Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Galenus

Grano 1790 12:

Recommended Posts

Galenus

Buonasera a tutti. Mi fa piacere mostrarvi questo grano del 1790 nella sua variante con doppio punto dopo il 12 (n°315a del Manuale), diametro 25 mm, peso 5,8 g. La moneta mostra tutti i segni di una lunga circolazione, particolarmente evidenti al dritto. Vi chiedo: se nelle monete recanti impressi anni prossimi alla Repubblica Partenopea (1797-1798) la doppia punteggiatura può indicare eventuali coniazioni "in emergenza" da parte delle autorità repubblicane utilizzando conii precedenti, perché troviamo qualcosa di simile in un tondello del 1790? Escluso l'errore (in cui non credo affatto), che significato potrebbero avere?

Grazie a tutti coloro che vorranno intervenire e buona serata.

20191204_165704-min.jpg

20191204_165741-min.jpg

Edited by Galenus
  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

Buonasera @Galenus, variante rara e difficile da trovare in buona conservazione.

Questo dovrebbe essere il quinto esemplare che vedo. 

Ancor più raro è il Grano 1791 12 :

Non saprei dare una motivazione riguardo la doppia punteggiatura, escludo anch'io l'errore. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

Il mio esemplare, che come noterai ha un diverso  conio del dritto. 

Quindi è da escludere l'errore. 

.... Sono due punti voluti. 

IMG_20191027_193431.jpg

IMG_20191027_193403.jpg

Edited by Rocco68
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

Non avevo mai notato la Corona "spezzata" al rovescio 

..... 

IMG_20191204_205914.jpg

Edited by Rocco68

Share this post


Link to post
Share on other sites

Galenus
47 minuti fa, Rocco68 dice:

Non avevo mai notato la Corona "spezzata" al rovescio 

..... 

IMG_20191204_205914.jpg

Nemmeno io, domattina controllo anche i miei grani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
29 minuti fa, Galenus dice:

Nemmeno io, domattina controllo anche i miei grani.

È un particolare comune a molti Grani

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Litra68

Buonasera,complimenti per i vostri grani con doppio punto, @Rocco68e @Galenus. Posto il mio 1790 e 1792 con corona spezzata.

Domani controllo anche gli altri, credo anche 88 sia così. 

Saluti 

Alberto 

15754987451580.jpg

15754987570921.jpg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

@Galenus,

Guarda che cosa hanno fatto a questo Grano 1790 A P  12 :

IMG_20191209_092409.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Galenus
Il 9/12/2019 alle 09:25, Rocco68 dice:

@Galenus,

Guarda che cosa hanno fatto a questo Grano 1790 A P  12 :

IMG_20191209_092409.png

Stesso conio del mio e anche meglio conservato... che gli hanno fatto...🤦‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
Il 4/12/2019 alle 17:13, Galenus dice:

perché troviamo qualcosa di simile in un tondello del 1790?

Ciao Galenus, 

La doppia punteggiatura la si riscontra nei dritti di diversi nominali di Ferdinando IV, dalla Piastra al 4 Cavalli. 

Per i rovesci è un discorso diverso secondo me, quando non si tratta di doppi punti di compasso. 

La doppia punteggiatura nei Grani Cavalli 1790 - 1791 con le sigle di Antonio Planelli, serviva  a segnare particolari liberate forse a beneficio della Regia Corte nonostante non riportino le lettere R C. 

Mia personale opinione. 

Cosa ne pensi. 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Galenus
12 ore fa, Rocco68 dice:

Ciao Galenus, 

La doppia punteggiatura la si riscontra nei dritti di diversi nominali di Ferdinando IV, dalla Piastra al 4 Cavalli. 

Per i rovesci è un discorso diverso secondo me, quando non si tratta di doppi punti di compasso. 

La doppia punteggiatura nei Grani Cavalli 1790 - 1791 con le sigle di Antonio Planelli, serviva  a segnare particolari liberate forse a beneficio della Regia Corte nonostante non riportino le lettere R C. 

Mia personale opinione. 

Cosa ne pensi. 

 

 

Che effettivamente potrebbe essere; tra l'altro è quello l'anno in cui Planelli diventò mastro di zecca. E non mi pare un caso che un tarì, proprio del 1790 (cfr. Magliocca n°277), riporti un doppio punto dopo la G al rovescio. Quello che, però, mi chiedo è come mai marcare per la Regia Corte in questo modo quando comunque nello stesso anno furono emessi grani con le sigle R-C? Una possibile spiegazione (parere strettamente personale) potrebbe essere che per qualche ragione non fu più possible utilizzare i conii 1790 R-C e, approntati già i nuovi a nome del Planelli (quindi si parlerebbe all'incirca dell'estate del 1790), le ultime emissioni a favore della Regia Corte furono marcate in questo modo. Il discorso poi si complica per il 1791, anno in cui, correggetemi se sbaglio, non dovrebbero essere note emissioni ufficiali per la Regia Corte.

P.S. Il grano riportato nel Manuale al n°314 (1790 R-C) presenta il punto dopo 12 molto alto rispetto a quelli dopo la R e la C, in pratica corrispondente al secondo punto dei grani A.12:P.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
13 minuti fa, Galenus dice:

Il grano riportato nel Manuale al n°314 (1790 R-C) presenta il punto dopo 12 molto alto

E alcuni Grani Cavalli 1790 RC ( lettere grandi) non riportano il punto dopo il 12

IMG_20191212_115000.png

Edited by Rocco68
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
32 minuti fa, Galenus dice:

corrispondente al secondo punto dei grani A.12:P.

Esattamente. 

