Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Elisa Euro

Moneta inidentificata !!

Ciao

Non riconosco una moneta :mellow:

E' brutta e nera, ma sembra antica... hum... :huh:

Raffigura una donna con una cornucopia sottobraccio e dall' altra parte c' è la faccia di un imperatore con dell'alloro in testa. Una scritta circonda le effigi e non è granchè leggibile, ma dalla parte dell' imperatore c'è scritto "JUL..."

chi mi aiuta è espertone ;) ;) ma mi sembra romana ^_^

è davvero misteriosa :ph34r:

Elisa Euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, vedo dalla parte della donna tre lettere vicine.

"pol" e sembrano scritte in caratteri medievali (per avere un' idea del carattere vedi scritta 'Portugal' su 1, 2 e 5 cnt Portogallo, Euro).

Poi si intravede il secolo(penso sia importante per l'identificazione): in senso antiorario si legge "VIII" :huh: .

Spessore: varia, il punto più spesso è di mm 1,9.

A breve potrò inserire la foto.

Ciao :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il peso a occhio è di gr 5

La devo ancora pesare per sapere il giusto peso ;)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eccovi la foto...

post-13-1087315628_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Così a occhio e croce direi che si tratta di un Follis con al rovescio il "genio popvli romani" e al dritto il ritratto laureato di Diocleziano, ma è necessaria una foto ravvicinata ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco le scansioni.

Grazie rcamil del consiglio!!!

post-13-1087383749_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco l'altra

post-13-1087383819_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Elisa,

purtroppo le foto sono ancora un' po' piccole e non riesco a leggere bene le legende; potrebbe, come ho già detto, trattarsi di un follis di Diocleziano con legenda al dritto "IMP. C. DIOCLETIANVS P. F. AVG. e rovescio "GENIO POPVLI ROMANI" (con patera e cornocupia); ma potrebbe anche trattarsi di Severo Augusto con legenda al dritto "IMP. SEVERVS AVG.". Prova a leggere la legenda del dritto, sicuramente così riusciamo a classificarla definitivamente. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

EEEEEEEEEvviva!!!!!!!! :lol: :lol: :lol:

Ho capito chi è l'imperatore: è Diocleziano!!!!! :D

Ecco il perchè: provando a leggere il dritto ho letto alla fine: p... aug e quella P prova che l'imperatore è "IMP. C. DIOCLETIANVS P. F. AVG. "!

Poi sotto ad un'incrostazione si legge chiaramente una S, ma questo non serve, perchè la S è presente anche in "IMP. SEVERVS AVG." ma è la P il punto chiave!

Chi me la classifica? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehi ragazzi!

ho confrontato la mia moneta con quella della foto di Centurioneamico:

il retro è identico, l' imp no ma penso sia cmq diocleziano perchè hanno la stessa barba e pettinatura.

Chi mi invia una foto di Severino?

Così li confronto ;)

Cmq metto le scansioni stasera.

ecco la foto di centurioneamico:

post-13-1087809641_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Elisa,

purtroppo, la sola somiglianza con la mia moneta, non ti garantisce che si tratti effettivamente di Diocleziano; durante il basso impero infatti, i ritratti degli imperatori sulle monete si presentavano molto più stilizzati e spesso somiglianti fra loro, inoltre il rovescio "genio populi romani" era molto comune sui Follis.

Per classificare con certezza la tua moneta è necessaria una scansione più grande, almeno del dritto.

