by giuseppe ballauri
errore sintassi
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic

Bene , sempre col dovuto rispetto per le tue convinzioni,io resto con le mie! Tu definisci aborti talune monete ,io se potessi le acquisterei ecc. ecc. - Io nel mio piccolo posso solo discutere di monete Rep.Italiana , tu hai più esperienza ecc. ecc .su tutte le altre , ma posso assicurarti che soddisfazioni , nel mio piccolo ,con la sola Rep .Italiana ,ne traggo .  Non discutiamo di moralità  in numismatica  , ho visto cose che voi numismatici nemmeno immaginate  .....Ciao

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marfir
Supporter

@mamic mi permetto di darti del tu, ma quando parli di MS64 ti riferisci alla scala di Montenegro o quella americana?

Perchè sono completamente diverse

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
14 minuti fa, Marfir dice:

@mamic mi permetto di darti del tu, ma quando parli di MS64 ti riferisci alla scala di Montenegro o quella americana?

Perchè sono completamente diverse

 

Ciao @Marfir, ti dò ,forse ,la mia ultima risposta , mi riferisco alla scala Montenegro. Dovevi proprio scrivere " mi permetto "  ? Va bè che son vecchio , ma non ricordarmelo sempre :)  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marfir
Supporter

Macché vecchio, è tutto relativo, comunque MS64 Montenegro è tutto fuorché FDC pieno come lo intendiamo noi.

Per me FDC è MS70 o al massimo MS69, gli altri gradi sono qFDC-FDC , qFDC e via scendendo. Quindi MS64 siamo lontani dal FDC, potrebbe essere uno SPL/FDC.

Saluti Marfir

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cacasenno
Il 15/9/2019 alle 18:12, Marfir dice:

Macché vecchio, è tutto relativo, comunque MS64 Montenegro è tutto fuorché FDC pieno come lo intendiamo noi.

Per me FDC è MS70 o al massimo MS69, gli altri gradi sono qFDC-FDC , qFDC e via scendendo. Quindi MS64 siamo lontani dal FDC, potrebbe essere uno SPL/FDC.

Saluti Marfir

Nella scala di conservazione americana (NGC o PGCS per intenderci) il FDC italiano corrisponde a MS 65, MS 66, (GEM Uncirculated) sopra sono conservazioni eccezionali.  
http://www.ngccoin.it/Coin-Grading/International-Grading-Scales

Edited by Cacasenno
perfezionamento della risposta

Share this post


Link to post
Share on other sites

viganò
Il ‎15‎/‎09‎/‎2019 alle 12:40, mamic dice:

A prescindere della moralità o meno ,che ,detta chiara , si grida allo scandalo solo perchè non si ha le possibilità per partecipare al banchetto ::::: scandaloso _

Ho riletto la discussione questa mattina e, detta chiara, questa frase mi fa girare i cosidetti a mille ed è l'ennesima riprova di quanto meritiamo di avere musei che lasciano le monete in cantina, enti che non rispondono alle domande dei cittadini, dipendenti infedeli che trafugano materiale dalla Zecca ecc. ecc.

Speriamo nelle generazioni a venire...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marfir
Supporter
Il 10/10/2019 alle 22:00, Cacasenno dice:

Nella scala di conservazione americana (NGC o PGCS per intenderci) il FDC italiano corrisponde a MS 65, MS 66, (GEM Uncirculated) sopra sono conservazioni eccezionali.  
http://www.ngccoin.it/Coin-Grading/International-Grading-Scales

Ma io parlavo della scala Montenegro non quella americana, che conosco, grazie.

Non vanno confuse perché si scrivono esattamente con gli stessi numeri e lettere, ma indicano gradi diversi tra loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
Il 14/9/2019 alle 18:39, mamic dice:

Significa che sicuramente è FDC , non è il max  del FDC   cioè il FDC-70 ,ma è un'intermedio di tutto rispetto : non presenta segni di usura ,senza graffi e senza colpetti__

A ca' mia FDC64 di Nino (Montenegro) corrisponde circa a SPL/FDC (tra lo splendido ed il fior di conio) secondo la sua scala.

FDC70 é il suo FDC. Almeno così abbiam capito quando l'ha spiegata lui.
Qui leggo che ti é stato chiesto come reputi la rarità del FDC70 secondo la "scala" che prediligi tu...

 

Edited by Monetaio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.