Jump to content
IGNORED

THE ITALIAN COINS IN THE BRITISH MUSEUM


Recommended Posts

4mori

Un altro volume di sicuro interesse, ma sarà edito solo in inglese o anche questo è bilingue inglese/italiano?

sperio di poterlo vedere presto. @santone si sa anche quando vedrà la luce il secondo volume del libro sulla monetazione Aragonese?

Complimenti a D’Andrea che sta infilando una dietro l’altra delle pubblicazioni spettacolari in questo periodo.

Link to post
Share on other sites

Poemenius

Alberto è un vero vulcano .... mi aveva raccontato di questa cosa quasi due anni fa... la sua scommessa nel campo dell'editoria numismatica è a mio avviso un vero faro, e il mio primo contatto con lui fu proprio una email di anni fa con la quale mi complimentavo con lui per il coraggio e la caparbietà messa in questi progetti

complimenti, ovviamente, anche agli autori!!!!

Link to post
Share on other sites

4mori

Un volume immancabile, oltre al fatto che finalmente noi poveri appassionati potremmo vedere la collezione di monete italiane del British Museum. Ho avuto la fortuna di poter visitare questo museo qualche anno fa, sono rimasto sbalordito dalla mole di oggetti esposti di ogni epoca e luogo del mondo, la sezione numismatica era a dir poco meravigliosa, per non parlare di tutte le monete che sono sparse nelle varie sale per ogni periodo storico, ricordo una montagna di monete in oro nella sezione medievale, da togliere il fiato. Ora poter vedere anche le monete nascoste, che di solito sono a disposizione di pochi mi fa assoluto piacere, per non parlare che nel primo volume si parla anche di Sardegna, cosa di mio assoluto interesse.

Ancora complimenti a tutti 👍👍👏👏😀😀

Link to post
Share on other sites

4mori

Su questo devo però porre un appunto, il libro comunque è prettamente dedicato al pubblico italiano ed anche gli autori sono quasi tutti italiani, allora perché solo in inglese e non bilingue come il resto delle pubblicazioni. A mio avviso questo potrebbe risultare un freno per molti appassionati di numismatica italiana che desisteranno dall’acquisto del libro per motivi di comprensione linguistica

Link to post
Share on other sites

Soddisfatto
matteo95

Personalmente penso che sia meglio solo in inglese , alla fine i termini tecnici sono pochi e chiunque abbia già letto qualche articolo li conosce già. Questo è un testo che credo si rivolga ad un pubblico già specializzato e non al neofita. 

Una domanda invece, forse è presto, ma si conosce una scaletta di uscita degli altri volumi ?

Link to post
Share on other sites

Franzo
5 minuti fa, matteo95 dice:

Personalmente penso che sia meglio solo in inglese , alla fine i termini tecnici sono pochi e chiunque abbia già letto qualche articolo li conosce già. Questo è un testo che credo si rivolga ad un pubblico già specializzato e non al neofita. 

Una domanda invece, forse è presto, ma si conosce una scaletta di uscita degli altri volumi ?

Concordo (anche se posso comprendere la difficoltà di chi non ha molta dimestichezza con la lingua inglese).

Uno degli autori, Cook, è curatore del BM e qui c'è anche un piccolo video interessante, che avevo scovato qualche anno fa, dove ci racconta qualcosa sulle monete medievali:

 

Perdonatemi se mi sono concesso questo microscopico OT.

Edited by Franzo
Link to post
Share on other sites

Franzo
6 minuti fa, matteo95 dice:

Personalmente penso che sia meglio solo in inglese , alla fine i termini tecnici sono pochi e chiunque abbia già letto qualche articolo li conosce già. Questo è un testo che credo si rivolga ad un pubblico già specializzato e non al neofita. 

Una domanda invece, forse è presto, ma si conosce una scaletta di uscita degli altri volumi ?

In effetti sono interessato anche io a conoscere, se possibile, il piano dell'opera.

Grazie

Saluti

Link to post
Share on other sites

numa numa
5 ore fa, matteo95 dice:

Personalmente penso che sia meglio solo in inglese , alla fine i termini tecnici sono pochi e chiunque abbia già letto qualche articolo li conosce già. Questo è un testo che credo si rivolga ad un pubblico già specializzato e non al neofita. 

Una domanda invece, forse è presto, ma si conosce una scaletta di uscita degli altri volumi ?

Giusto.

opera assolutamente meritoria .

 la Bibliotheque Nationale ha pubblicato - a cura di Michel Dhenin - le monete italiane della sua collezione; altro grande museo che ha una raccolta straordinaria si monete italiane e’ il Kunsthistorisches di Vienna ma credo non abbia pubblicato nulla sulle monete italiane finora. 
 

vedo che l’indice riporta solo monete meridionali e immagino siano previsti  anche altri volumi dedicati alle altre regioni ...

Link to post
Share on other sites

Soddisfatto
matteo95
1 ora fa, numa numa dice:

Giusto.

opera assolutamente meritoria .

 la Bibliotheque Nationale ha pubblicato - a cura di Michel Dhenin - le monete italiane della sua collezione; altro grande museo che ha una raccolta straordinaria si monete italiane e’ il Kunsthistorisches di Vienna ma credo non abbia pubblicato nulla sulle monete italiane finora. 
 

vedo che l’indice riporta solo monete meridionali e immagino siano previsti  anche altri volumi dedicati alle altre regioni ...

Posso chiederti qualche riferimento in più sui volumi della BNFr ? Conoscevo il loro sito web da cui si riescono a scaricare alcuni vecchi cataloghi d'asta ed il testo dell' amico Cammarano sui luigini dove sono pubblicati i loro esemplari. 

