Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
vikeisa

Elettrolisi VS Acqua Ossigenata

..... quale metodo (chimico) preferite per la pulizia di monete molto incrostate?  

78 voti

  1. 1. ..... quale metodo (chimico) preferite per la pulizia di monete molto incrostate?

    • Elettrolisi
      21
    • Acqua Ossigenata
      12
    • altro
      9
    • nessuno
      10


Risposte migliori

vikeisa

Vista la mia crescente passione per le monete romane da pulire, posto questo sondaggio per avere i vostri pareri sulle due migliori tecniche conosciute per "scrostare" monete antiche.

Naturalmente se avete metodi migliori da segnalare....... ben vengano

grazie in anticipo a tutti coloro che daranno un parere

vikeisa :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius

io sono per l'elettrolisi, pero devo dire che per affinare un pò la tecnica ci vuole tempo, pazienza e tante monetine da usare come cavia :P

inoltre ancora non sono riuscito ad avere buoni frutti dal metodo con l'acqua ossigenata, anzi, se qualcuno ne è pratico potrebbe darci qualche consiglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vikeisa

dubbi:

nel "documento" principe sulla pulizia con H2O2 (in allegato) apparso diverso tempo fà sul forum oltre alla pulizia sommaria sotto acqua corrente (ORRORE) si parla di..... "Ogni 5 minuti circa controllate l’oggetto per vedere se viene bene, tiratelo fuori con le pinzette (anche perché l’H2O2 si SPORCA subito e ribolle quindi non si vede un tubo)".... cosa che a me non capita mai (l'acqua rimane quasi intonsa).

Capita anche a voi?

_1_.doc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

acqua ossigenata ? vuoi disinfettare le monete ? si sono fatte male ? :lol:

semmai acqua demineralizzata ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rob_erto

io solo acqua distillata, con l'aggiunta di un po di bicarbonato...per digerire meglio! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vikeisa

Bè carissimi, il metodo di pulizia con acqua OSSIGENATA non me lo sono sicuramente inventato io visto che me l'ha allegato il venditore (assieme al metodo con olio) alla spedizione di monete da pulire...... e poi basta fare una ricerca sul forum di "acqua OSSIGENATA" e qualcosina (proprio poco poco :o ) esce.

..... e poi i ruttini li faccio anche senza doping :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

mai provato il sistema dell'acqua ossigenata, molto efficace il sistema dell'elettrolisi naturale con acqua demineralizzata per l'argento e valido il sistema dell'elettrolisi vero e proprio in casi dove le incrostazioni siano troppo dure.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax
mai provato il sistema dell'acqua ossigenata, molto efficace il sistema dell'elettrolisi naturale con acqua demineralizzata per l'argento e valido il sistema dell'elettrolisi vero e proprio in casi dove le incrostazioni siano troppo dure.

lele

203594[/snapback]

Concordo in pieno.

E' sempre bene però "saggiare" il tipo di incrostazione e procedere in maniera inversa... partire dal metodo più soft e tenere l'elettrolisi vera e propria come ultima spiaggia. Prima di arrivare ad essa personalmente provo di tutto, dall'acqua demineralizzata congelata, all'olio d'oliva...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vikeisa
acqua demineralizzata congelata.....

203607[/snapback]

Nel dettaglio con questa tecnica come si procede?

L'acqua distillata congelandosi (ed aumentando di volume) non rischia di far staccare pezzi di patina o peggio di metallo?

Modificato da vikeisa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
. . .pulizia sommaria sotto acqua corrente (ORRORE) . . .

203318[/snapback]

Che problema c'è?

Dal punto di vista meccanico è un sistema ottimale, abbastanza energico ma anche ben distribuito sulla superficie in maniera da non lasciare segni strani.

Se poi la preoccupazione sono i sali minerali o quel minimo minimo di cloro che possono essere presenti nell'acqua dell'acquedotto, ricordiamoci che stiamo parlando di una sgrossatura sommaria preliminare, che verrà comunque seguita da immersioni in acqua demineralizzata e probabilmente con un pizzico di bicarbonato.

Di sali e di sostanze aggressive ce ne sono sicuramente di più nelle incrostazioni sporche che non nell'acqua del rubinetto :rolleyes: .

Non ho esperienza recente su monete, ma comunque su oggetti antichi di bronzo l'acqua ossigenata funziona. Anche troppo. Meglio sistemi più blandi e santa pazienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
. . .perché l’H2O2 si SPORCA subito e ribolle quindi non si vede un tubo . . . cosa che a me non capita mai (l'acqua rimane quasi intonsa).

Capita anche a voi?

203318[/snapback]

Probabilmente dipende dal tipo di oggetti che immergi nel perossido.

