Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
coinzh

Sparta

Recommended Posts

coinzh

In un libro (naissance de la grece, di le guen, d'ercole e zurbach) a pagina 561 leggo che licurgo rifiuto' la circolazione di monete in metallo prezioso e soppresse la loro circolazione e introdusse una moneta piu' pesante in ferro per un uso solo interno a sparta.

ne sapete qualcosa e esistono ancora queste monete in ferro ?

avete qualche foto di queste monete da postare ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

L’argomento è stato discusso sul forum.

Mi risulta che sulla forma di questa moneta di ferro voluta da Licurgo sono state avanzate varie ipotesi. Una prima ipotesi la identifica con i famosi spiedi di ferro, gli obeloi, sulla base del ritrovamento nel santuario di Artemis Orthia di barre di ferro. Una seconda ipotesi vedeva invece la moneta di Sparta nei cosiddetti “falcetti” trovati sempre nel santuario di Artemis Orthia, mentre una terza ipotesi la assimilava a delle lastre che avevano la forma di una focaccia e che Esichio chiamava “pelanor”.

1889508922_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.ddf2558f77d99bc2bec781bebeb4880b.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh

Suppongo sia questa la discussione che citi.

mi sembra di capire che non si sa con sicurezza cosa erano queste monete spartane grandi in ferro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matteo91

Non ho mai avuto modo di approfondire l'argomento. Si sa perché vietò la circolazione di monete in metallo prezioso? 

@coinzh era un po' che non ti leggevo, bentornato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
1 ora fa, Matteo91 dice:

Non ho mai avuto modo di approfondire l'argomento. Si sa perché vietò la circolazione di monete in metallo prezioso? 

@coinzh era un po' che non ti leggevo, bentornato.

Anch'io non ne so molto. Ho letto che lo storico del I secolo Plutarco dice del leggendario legislatore spartano, Licurgo (VII secolo a. C.):

"...ordinò che tutte le monete d'oro e d'argento fossero ritirate dalla circolazione e che solo una sorta di moneta di ferro fosse corrente, di scarso valore anche se in gran quantità…”

Penso che lo scopo di questa politica fosse di scoraggiare gli Spartani dall'accumulare ricchezza per poter concentrare le loro energie sulla preparazione alla guerra.

81703732_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.2a9577980cfefa3818885f55501b4417.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Una "manciata" di obeloi conservati nel Museo Numismatico di Atene, che gli Spartani avrebbero potuto usare come moneta.

obeloi.PNG.8845327ed271258bb73eb8189ac09876.PNG

770537600_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.936d1a10821ac2b391ce6a19d9930216.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Ho appreso questa peculiarità della monetazione spartana dal commento al tetradramma di Areus I, il primo re spartano che regnò dal 309 al 265 a.C. a emettere monete a proprio nome. Questa rottura con la tradizione è stata determinata dalla necessità di pagare i mercenari nella sua guerra contro la Macedonia, dato che Sparta non era più in grado di costituire un proprio esercito. Ironia della sorte, il tetradramma d'argento di Areus era strettamente modellato sulla moneta macedone di Alessandro, con la testa di Eracle sul dritto e l'immagine di Zeus in trono con un'aquila sul rovescio. Solo l'iscrizione "King Areus" indica la fonte. Si conoscono solo quattro esemplari di questa notevole moneta, tre dei quali conservati nei musei.

CNG Research Coins: Affiliated Auction

170308985_TetraAreus90010077.jpg.7c01938a5d4abac75f4e9876f5cb5a9a.jpg

LAKONIA, Lakedaimon (Sparta). Areus I. 309-265 BC. Tetradrachm (Silver, 16.91 g 6), struck circa 267-265. Head of Herakles to right, wearing lion’s skin headdress Rev. ΒΑΣΙΛΕΩΣ ΑΡΕΟΣ Zeus seated left on high-backed throne, holding eagle with closed wings standing right on his right hand and long scepter in his left; below throne, Η; in exergue, club to right. BCD Peloponnesos -. Grunauer 1 var. A unique variety of a series that is itself of the highest rarity. One of only four tetradrachms of Areus I known, and the only example not in a museum. . Reverse very slightly double-struck, otherwise, about extremely fine.

Sale: Nomos 1, Lot: 77. Estimate CHF70000. Closing Date: Tuesday, 5 May 2009. Sold For CHF 68000. 

Areus was the first Spartan king to have an elaborate court of his own, following the models of the Macedonians, and was the first to issue a coinage. It was produced in order to pay mercenaries during the Chremonidean War (268/7-262/1; an anti-Macedonian alliance between Athens and Sparta that ultimately failed - it was named after Chremonides, an Athenian politician who was later forced to flee to the Ptolemies). The coins of Areus were modeled on those of Alexander and his successors, which were the most acceptable currency of the time. The head of Herakles, who was the ancestor of both of the Spartan royal houses (the Agiad of Areus I and Eurypontid, represented by Eudamidas II - circa 275-244 - who is ignored by the coinage) was used here, however, to symbolize the nearly sole power of Areus himself, instead of the Dioscouri who were symbols of the traditional Spartan dyarchy. The club on the reverse of this coin also became a type in its own right on the coinage of Lakedaimon. Areus was killed in battle in 265 on the outskirts of Corinth, then held by the Macedonians. Only three other tetradrachms of Areus I are known: one, with an ΗΡ monogram, in Paris (Grunauer 1), and two, with a differing monogram, in Berlin and New York (Grunauer 2-3). This piece is, therefore, the rarest coin of Sparta, and surely the most historically significant.

