Jump to content
IGNORED

Identificazione Moneta (molto rovinata)


Recommended Posts

Xavier79

Ciao a tutti,

Consapevole che è quasi irrecuperabile, la posto comunque, confidando nei vostri occhi esperti.

Diametro 2,6cmt

Peso 6,43g

Materiale:Rame

Grazie comunque,

Xaviers

moneta_unknown2_1.jpeg

moneta_unknown2_2.jpeg

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

 @Xavier79

Ciao Xavier79,

 Se vuoi divertirti a rischio zero, puoi mettere del sale in una tazzina, appogiarvi sopra il dischetto, ricoprirlo con un altro velo di sale e poi coprire il tutto con un po' d'aceto di vino.

Dopo un paio di giorni lavi il dischetto sotto l'acqua corrente....in questo caso difficilmente emergerà qualcosa, ma almeno ti comparirà il colore del metallo impiegato. 

Chiaro che non è una"tecnica di restauro", su una moneta ancora leggibile non è da farsi, ma la miscela è abrasiva e come tale efficace.

Lo provai due volte, in passato, e per due volte riuscii ad identificare la moneta originale.

Saluti.

Misteriosa uno.jpg

Misteriosa due.jpg

Link to post
Share on other sites

Xavier79

Ciao @sandokan,

Di solito uso l'aceto bianco per togliere la ruggine.. Come l'immersione in questa miscela potrebbe aiutare l'identificazione? Il colore del metallo potrebbe dirmi altro che già non ipotizzo (ovvero che la moneta sia bronzo o rame). Non c'è il rischio che questa tecnica impatti sul peso e sulle dimensioni, altri parametri che ho provato ad utilizzare per identificarla? Sarebbe d' aiuto se mi dicessi se vuoi i tuoi due casi.. Cmq ho sempre un pò di remora nel 'restaurare', mi piace anche la patina verde :) I miei esperimenti son relativi solo a pulizia con matite, penna d'istrice, acqua demineralizzata e olio di vasellina. 

Grazie :)

Link to post
Share on other sites

Sirlad
1 ora fa, Xavier79 dice:

Ciao @sandokan,

Di solito uso l'aceto bianco per togliere la ruggine.. Come l'immersione in questa miscela potrebbe aiutare l'identificazione? Il colore del metallo potrebbe dirmi altro che già non ipotizzo (ovvero che la moneta sia bronzo o rame). Non c'è il rischio che questa tecnica impatti sul peso e sulle dimensioni, altri parametri che ho provato ad utilizzare per identificarla? Sarebbe d' aiuto se mi dicessi se vuoi i tuoi due casi.. Cmq ho sempre un pò di remora nel 'restaurare', mi piace anche la patina verde :) I miei esperimenti son relativi solo a pulizia con matite, penna d'istrice, acqua demineralizzata e olio di vasellina. 

Grazie :)

Credo che parlare di patina per la tua moneta sia un pochino esagerato..., personalmente farei come ti ha suggerito @sandokan , tranquillo che danni non ne puoi fare...

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Xavier79,

i tuoi metodi vanne bene per pulire una moneta senza rovinarne la patina, ma per la ex moneta che mostri è diverso ; non ho detto che un  pizzico di sale e un po' d'aceto possono fare miracoli : se l'usura, quale ne sia stata la causa, ha portato alla cancellazione dei rilievi (figure e scritte) neppure l'Acqua Santa potrebbe farli ricomparire.

In ogni caso, quella che tu continui a chiamare moneta oggi non è che un tondello di metallo illeggibile, cioè praticamente niente.

Ho parlato di rischio zero perché non vedo cosa possa venire compremesso : certo, la patina almeno in parte se ne andrà ma su questo oggetto la patina non è un valore aggiunto, non le conferisce alcun fascino, è solo il cancro che l'ha divorata.

Provai la "terapia ad urto" che ho descritto su una moneta illeggibile che un amico mi aveva regalato, in condizioni molto migliori della tua. Da tanto tempo la tenevo in una scatola di cianfrusaglie, non aveva senso inserirla nell'Album. 

