Jump to content
IGNORED

UNA PATINA AL MICROSCOPIO (2ª parte)


claudioc47
 Share

Recommended Posts

Dopo aver analizzato la patina di un’oncia USA, esame dal quale si è evidenziato in particolare lo spessore della stessa e la sua curiosa struttura, il passo successivo è stato quello di prendere in esame un altro tipo di moneta e l’occasione si è presentata con l’acquisizione di un esemplare di 2Kr Svezia 1879, coniato per celebrare il Giubileo d’argento del Re Oscar II.

La moneta presenta una bella patina, maturata per diversi anni in un monetiere fiorentino, con numerose presenze di iridescenza, ed è proprio in uno di questi punti che si è concentrata la nostra attenzione.

L’esame al microscopio metallografico è stato eseguito in un punto con la maggiore iridescenza (vedi foto) a 50-100-200 e 400X e successivamente abbiamo confrontato le immagini con quelle dell’oncia USA.

Come è evidente dalle immagini che alleghiamo, si nota subito la diversa struttura delle due patine, delle quali si percepisce anche il diverso spessore, particolare che viene messo in maggiore evidenza dalle foto elaborate graficamente.

645684031_Areaanalizzata.jpg.38d070f76e6911544e0ae59c0a835ba1.jpg1938326286_serie50_400X.thumb.jpg.abbeda0356fea936676b7d6a5478f857.jpg1661630232_400X-Confronto-Copia.jpg.bd2a5ad2bd06b9187ff51dc5f39d4c84.jpg800146377_400Xelab-Confronto.thumb.jpg.a8c92e4abadfc53c4c52b813c2b4d332.jpg

 

Edited by demonetis
  • Like 4
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Buonasera, apprezzo molto l'interessante lavoro svolto che permette di analizzare la struttura della patina relativa a due differenti monete... grazie per l'opportunità🙂,  non capita tutti i giorni  di poter osservare una patina al microscopio..

Al di la dell'aspetto tecnico basato sulla semplice osservazione, vorrei cercare di trarre delle conclusioni o delle logiche che hanno portato a questi 2 differenti risultati, però non ci riesco...sarebbe opportuno avere anche una foto dell'oncia USA, proprio per avere una idea di che tipo di patina è stata analizzata..se è una patina più pesante dell'altra..se è una patina più antica...o semplicemente una patina determinata dalle condizioni ambientali in cui è stata conservata. Lo "spessore"della patina dell'oncia a cui fa riferimento non riesco a capire se associarlo al fattore tempo o ad altri fattori (tipo ambientali) che l'hanno determinata.. Per questo, non avendo la foto dell'oncia,non ho le basi principali da cui partire per poi giungere a questo differente risultato.

Un altro interrogativo che mi pongo è questo.. non ho competenze in questo settore per cui la mia osservazione potrebbe essere anche una stupidaggine.. stiamo osservando 2 monete diverse a livello di conio, processo di lavorazione, e...ipotizzo..forse anche a livello di struttura del metallo.  Non è che questo differente risultato ottenuto dipende principalmente dal fatto che si tratta di due monete diverse? cioè..non è che stiamo in realtà osservando la struttura del metallo e non della patina? proprio per evitare questo dubbio forse sarebbe stato più opportuno che l'analisi di osservazione riguardasse 2 monete uguali.. ma con patine diverse.. proprio per dare maggiori certezze ai risultati ottenuti.. nel senso che in questo modo siamo sicuri al 100% che stiamo analizzando la diversa struttura della patina e non del metallo.. È cmq un un'ottimo lavoro, non so se le mie osservazioni abbiano senso... magari le sue risposte potrebbero smontarle senza alcun dubbio.. però la curiosità mi ha spinto a farle ugualmente.

cordiali saluti

Link to comment
Share on other sites


ho letto solo ora l'altra discussione in cui c'è la foto dell'oncia,  per cui alcuni quesiti che ho posto nel primo intervento hanno trovato risposta.. cioe' quello che stiamo osservando è sicuramente la patina delle monete e non il metallo. Resta il problema che della moneta svedese non sappiamo com'era il metallo senza patina.. quindi non possiamo capire come (eventualmente) la struttura del metallo possa avere influenzato la patina. Ma in generale resta il problema che non si può capire quanto,  questa differente struttura delle patine possa dipendere dal processo produttivo di 2 differenti moneta. Per questo penso che analizzare 2 monete uguali con patine diverse avrebbe portato risultati più convincenti.. ad esempio se una patina ha al microscopio una struttura diversa si poteva attribuire esclusivamente alla pesantezza o meno della patina... escludendo il processo produttivo delle monete proprio perché uguali

Edited by tonycamp1978
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


un'altra considerazione che si potrebbe fare è questa... il fatto di poter associare con certezza una determinata struttura della patina solo ed esclusivamente alla pesantezza o meno della patina, può essere una carta d'identità della patina stessa.. cioè da quanto tempo è li.. se è una patina recente dopo un lavaggio.. se è una patina artefatta... ecc. Questo però richiederebbe l'osservazione al microscopio di tante patine diverse per la stessa moneta.. proprio per avere un quadro generale delle diverse patine che si possono formare.. per poi poter giungere a conclusioni più attendibili quando si osserva la struttura della patina stessa al microscopio.. occorrerebbe una sperimentazione a riguardo per poter giungere alla conclusione di poter associare una determinata struttura della patina ai suoi anni

Edited by tonycamp1978
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@tonycamp1978 grazie per i tuoi interventi, giuste osservazioni. I miei esami sono frutto esclusivo di curiosità. Mentre per l'oncia USA ho visto il formarsi della patina da quando non esisteva, per la moneta svedese non è stato possibile in quanto acquisita un paio di settimane fa. Di quest'ultima, per informazioni fornite dal venditore, posso dirti che è stata conservata in un monetiere per svariati anni. Lo studio che dici tu sarebbe molto interessante ma ci vuole molto tempo per verificare il variare della formazione della patina. I miei post volevano essere solo uno stimolo ad intraprendere studi un po' diversi da quelli esclusivamente numismatici, spero che qualche collezionista giovane lo faccia, basta avere un po' di curiosità e fare un piccolo investimento nella strumentazione.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.