Jump to content
IGNORED

Cambridge, scoperto cimitero medievale nel King's College


Recommended Posts

Depresso
ARES III

Cambridge, scoperto cimitero medievale nel King's College: ritrovate 60 tombe

Descritto come "una delle più importanti scoperte archeologiche anglosassoni dal 19esimo secolo" - è emerso durante i lavori di demolizione di un vecchio studentato. Rinvenuti, oltre a scheletri ottimamente conservati, anche 200 reperti, tra cui bracciali, pugnali, contenitori di terracotta. Il tutto viene fatto risalire a un periodo tra il quinto e il settimo secolo dopo Cristo

È descritta come "uno dei più importanti ritrovamenti archeologici anglosassoni dal 19esimo secolo" l'eccezionale scoperta avvenuta al King’s College di Cambridge, grazie alla quale è venuto alla luce un vasto cimitero risalente all'Alto Medioevo. I reperti sono stati rinvenuti durante i lavori di demolizione di un vecchio studentato di Cambridge: nell'area sono state trovate 60 tombe e circa 200 oggetti, tra cui bracciali di bronzo, collane, spade, pugnali, contenitori di terracotta e fiaschette di vetro. La maggior parte dei ritrovamenti risale al primo periodo anglosassone tra il quinto e il settimo secolo dopo Cristo, ma i residui di alcune strutture risalgono all'età del ferro e all'epoca romana. Secondo il quotidiano The Guardian, è la "scoperta del secolo" nel campo dell'archeologia britannica.

Sempre sul Guardian, Caroline Goodson, professoressa di storia medievale del King's College, ha sottolineato lo stato di ottima conservazione degli scheletri, dovuto al terreno alcalino che ha impedito la decomposizione delle ossa. Gli scienziati avranno così la possibilità di ricorrere alle tecniche più moderne per studiare il Dna dei defunti e scoprire la loro dieta. Goodson ha poi espresso "sorpresa" per il ritrovamento di così tante tombe medievali nei pressi dell'antico insediamento romano di Cambridge, che era stato abbandonato nel quinto secolo dopo Cristo. "Sapevamo già che Cambridge non era stata abbandonata del tutto", ha spiegato la docente al Guardian, "ma quello che vediamo ora offre un quadro più vasto e chiaro della vita negli ex insediamenti romani". Secondo Goodson, il sito agli albori del Medioevo era abitato da discendenti dei Romani e le nuove popolazioni anglosassoni che si erano impossessate della Gran Bretagna al tramonto dell'impero.

Cimitero forse costruito dai Romani

"Non vivevano più come vivevano i Romani, mangiavano in modo diverso, si vestivano in modo diverso e avevano un modo diverso di sfruttare le risorse della terra", spiega Goodson, "stavano cambiando modo di vivere durante un periodo di considerevole fluidità". In particolare, secondo Goodson "sarebbe molto interessante" scoprire se il cimitero era stato costruito dai romani e aveva continuato a essere utilizzato anche dopo la loro partenza, come emergerebbe dalla struttura di alcune tombe e dal ritrovamento di alcuni oggetti di fattura romana.

https://tg24.sky.it/lifestyle/2021/01/31/cambridge-cimitero-medievale-kings-college

Link to post
Share on other sites

Depresso
ARES III

Durante un restyling a Cambridge “salta fuori” un cimitero medievale

I lavori di demolizione di un vecchio studentato di Cambridge hanno portato alla luce un vasto cimitero risalente all’Alto Medioevo descritto come «uno dei più importanti ritrovamenti archeologici anglosassoni dal diciannovesimo secolo». Nell’area sono state trovate 60 tombe e 200 reperti, tra i quali bracciali di bronzo, collane, spade, pugnali, contenitori di terracotta e fiaschette di vetro. La maggior parte dei ritrovamenti risale al primo periodo anglosassone tra il quinto e il settimo secolo d.C., ma i residui di alcune strutture risalgono all’età del ferro e all’epoca romana. Secondo il 'Guardian', è la «scoperta del secolo» nel campo dell’archeologia britannica. Caroline Goodson, professoressa di storia medievale del King's College, ha sottolineato lo stato di ottima conservazione degli scheletri, dovuto al terreno alcalino che ha impedito la decomposizione delle ossa. Gli scienziati avranno così la possibilità di ricorrere alle tecniche più moderne per studiare il Dna dei defunti e scoprire la loro dieta. (AGI)

https://gazzettadelsud.it/articoli/mondo/2021/01/31/durante-un-restyling-a-cambridge-salta-fuori-un-cimitero-medievale-85f2bdad-950d-4a8e-9ceb-742722b39a6b/

Link to post
Share on other sites

Depresso
ARES III

Cambridge University finds medieval graveyard under college

Bones found under St John's CollegeIMAGE COPYRIGHTCRAIG CESSFORD

image captionAbout 400 of the skeletons were complete, archaeologists said

 

One of the largest medieval hospital burial grounds in England has been uncovered under Cambridge University, archaeologists have said.

More than 400 complete skeletons were found together with parts from about 1,000 bodies during work on St John's College in 2010 to 2012.

The remains, dating from the 13th to 15th Centuries, are burials from the Hospital of St John the Evangelist.

Images of the skeletons have been made public for the first time.

No coffins

The dig beneath the Old Divinity School at St John's was led by Dr Craig Cessford, from the university's department of archaeology and anthropology, and a team from Cambridge Archaeological Unit.

Dr Cessford described it as "one of the largest medieval hospital osteoarchaeological assemblages from the British Isles".

Archaeologists uncovering bodies at St John's CollegeIMAGE COPYRIGHTCRAIG CESSFORD
image captionMany of the bodies were neatly laid out in rows
Bones found under St John's CollegeIMAGE COPYRIGHTCRAIG CESSFORD

image captionThe Old Divinity School was built on the burial site in 1877

Most of the bodies were buried in neatly laid-out rows between gravel paths. Seeds from flowering plants suggested the site was similar to cemeteries today, Dr Cessford said.

However, the majority of people were buried without coffins and many were not shrouded, suggesting the cemetery was primarily used to inter the poor.

Bones found under St John's CollegeIMAGE COPYRIGHTCRAIG CESSFORD
image captionMost of the bodies were buried without coffins and many had no shrouds

Only a handful of grave goods, such as jewellery or other personal items, were found. 

It had been rumoured the cemetery was linked to the Black Death, but Dr Cessford's team found no evidence of the disease when the skeletons were analysed.

The remains will be stored by Cambridge Archaeological Unit, enabling further research to take place in the future.

Archaeologists uncovering bodies at St John's College and a crucifixIMAGE COPYRIGHTCRAIG CESSFORD

image captionA small crucifix was found but very few personal items were interred with the dead

https://www.bbc.com/news/uk-england-cambridgeshire-32131379

Edited by ARES III
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.