Dopo il trattemento non divenne certo un fior di conio....ma almeno identificai cosa era stata : una moneta usata in India quando era sotto il dominio britannico e su un lato emerse il profilo del Re, al verso la scritta anna , una frazione della rupia. 

Ti risparmio la descrizione del mio secondo tentativo, perché ripeterei una storia identica, solo la moneta era diversa.

Se provi un sentimento affettivo per l'oggetto che hai mostrato , fai benissimo a tenerlo così : tu lo definisci "quasi irrecuperabile", i pareri di coloro che si sono già espressi non mi paiono incoraggianti e anch'io la penso come loro. 

Proprio per questo, se fosse mia farei il tentativo che ho detto : e se lo dice anche Sirlad, potresti farci sopra un pensiero.

Rischio zero, ricorda ! E se proverai a pulirla, sarebbe interessante vedere il risultato.

Un saluto cordiale.

Link to post
Share on other sites

Xavier79

Ragazzi,

Innanzitutto grazie per il tempo dedicatomi, apprezzo molto. 
@sandokan è vero, provo un sentimento affettivo per l'oggetto, pero' ho deciso di seguire i vostri esperti consigli..Per cui ora è ammollo nella soluzione :)

Ci sentiamo tra un paio di giorni.

Saluti.

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
2 ore fa, Xavier79 dice:

Ragazzi,

Innanzitutto grazie per il tempo dedicatomi, apprezzo molto. 
@sandokan è vero, provo un sentimento affettivo per l'oggetto, pero' ho deciso di seguire i vostri esperti consigli..Per cui ora è ammollo nella soluzione :)

Ci sentiamo tra un paio di giorni.

Saluti.

In ogni caso, il sentimento affettivo resterà. Se non comparirà nulla, come prevedo, puoi sempre farti fare da un orafo una cornicina circolare munita di un appiccagnolo e avrai un buon amuleto, da appendere dove vorrai : il Rame è un metallo conduttore, porterà sicuramente Fortuna 👍

Facci sapere, bonne chance

Edited by sandokan
Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Se non altro il dischetto  è stato ripulito.

Prima di andare dall'orafo, proverei per altre 24 ore...così verranno eliminate le  ossidazioni che ancora incrostano una delle due facce.

 

Ciao, @Xavier79

Edited by sandokan
Link to post
Share on other sites

Xavier79

Ok..per caso ci intravedi qualcosa? Perché per me sta diventando  stile Test di Rorschach, inizio a vederci figure femminili che sorreggono un bambino :)

Ciao

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
1 ora fa, Xavier79 dice:

Ok..per caso ci intravedi qualcosa? Perché per me sta diventando  stile Test di Rorschach, inizio a vederci figure femminili che sorreggono un bambino :)

Ciao

Nella seconda foto, cioè in quella senza tracce di ossidatura, noto anch'io un leggerissimo rilievo in cui però non riesco ad identificare o ipotizzare alcunché. 

Magari potresti fare un salto da un ottico e chiedergli se può farti vedere il dischetto al microscopio, ma non credo verremo a capo di nulla.

Il bagno in salamoia non può essere prolungato più di tanto, altrimenti si mangia anche il metallo : tuttavia fosse la mia vorrei eliminare anche le incrostazioni rimaste  

Un tempo, nelle campagne, i contadini per ottenere il "verderame" con cui irroravano le foglie delle viti lo ottonevano anche  facendo sciogliere in una soluzione delle monete di rame. 

Il tuo dischetto  con il contatto con l'aria farà assai presto ad assumere una nuova patina : forse è stato trovato sottoterra per essersi ridotto in quel modo.  Adesso, almeno, ha assunto un aspetto "pulito".

Facci sapere, buon pomeriggio.

