Jump to content
IGNORED

Estinzione dei Neanderthal


Recommended Posts

Agricola

Una recente teoria scientifica risalente a circa otto mesi fa , attribuisce la scomparsa , estinzione , dell' uomo di Neanderthal ad un evento naturale ben conosciuto che interessa il nostro pianeta , il cambiamento o inversione del campo magnetico terrestre , quando in questa fase , la Terra rimane non protetta dalle radiazioni o raggi ultravioletti provenienti dal Sole , evento che prende nome di "Evento di Laschamp" avvenuto l' ultima volta circa 40.000 anni fa , periodo in cui scomparvero i Neanderthal , particolarmente esposti geneticamente al pericolo dei raggi ultravioletti del Sole .

Questo l' articolo completo https://www.wired.it/scienza/ecologia/2019/05/30/neanderthal-ucciso-raggi-uv/

https://it.wikipedia.org/wiki/Escursione_di_Laschamp

Edited by Agricola
2° link
Link to post
Share on other sites

Depresso
ARES III

Ma c'è anche chi dice questo: per la serie ne abbiamo per tutti i gusti o siamo sicuri che all'interrogazione di storia avevamo sbagliato a rispondere?

E se i Neanderthal non si fossero mai estinti?

Nuove caratteristiche in comune tra Sapiens e Neanderthal alimentano la teoria secondo cui questi ultimi non si sarebbero estinti, ma mescolati con i moderni homo.

Uno studio pubblicato sul Journal of Human Evolution torna a indagare i tratti che accomunano gli Homo sapiens (i nostri antenati) e gli Homo neanderthalensis, concentrandosi in particolare sulla dentatura di questi ultimi. I ricercatori britannici hanno ripreso in mano alcuni reperti ritrovati nella Cotte de St Brelade, un sito paleolitico nell'isola di Jersey (Gran Bretagna), tra il 1910 e il 1911. E tramite tomografia computerizzata, una moderna tecnica di diagnostica per immagini, hanno ottenuto nuovi dettagli sui denti, rivelando alcune caratteristiche tipiche della dentatura dei Sapiens.

Neanderthal si sono evoluti circa 400.000 anni fa, e hanno vissuto tra l'Europa occidentale e la Siberia fino a quando, dopo l'arrivo dei Sapiens dall'Africa, si sarebbero estinti circa 40.000 anni fa. Tuttavia i due homo avrebbero convissuto per almeno 5.000 anni, consentendo una commistione genetica tra le specie (con conseguenze visibili fino ai giorni nostri).

COPPIE MISTE. Quanto scoperto dalla nuova analisi è un tassello che si aggiunge a un puzzle cui si lavora da decenni, quello della relazione tra Sapiens e Neanderthal. Se da un lato i denti ritrovati nell'isola di Jersey hanno diverse caratteristiche proprie dei neandertaliani, dall'altro la forma del colletto dentale (la parte tra la corona e la radice) risulta essere tipica di un Sapiens. «I risultati della nostra analisi fanno ipotizzare una doppia ascendenza, neandertaliana e moderna», spiega Chris Stringer, capo dello studio.

I denti risalgono a circa 48.000 anni fa, relativamente poco prima della presunta data di estinzione dei Neanderthal: ma viste le commistioni genetiche e i diversi tratti in comune tra Sapiens e Neanderthal, si può davvero parlare di estinzione? «La parola "estinzione" perde di significato mano a mano che si scoprono nuovi episodi di ibridazione tra le due specie», afferma Stringer. «La teoria di una popolazione ibrida potrebbe essere verificata analizzando il DNA dei denti, possibilità che stiamo prendendo in considerazione».

https://www.focus.it/cultura/storia/se-i-neanderthal-non-si-fossero-mai-estinti

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.