Jump to content
IGNORED

Le ciclodestrine nella lotta contro il Coronavirus


Recommended Posts

apollonia

Salve.

Segnalo questa breve comunicazione della Roquette sull’uso potenziale delle ciclodestrine per migliorare la solubilità dei farmaci antivirali e la stabilità degli anticorpi monoclonali terapeutici e come adiuvanti dei vaccini.

https://www.roquette.com/-/media/media-centre/press-releases/2020/2020-02-11-combating-viruses/position-paper---coronavirus-combatment-via-cyclodextrins.pdf?la=en

Le ciclodestrine hanno rappresentato la parte preponderante delle mie ricerche svolte nelle università di Pavia e di Firenze, anche in collaborazione con colleghi ungheresi, giapponesi e del Sudafrica. Alcune pubblicazioni sono citate in https://unipv.academia.edu/giampierobettinetti

Se le ciclodestrine potessero essere utilizzate per il contenimento delle infezioni o come agenti virucidi dopo modificazioni strutturali, sarei veramente felice.

apollonia

PS. Nella bibliografia della comunicazione della Roquette vi sono vari collegamenti con le ditte produttrici dei vaccini tra cui la Johnson & Johnson’s e Moderna.

Link to post
Share on other sites

apollonia

Nell’articolo COVID-19: A Recommendation to Examine the Effect of Mouthrinses with β-Cyclodextrin Combined with Citrox in Preventing Infection and Progression pubblicato circa un anno fa sul Journal of Clinical Medicine si esortano le agenzie e le autorità nazionali ad avviare studi clinici per valutare gli effetti preventivi di risciacqui terapeutici e applicazioni nasali locali con collutori a base di combinazioni di beta-ciclodestrine ed agenti flavonoidi come Citrox. L’effetto si può manifestare con una riduzione della carica virale della saliva e del microbiota nasofaringeo, compreso il potenziale trasporto della SARS-CoV-2.

Da https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7230644/

apollonia

Link to post
Share on other sites

apollonia

Nel progetto INNOVATIVE AND MULTI TASKING CYCLODEXTRIN BASED POLYMERS FOR BLOcking COvid-19 VIRulence (BLO.CO.VIR) coordinato dal collega prof. Francesco Trotta dell’Università di Torino si studiano le applicazioni di polimeri a base di ciclodestrine per veicolare farmaci ad azione antivirale allo scopo di migliorarne l’azione terapeutica e potenziarla grazie alla loro attività antivirale intrinseca che può generare un effetto sinergico contro l’infezione.

Da https://www.unito.it/sites/default/files/scheda_coronavirusricerca_innovative_multitasking.pdf

apollonia

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.