651315491_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.7af0593998b5a26f7edd593167984e8b.jpg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Esemplare del tetradramma di Areus I nella collezione ANS.

Silver Tetradrachm, Lacedaemon, 310 BC - 266 BC. 1962.140.8

1962_140.8_obv.width350.jpg.4220b808e49519007f8e938ae6a6fdd8.jpg  1962_140.8_rev.width350.jpg.5f87b5841c5fb68997cd672dc19c1b26.jpg

Obverse: Heracles hd.; Reverse: Zeus enthroned. Axis: 5; Weight: 16.75 g; Diameter: 28 mm

http://numismatics.org/search/results?q=1962.140.8

871574890_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.20106f64c0c10225b474a2df5eeba380.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Emidramma d'argento emesso da Sparta per pagare i soldati della Lega Achea (CNG 445).

1454308660_Emi1okCNG4450126.jpg.3b409dbbeac999aa40a25b7925c9089c.jpg

Greek. ACHAIA, Achaian League. Lakedaimon (Sparta). Circa 85 BC. AR Triobol – Hemidrachm (14mm, 2.17 g, 9h). Laureate head of Zeus right / Achaian League monogram; monogram above, piloi of the Dioskouroi flanking, ω below; all within wreath. Benner 16; BCD Peloponnesos 862; HGC 5, 643. VF, toned, slightly ragged flan.

Ex J. Cohen Collection (Classical Numismatic Group Electronic Auction 392, 1 March 2017), lot 221.

Sparta non ha emesso monete durante il suo periodo di massimo splendore in epoca classica, circa 500-340 a. C., considerando il denaro coniato come una via alla debolezza e alla decadenza. Secondo Plutarco, il leggendario statista spartano Licurgo comandò che tutte le transazioni all'interno di Sparta fossero effettuate utilizzando lingotti di ferro al posto delle monete. Questo divieto durò fino al 309 a. C., quando il re spartano Areus emise monete d'argento sul modello di quelle di Alessandro Magno. Nel I secolo a. C. la leggendaria abilità militare di Sparta si era ridotta al punto da essere costretta ad unirsi alla Lega Achea, una federazione di circa 40 città e paesi del Peloponneso, per una difesa comune. Come parte della lega, Sparta emise emidramme d'argento come l'esempio attuale per pagare i soldati della Lega.

CNG 445, Lot: 126. Estimate $300. Sold for $251. 

600887004_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.913d34f41301b549c6ab054d1b5cc216.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Emidramma d'argento analoga al precedente con un monogramma diverso (CNG 392, lot 220).

793297286_Emi23920220.jpg.0dd75e547372d269465774be12dfd45a.jpg

ACHAIA, Achaian League. Lakedaimon (Sparta). Circa 85 BC. AR Hemidrachm (15mm, 2.32 g, 8h). Laureate head of Zeus right / Achaian League monogram; monogram above, piloi of the Dioskouroi flanking, ΠY below; all within laurel wreath. Benner 15; BCD Peloponnesos 865.1; HGC 5, 643. Good VF, tone, slightly off center. Good metal.

CNG 392, Lot: 220. Estimate $300. Sold for $300. 

1284685886_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.e4eafc26c384e17b75b81c121a8e73d3.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

Emidramma d'argento analoga al precedente con un monogramma diverso (CNG 392, lot 219).

734885868_Emi33920219.jpg.d08addba3af57e486a486111357bd845.jpg

ACHAIA, Achaian League. Lakedaimon (Sparta). Circa 85 BC. AR Triobol – Hemidrachm (14mm, 2.40 g, 7h). Laureate head of Zeus right / Achaian League monogram; monogram above, piloi of the Dioskouroi flanking, monogram below; all within wreath. Benner 6; BCD Peloponnesos 865.4; HGC 5, 643. Good VF, lightly toned. Excellent metal.

From the J. Cohen Collection. Ex Münzen und Medaillen GmbH 36 (30 May 2012), lot 320.

CNG 392, Lot: 219. Estimate $200. Sold for $475. 

428956784_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.fb6fa5a3fefb321a21cb1e5cd773320e.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh
Il 18/12/2019 alle 10:21, Matteo91 dice:

Non ho mai avuto modo di approfondire l'argomento. Si sa perché vietò la circolazione di monete in metallo prezioso? 

@coinzh era un po' che non ti leggevo, bentornato.

grazie mille per il bentornato 😍, ho smesso per vari motivi (tra cui finanziari) di comprare monete e per questo sono raramente ora su questo forum.

riguardo alla tua domanda sul motivo del divieto della circolazione di monete in metallo prezioso il libro da me sopra citato scrive che Plutarco attribuisce questa misura con il fallimento delle leggi volte a limitare i beni di lusso che Licurgo non sarebbe stato in grado di far rispettare. A causa dell'ostilità dei suoi concittadini riguardo queste leggi ha optato per una misura drastica: la soppressione delle monete d'oro e argento sostituite da monete in ferro (meno pregiate e più pesanti) destinate solo a un uso interno a Sparta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.