Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Agricola

I Gladiatori

Recommended Posts

odjob

Per i romani i "ludi gladiatorii" erano ritenuti lezioni di eroismo e di disprezzo della morte.Essi esercitavano molta attrattiva.L'origine di queste lotte va ricercata nell'antica consuetudine del sacrificio umano, in genere di prigionieri,offerto sulla tomba di personaggi importanti o di valorosi guerrieri, al fine di placare con il sangue l'inquietudine degli spiriti dei morti.Un combattimento di gladiatori,in onore dell'estinto,in cui il vincitore ed in qualche caso lo sconfitto potevano avere salva la vita,costituiva l'equivalente del sacrificio umano.

La lotta dei gladiatori era chiamata "munus"con riferimento al "dovere"che i familiari rimasti in vita del defunto avevano nei suoi confronti.Tale"dovere"costituiva anche "l'offerta"che la famiglia del defunto faceva al popolo per farlo divertire.Tale offerta venne sempre più presa in considerazione dagli Imperatori.

Il primo spettacolo gladiatorio vi fu a Roma nel 264 a.C.in occasione del funerale del Console Decimo Giunio Pera,nel quale combatterono tre coppie di schiavi.Nel corso di Roma Repubblicana i combattimenti fra gladiatori iniziarono a diffondersi poichè divennero uno strumento persuasivo e pubblicitario, utilizzato da magistrati e politici,per ottenere consensi.

Gli Imperatori patrocinarono molti giochi gladiatorii per propiziarsi i favori della plebe e per stare a contatto con essa nell'anfiteatro,affinchè il pubblico potesse vedere il suo Imperatore e manifestargli affetto o lamentele o chiedere clemenza per un lottatore.

I gladiatori erano presi da luoghi e situazioni diverse.Potevano essere prigionieri di guerra ,schiavi destinati dai padroni a quell'attività ,condannati a morte la cui esecuzione commutata in lotta nell'arena,oppure uomini liberi che volontariamente avevano deciso di fare quel mestiere poichè diventati poveri o per acquisire una nuova identità per sfuggire a qualche persecuzione o circostanza avversa .La maggior parte di essi aveva qualcosa da guadagnare:i prigionieri di guerra avevano l'opportunità di mutare la loro vita di schiavi nei campi o nelle miniere mettendo in mostra le proprie capacità di sopravvivenza ed una morte onorevole poteva farli riscattare dalla vergogna della sconfitta o della cattura in guerra.Gli schiavi avevano la possibilità di ottenere la libertà ed addirittura di diventare ricchi,mentre i condannati a morte ,combattendo nell'anfiteatro, potevano avere una morte rapida che era preferibile ad un supplizio lento e doloroso ed,in alcuni casi,sarebbero potuti diventare gladiatori ottenendo anche la libertà qualora il popolo li avesse giudicati straordinariamente valorosi.

I gladiatori potevano ricuperare l'onore perduto ed acquisire fama e denaro difficili da avere con relativa rapidità in altre occasioni ed altri mezzi.

L'impresario che gestiva le scuole per gladiatori era il lanista;questi affittava o vendeva gladiatori agli organizzatori dei giochi.I gladiatori che uscivano da queste scuole di addestramento avevano la prerogativa di offrire uno spettacolo avvincente agli spettatori sperando di ricevere una ricompensa e se avessero trovato la morte nell'arena quella sarebbe stata una morte onorevole. 

 

     

Share this post


Link to post
Share on other sites

Agricola

E' probabile che i due gladiatori raffigurati a parete provenissero dalla vicina e famosa scuola di Capua , famosa per la vicenda di Spartaco e "condannati" ad esibirsi nell' Anfiteatro di Pompei , di cui sotto compaiono le rovine esterne ed interne .

Anche Svetonio cita la scuola gladiatoria di Capua : <A Capua c’ era una notissima scuola gladiatoria , composta da soli schiavi di grande statura e forza , che venivano addestrati per dare vita a spettacoli cruenti , dove solo chi vinceva aveva la possibilità di sopravvivere>

 

800px-Pompeii_amphitheatre_interior.jpg

1024px-Anfiteatro_Pompei.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.