Vedrai che con la foto più chiara della tua moneta, sarà immediata la classificazione... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Promessa mantenuta! :P

Non cambia tanto ma ho fatto del mio meglio, davvero.

eli

post-13-1087921951_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco l'altra

post-13-1087922104_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi, il nostro buon rcamil mi ha dato un oooooooooooooooooooooooottimo

consiglio: portare a 600 dpi la potenza dello scanner. :D

GRAZIE RCAMIL!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :D

ecco le foto finalmente granducce.

eli ;)

post-13-1088090177_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e due!

fantastiche eh? e tutto x merito di rcamil.

hai ragione rcamil, mi faccio comprare 1 scanner, mamma ha detto che si può fare, costano poco. ;)

eli

post-13-1088090416_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Elisa,

vedo con piacere che sei riuscita nel tuo intento! ;)

Dunque ecco come classifico la tua moneta:

si tratta di un follis in rame (in origine ricoperto da un sottile strato d'argento) proprio dell'imperatore Diocleziano. Arrivo a questa conclusione non da una lettura precisa della legenda del dritto che purtroppo è parzialmente illeggibile, ma dalla sigla di zecca visibile al rovescio "PTR" che stà per "Prima offocina di TReviri"; ora in questa zecca coniò, Diocleziano dal 294 DC e solo verso la fine del suo regno, prima dell'abdicazione, la sigla di zecca assunse questa fisionomia ovvero PTR.

Dallo stile potrebbe anche essere scambiato per un follis di Licinio coniato a Londinium, ma questo imperatore non coniò alcuna moneta a Treviri, ecco che quindi penso si tratti definitivamente di Diocleziano con legenda DIOCLETIANVS P. F. AVG.

Al rovescio il genio del popolo romano "GENIO POPVLI ROMANI" e in esergo PTR. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente non escluderei a priori Licinio I. Il rovescio mi pare un più sintetico GENIO POP ROM che abbinato alle sigle T e F ai lati del Genio e un segno di zecca PTR potrebbe corrispondere a RIC vol VII n° 58 con un busto di Licinio I laureato e corazzato a destra. Ma probabilmente mi sbaglio.

Saluti

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

E invece credo che Tacrolimus abbia ragione; avevo escluso Licinio I perchè Treviri non era una zecca sotto il suo potere, ma la foto allegata indica chiaramente che a Treviri sono state battute monete in suo nome; questo spiega lo stile della moneta.

Facendo una ricerca su Treviri, ho scoperto che sotto il regno di Diocleziano vi furono trasferite le officine C e D di Lugdunum (questo spiega lo stile tipico delle zecche nordiche della moneta di Elisa), che furono inizialmente indicate davanti alla sigla TR e, verso la fine del regno di Diocleziano, ridotte ad una unica officina, venne definitivamente indicato con PTR. Il fatto che Treviri non fosse una zecca di Licinio I mi porta a pensare che queste monete vennero coniate a nome suo da Costantino I che invece (durante il cooregno con Licinio I) possedeva appunto questa zecca. Non ho trovato alcun testo che parli di queste eccezioni ma possiedo una moneta che potrebbe essere un'altra eccezione, si tratta infatti di un follis ridotto avente come legenda del dritto IMP. COSTANTINO... ma il ritratto è chiaramente quello di Licinio I e la sigla di zecca è SMK ovvero Cyzicus (Turchia) zecca che, durante il cooregno di Licinio I e Costantino I, coniò solo monete del primo. Anche questa moneta dunque, come quella di Elisa, potrebbe essere stata coniata volutamente in nome del corrispettivo "collega"?

Ad ogni modo Elisa, potremmo classificare il tuo come un follis di Licinio I coniato a Treviri; lo stato di conservazione potrebbe essere migliorato con un piccolo restauro (per questo se vuoi mi offro volontario), non sono queste monete rare ed il loro valore è, in base alla conservazione, variabile tra i 2-3 euro ai 30-40 euro. La tua moneta è sicuramente migliorabile con un restauro, pertanto non mi sbilancerei dandole un giudizio sulla conservazione oggi. Torno a fornirti il mio aiuto per restaurare la tua moneta con la possibilità dunque di studiarla meglio e classificarla nel più completo dei modi :D !

Qui sotto allego la foto della moneta in mio possesso di cui ho scritto sopra...

post-13-1088333811_thumb.jpg

Modificato da centurioneamico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?