Jump to content
IGNORED

Stemma ecclesiastico


Ago
 Share

Recommended Posts

Cari amici,

qualcuno mi può aiutare ad identificare il prelato che utilizzava questo sigillo?

Secondo l'araldica ecclesiastica si può trattare di un abate o di un patriarca, non mi sembra di un cardinale.

Nello stemma si identifica chiaramente il biscione visconteo abbinato ad una lira.

Grazie

post-2497-1174222836_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao Ago. La foto non è chiarissima, tuttavia il Cappello non mi sembra né da Abate né da Patriarca.

Quello da Abate è accollante su un Pastorale, quello da Patriarca su una Croce Doppia, e inoltre ha 15 fiocchi per parte.

Direi che si tratta di un Cappello da Vescovo, accollante su una Croce Semplice.

Non riesco invece a decifrare l'elemento opposto al Biscione : di che si tratta?

Saluti :)

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao. Esiste un sito www.catholic-hierarchy.com che contiene lunghi elenchi di Cardinali, Vescovi ecc. suddivisi per diocesi, però non mi pare che riporti anche i relativi stemmi....

Il Biscione è sicuramente un elemento che favorisce l'identificazione, ma è un simbolo che non è contenuto solo nello stemma di una sola città.

Abbastanza singolare è anche la Cetra, usata come simbolo araldico.

Magari, una telefonata alla Curia della città dove abiti può servire per sapere se esistono pubblicazioni particolari che trattino l'Araldica ecclesiastica.

Attraverso un motore di ricerca, che certamente avrai già consultato, si possono trovare molti stemmi relativi a singole diocesi, ma in tal modo la ricerca diventa infinita.

Proverei partendo dalla curia.... :)

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le risposte.

Dopo avere esaminato altre fonti, ritengo anch'io che si tratti di un vescovo, per il numero dei fiocchi e per la croce tra lo stemma e il cappello.

Non so di preciso la provenienza, questo sigillo l'ho trovato in un cassetto di mia suocera, di famiglia veneziana.

Speravo che l'abbinamento biscione + lira/cetra potesse fornire qualche indizio.

A presto

Link to comment
Share on other sites


  • 6 years later...

Riesumo questa rk01_lestoriedelnonno.gif vetusta discussione: lo stemma è certamente quello di Antonio Canova, il celebre artista neoclassico.

Eccone un esemplare scolpito all'interno del Museo Canova a Possagno (TV):

autoritratto.jpg

(da: http://www.museocanova.it/index.php?option=com_content&view=article&id=48&Itemid=53〈=it)

Nell'impronta del timbro è evidente il cappello vescovile, già notato dai nostri amici.

Il Canova aveva un fratellastro, Giovanni Battista Sartori, nato dalle seconde nozze della madre.

Il quale fu chiamato anche Giovanni Battista Sartori-Canova.

Ed era vescovo.

rk01_ipipurra.gif

Fu consacrato vescovo titolare di Mindo (una storica diocesi soppressa nell'odierna Turchia) da papa Leone XII il 24.7.1826.

Non è assurdo ipotizzare che, con molta icon_idea.gif probabilità, quel sigillo sia stato suo.

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Grazie, Barone. Complimenti!

Mi sono collegato al sito solo oggi, dopo tanto tempo.

Adesso mi è tutto chiaro. La famiglia di mia suocera ebbe legami famigliari con Canova e con il suo fratellastro G.B. Sartori. Un prozio di mia suocera fu esecutore testamentario del Sartori.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.