Link to post
Share on other sites

Xavier79

Ho un microscopio elettronico di poco valore (800x) che utilizzo per la pulizia, magari una volta pulita posso mandare degli ingrandimenti, anche se non credo che verremo a capo di nulla.

Non sapevo la storia del verde rame ,effettivamente sulla tazzina ha lasciato molto verde :)

Grazie ancora per la disponibilità, buon pomeriggio anche a te.

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
8 ore fa, Xavier79 dice:

Ho un microscopio elettronico di poco valore (800x) che utilizzo per la pulizia, magari una volta pulita posso mandare degli ingrandimenti, anche se non credo che verremo a capo di nulla.

Non sapevo la storia del verde rame ,effettivamente sulla tazzina ha lasciato molto verde :)

Grazie ancora per la disponibilità, buon pomeriggio anche a te.

Il "verderame" era tossico, alcuni  contadini lo ottenevano immergendo in acido solforico dell'ossido di rame e poi allungavano il liquido con cui poi irroravano i vigneti e anche qualche altra coltivazione, ma fu poi l'industria a fabbricarlo. 

Ricordo che sentivo dire sempre che prima di mangiarli i grappoli d'uva andavano lavati, perché magari erano stati trattati col "verderame" !

Link to post
Share on other sites

Xavier79

Ciao,

ecco il risultato finale.

In una delle facce mi sembra di scorgere un volto di profilo che combacia con la parte in rilievo, pero' sicuramente mi ci fanno gli occhi.

Ho allegato anche altre due foto di una "moneta" bella rovinato a cui ho operato lo stesso trattamento, pero' a differenza di quella in oggetto è rimasta una patina scura..come mai?Possibile che dipenda dal fatto che è una mistura?O necessita solo di piu' ammollo?

Grazie,

 

 

u1.jpeg

u2.jpeg

La monetina

little1_1.jpeg

little1_2.jpeg

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Bene Xavier, siamo alla fine del tentativo, che - come del resto previsto - non ha portato ad alcun risultato.

Quello che per te potrebbe essere un profilo è una interpretazione poetica e fantasiosa : comunque inutile, purtroppo.

Per rispondere alla tua domanda sul secondo dischetto ci vorrebbe un competente in materia, ed io non lo sono.

Le cause della differenza dello stesso trattamento su due dischetti diversi possono dipendere da tante cose :

in primis dal metallo impiegato, come anche tu hai ipotizzato : se, ed eventualmente con quale altro metallo il rame era stato legato prima della lavorazione.

In secundis,   quali erano le sostanze con le quali è stato a contatto, di qui la possibilità di ossidazioni di natura diversa,

In tertiis, quanto tempo, magari decenni o secoli, i due dischetti sono stati a contatto con queste sostanze, a meno che tu non le abbia trovate assieme nello stesso luogo, oppure i tempi di ossidazione non sono stati gli stessi per cui i suoi componenti hanno agito più o meno a lungo,

Infine, come avevo già chiesto, se erano state trovate sottoterra, in un terreno sabbioso oppure umido, o tra le pietere di un muro, a contatto con la malta.

Per antrambe, non insisterei ancora con la salamoia che non può ricostruire ciò che è andato distrutto e di cui non resta più nulla.

Peccato...Un saluto e Auguri per Pasqua.

Link to post
Share on other sites

Xavier79

@sandokan 
Purtroppo me l'aspettavo, è stato comunque un breve viaggio interessante dove ho imparato qualcosa in piu' sulla pulizia e sulle monete..non ti saprei dire dove sono state trovate, queste in particolare stavano in un barattolo appartenente a mio nonno (da qui il valore affettivo)  insieme ad altre cose indecifrabili ed ad altre più intelligibili (alcuni centesimi di vittorio emanuele II).

Me le terrò cosi'..per la piccolina avevo ipotizzato un 2 centesimi di vittorio emanuele II, vista la vicinanza con le altre e il diametro, mentre quella in oggetto non mi tornava, essendo piu' pesante.

Comunque grazie ancora..e buona pasqua!

 

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.