Link to post
Share on other sites

Franzo
3 ore fa, matteo95 dice:

Posso chiederti qualche riferimento in più sui volumi della BNFr ? Conoscevo il loro sito web da cui si riescono a scaricare alcuni vecchi cataloghi d'asta ed il testo dell' amico Cammarano sui luigini dove sono pubblicati i loro esemplari. 

Se non ricordo male Denhin è stato autore, insieme a Elio Biaggi, del volume "Monnaies d'Italie" del 2008.

Edito proprio dalla BnF. Il testo tratta degli esemplari delle monete dei Savoia e del Regno d'Italia appartenenti alla Biblioteca.

Non so se il riferimento era a questo testo.

Saluti

 

Link to post
Share on other sites

4mori
14 ore fa, santone dice:

È una collaborazione con il BM,

comunque ci sono le foto delle monete  e le descrizioni sono

abbastanza comprensibili

Comprendo la linea editoriale, magari perchè il volume in futuro sarà distribuito anche presso il Museo in Inghilterra, quando sarà possibile tornare a visitare questo luogo.

Sicuramente il tutto sarà molto comprensibile, il mio non era un appunto all'opera in se o a chi l'ha scritta e progettata, ma solo un appunto per una maggiore divulgazione nel nostro Paese, dato che non tutti hanno familiarità con la lingua inglese o con altre lingue estere. Auspico per il futuro, magari una versione italiana del testo che non guasterebbe sicuramente.

14 ore fa, matteo95 dice:

Personalmente penso che sia meglio solo in inglese , alla fine i termini tecnici sono pochi e chiunque abbia già letto qualche articolo li conosce già. Questo è un testo che credo si rivolga ad un pubblico già specializzato e non al neofita. 

Una domanda invece, forse è presto, ma si conosce una scaletta di uscita degli altri volumi ?

Su questo appunto, non vi è nulla di personale naturalmente, devo dissentire con @matteo95 , infatti dove sta scritto che un opera in italiano è rivolta solo a neofiti?

Perchè svilire la nostra bellissima lingua, così ricca di parole e di significati, non capisco perchè se un libro è in lingua estera dovrebbe essere solo per esperti se in italiano invece per nuovi arrivati in numismatica?

Permettimi di dissentire con la tua interpretazione e di ricordarti che molte delle conoscenze che noi abbiamo oggi in numismatica, le abbiamo apprese da autori che scrivevano e scrivono in italiano.

Dopo questo non dirò altro su questo punto perchè mi rendo conto che è fuori tema rispetto alla discussione.

Permettetemi solo di ribadire i miei complimenti a tutti, autori ed editore. Questo sarà un volume che non potrà mancare nella mia piccola libreria.

Link to post
Share on other sites

Soddisfatto
matteo95

caro @4mori ci mancherebbe che uno non possa condividere la mia opinione , qui tutti possono esprimere il proprio parere se fatto come nel tuo caso in maniera educata :) 

Forse mi sono espresso malamente, io non volevo dire che le opere in italiano siano da intendersi per i neofiti, quanto piuttosto che vista la natura dell'opera (che immagino essere pensata più per un pubblico esperto) una traduzione in italiano sarebbe stata superflua (oltre ad aumentare il costo finale del libro) in quanto solitamente chi è da anni che colleziona e studia le monete ha già avuto modo di leggere testi in lingua inglese e quindi apprendere già alcuni termini specifici del settore, che invece un neofita potrebbe non conoscere come per esempio struck, flan, mule (che credo in italiano non abbia traduzione e pure su un dizionario inglese difficilmente trovi) etc...

 

 

Link to post
Share on other sites

numa numa
2 ore fa, matteo95 dice:

caro @4mori ci mancherebbe che uno non possa condividere la mia opinione , qui tutti possono esprimere il proprio parere se fatto come nel tuo caso in maniera educata :) 

Forse mi sono espresso malamente, io non volevo dire che le opere in italiano siano da intendersi per i neofiti, quanto piuttosto che vista la natura dell'opera (che immagino essere pensata più per un pubblico esperto) una traduzione in italiano sarebbe stata superflua (oltre ad aumentare il costo finale del libro) in quanto solitamente chi è da anni che colleziona e studia le monete ha già avuto modo di leggere testi in lingua inglese e quindi apprendere già alcuni termini specifici del settore, che invece un neofita potrebbe non conoscere come per esempio struck, flan, mule (che credo in italiano non abbia traduzione e pure su un dizionario inglese difficilmente trovi) etc...

 

 

Comcordo

occorre notare, aggiungo, che l’opera ha carattere essenzialmente catalogico, dove il testo e’ relativamente limitato alla descrizione dei tipi e riportando i dati essenziali delle monete descritte. Una traduzione in italiano dell’opera - introduzione a parte - non risulterebbe in una differenziazione sostanziale. In diversi casi opere di natura simili adottano l’accorgimento del testo/schede bilingui. 

Link to post
Share on other sites

odjob

per le singole schede delle monete hanno collaborato i nostri @monbalda e @fedafa ,poi non so se vi è qualcun altro del forum da citare ma non riesco ad associare il nome al nik. 

Uno dei collaboratori ha scritto,a riguardo di questa pubblicazione:

 "In totale sono descritte 2027 esemplari, oltre ad un’introduzione che tratta delle vicende dei collezionisti che hanno donato gli esemplari al celebre Museo e ad una prefazione che analizza le iconografie delle monete per offrire un resoconto aggiornato ed originale"

Salutoni

odjob

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.