IMG_20191212_120828.png

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Galenus
Il 12/12/2019 alle 12:10, Rocco68 dice:

Esattamente. 

IMG_20191212_120828.png

Anche due anni dopo, punto dopo il 12 in alto.

20191213_180148-min.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
59 minuti fa, Galenus dice:

Anche due anni dopo, punto dopo il 12 in alto.

20191213_180148-min.jpg

Ci sono altri precedenti nel 1790

IMG-20191213-WA0102.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

paoloilmarinaio

Buonasera riepilogando abbiamo

Grano con 2 punti

Grano senza punto

Grano punto basso

Grano punto alto

grano punto al centro come questo che posto.

a2)1 grano 1793 ferd.IV.PNG

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
1 ora fa, paoloilmarinaio dice:

Buonasera riepilogando abbiamo

Grano con 2 punti

Grano senza punto

Grano punto basso

Grano punto alto

grano punto al centro come questo che posto.

a2)1 grano 1793 ferd.IV.PNG

Paolo, ti faccio vedere le varie impostazioni della punteggiatura dopo il 12 nei miei Grani Cavalli del 1790, a cominciare dal Conte Cesare  Coppola ad Antonio Planelli. 

 

IMG-20191213-WA0105.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

paoloilmarinaio

La mancanza del punto c'è solo nei Regia Corte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
1 minuto fa, paoloilmarinaio dice:

La mancanza del punto c'è solo nei Regia Corte.

Nei miei  solo nei Regia Corte. 

Dovrei controllare in archivio se anche le altre emissioni del 1790 riportano mancanza di punto 

Share this post


Link to post
Share on other sites

paoloilmarinaio

Io posseggo il Cesare Coppola e Antonio Planelli  tutte e due riportano il punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gennydbmoney
Il 4/12/2019 alle 17:13, Galenus dice:

Buonasera a tutti. Mi fa piacere mostrarvi questo grano del 1790 nella sua variante con doppio punto dopo il 12 (n°315a del Manuale), diametro 25 mm, peso 5,8 g. La moneta mostra tutti i segni di una lunga circolazione, particolarmente evidenti al dritto. Vi chiedo: se nelle monete recanti impressi anni prossimi alla Repubblica Partenopea (1797-1798) la doppia punteggiatura può indicare eventuali coniazioni "in emergenza" da parte delle autorità repubblicane utilizzando conii precedenti, perché troviamo qualcosa di simile in un tondello del 1790? Escluso l'errore (in cui non credo affatto), che significato potrebbero avere?

Grazie a tutti coloro che vorranno intervenire e buona serata.

20191204_165704-min.jpg

20191204_165741-min.jpg

Buongiorno a tutti, le motivazioni per cui alcuni rarissimi esemplari di grani del 90 e del 91 riportano questa doppia punteggiatura dopo il valore sono ancora un mistero, potrebbero essere segni per riconoscere una determinata partita di metallo, una liberata extra o magari una prova di macchinari in fase di produzione,ma fino a quando non se ne verrà a capo si possono fare solo delle supposizioni... 

Coincidenza vuole che anche nell'azienda per cui lavoro tendiamo a segnari i pezzi per separarli dagli altri quando usiamo materiali di un nuovo fornitore o quando facciamo delle prove di produzione su macchinari diversi da quelli che usiamo di solito... 

Posto il mio 90 e, visto che non si è visto in questa discussione, anche il 91... 

Screenshot_20191228_120217.jpg

Screenshot_20191228_120147.jpg

Screenshot_20191228_120029.jpg

Screenshot_20191228_120103.jpg

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rex Neap
Il 4/12/2019 alle 17:13, Galenus dice:

Buonasera a tutti. Mi fa piacere mostrarvi questo grano del 1790 nella sua variante con doppio punto dopo il 12 (n°315a del Manuale), diametro 25 mm, peso 5,8 g. La moneta mostra tutti i segni di una lunga circolazione, particolarmente evidenti al dritto. Vi chiedo: se nelle monete recanti impressi anni prossimi alla Repubblica Partenopea (1797-1798) la doppia punteggiatura può indicare eventuali coniazioni "in emergenza" da parte delle autorità repubblicane utilizzando conii precedenti, perché troviamo qualcosa di simile in un tondello del 1790? Escluso l'errore (in cui non credo affatto), che significato potrebbero avere?

Grazie a tutti coloro che vorranno intervenire e buona serata.

20191204_165704-min.jpg

20191204_165741-min.jpg

Accertato che non sono stati messi....per sbadataggine e/o per errore, vedremo nel corso di ulteriori sviluppi/studi su queste coniazioni se qualcosa verrà fuori; ipotesi ci sono, ma se queste si fanno senza un minimo di concretezza, almeno di un rigo di documentazione, di una certificazione di una coniazione/liberata per determinate motivazioni/ordini reali ecc.ecc.  mi prendono per matto. Certo è ... che negli anni addietro alla Repubblica si pensò di operare queste segnature.....trasferite poi successivamente, proprio per certificare determinate coniazioni in quegli anni "burrascosi"... Per concludere...tra il 90/91/92......ci devono essere, per forza, altre motivazioni.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Galenus

Speriamo prima o poi di riuscire a trovare qualcosa di scritto che ci possa indirizzare. Intanto pubblico una panoramica dei miei grani 88-92, alcuni dei quali (1788) senza punto dopo il 12 (come l'esemplare riportato sul Manuale; in altri esemplari, invece, il punto c'è), altri con il doppio punto, altri ancora (1791 e 1792) con un singolo punto ma messo in alto.

punti grani.jpg

Edited by Galenus
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.