Forse se sono interessati da forti fessurazioni che contengono tracce di sostanze estranee la reazione può essere più turbolenta e mandare più vistosamente del materiale in sospensione (ma potrebbe anche arrivare ad essere troppo violenta e provocare piccolissimi distacchi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caius Giulius Caesar

votato elettrolisi, trattandosi di monete molto incrostate....non penso ci sia altro di meglio....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius

mi sa che devo ri-sperimentare il metodo dell'acqua ossigenata, tutte le volte che c'ho provato non ho ottenuto nessun risultato.

invece mi trovo molto bene con l'elettrolisi fatta con un alimentatore con voltaggio regolabile in modo da poter regolare l'intensità a seconda dello sporco :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vikeisa
mi sa che devo ri-sperimentare il metodo dell'acqua ossigenata, tutte le volte che c'ho provato non ho ottenuto nessun risultato.

invece mi trovo molto bene con l'elettrolisi fatta con un alimentatore con voltaggio regolabile in modo da poter regolare l'intensità a seconda dello sporco :)

204290[/snapback]

Concordo, con l'acqua ossigenata finora ho fatto più danno che utile, tanto che mi è sorto il dubbio di saltare qualche passaggio fondamentale nella sua esecuzione.

Già un paio di venditori americani mi hanno segnalato il metodo di pulizia con TSP (trisodio fosfato). In commercio si riesce a trovare? Qualcuno l'ha sperimentato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax
acqua demineralizzata congelata.....

203607[/snapback]

Nel dettaglio con questa tecnica come si procede?

L'acqua distillata congelandosi (ed aumentando di volume) non rischia di far staccare pezzi di patina o peggio di metallo?

203624[/snapback]

Scusa vikeisa, mi era sfuggita la tua domanda, ti rispondo subito.

Il concetto l'hai colto in pieno, è proprio l'aumento di volume che favorisce l'allentamento delle incrostazioni. Per quanto riguarda fratture di metallo o danneggiamento della patina, personalmente non mi è mai accaduto niente e ti dico che ho usato parecchie volte questo metodo.

Preciso che l'ho usato solo con monete di bronzo... dunque non so cosa possa accadere ad una moneta in argento, la cristallizazione è sempre in agguato :ph34r:

Per quanto riguarda i risultati, ti posso dire che onestamente ho trovato beneficio solo in due o tre casi su trenta o più... ad ogni modo ti ricordo che scelgo questo metodo prima di passare all'elettrolisi... più dannosa di quella non c'è niente...

dunque se il problema è "grave" un tentativo non costa nulla... se si ha "in preventivo" l'elettrolisi la patina è già un ricordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

quello del congelamento è un metodo che non dà gran risultati. dopo il processo di congelamento e scongelamento si trovano residui di incrostazioni ma la quantità è modesta. Da ripetersi più volte per miglioramenti aprezzabili da evitarsi con patine fragili o con patine mancanti in alcuni punti.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vikeisa

Chi ha risposto "altro" potrebbe metterci a conoscenza del metodo utilizzato? :)

Ciao

vikeisa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giova

Io per altro intendo la pulizie con acqua demineralizzata e spazzolino. La ritengo migliore dell'elettrolisi perchè nn spatina la moneta, anche se a volte sono costretto ad utilizzare l'elettrolisi per le incrostazioni più resistenti. Ho provato anche l' H2O2 ma senza ottenere risultati.

Ciao Giova

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

zittoescava

pulisco solo medagliette devozionali, dopo essermi fatto il callo su un pò

di monete senza nessun valore.

pur essendo una pulizia più difficile della moneta, in quanto la superfice

delle medagliette è molto piccola e molto "lavorata", utilizzo solo acqua

demineralizzata e utensili vari (bisturi, aculeo di istrice, nei casi disperati

Dremel con accessori adatti).

processo lunghissimo, dura anche alcuni mesi, ma si ottengono ottimi

risultati, a patto di non voler raggiungere la perfezione.

E' questo il pericolo maggiore, voler insistere per togliere quel microscopico

residuo, e rovinare irreparabilmente la patina.

L'unico ostacolo, per il momento insormontabile senza l'utilizzo di

prodotti chimici, sono le concrezioni di ossidi del rame ma, sempre

con la pazienza, un minimo di risultati si ottiene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numes

votato per l' H2O2 ... a me a dato discreti risultati...scurisce un po' la patina...ma del resto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'UmbroDaIkuvium

Elettrolisi ma solo come extrema ratio...

Prima bagni in acqua demineralizzata e un po' di bicarbonato,poi spazzolino, e infine tanta pazienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Totò92

Io personalmente tento di pulire le monete solo se sono quasi illeggibili poiché ho paura che la mia scarsa pratica mi faccia fare danni alla moneta e, prima di tentare con prodotti specifici, mi armo di buona lena e tento con acqua distillata e spazzolino in setola naturale (senza strofinare troppo). Io buoni risultati sulle monete d'argento sporche li ho ottenuti immergendole in una vaschetta d'alluminio (quelle normali per conservare i cibi) con acqua distillata calda (l'ideale sarebbe sui circa 90°) e un cucchiaio di bicarbonato di sodio e uno di sale. Pulirle le pulisce anche se, a volte, asporta parti della patina e le monete acquistano un odore nauseabondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×