Jump to content
IGNORED

Lo Scellino del Giubileo


Recommended Posts

El Chupacabra

Cari Lamonetiani,

oggi, giornata festiva, è l'occasione per far un giretto nell'album "dei rottami" per vedere se ne esce qualcosa d'interessante. L'occhio mi è così caduto su questo Scellino in buona conservazione. Questa moneta, nota anche come lo "Scellino del Giubileo", fu coniata in occasione del 50° anno di regno della regina Vittoria (1837-1901) in 4.527.000 esemplari (la cifra comprende anche quelli con millesimo 1888, più rari).

D/: busto coronato (2° ritratto, 1° tipo, Jubilee Head) più piccolo della regina volto a sinistra e attorno legenda "VICTORIA DEI GRATIA BRITT: REGINA F: D:", ovvero Victoria by the Grace of God Queen of the Britains Defender of the Faith (Vittoria per grazia di Dio regina dei Britanni Difensore della Fede). Incisore: Joseph Edgar Boehm (1834-1890).

R/: Scudo reale coronato (è inquartato e riporta nel primo e nel quarto quartiere di rosso i tre leoni d'oro - più correttamente leopardi - passanti e con la testa in maestà di Inghilterra; nel secondo di giallo, il leone rampante con la doppia cinta fiorita e contrafiorita di gigli di Scozia in rosso, e nel terzo azzurro, l'arpa d'oro d'Irlanda cordata d'argento). all'interno di Giarrettiera, data divisa sotto. Sulla Giarrettiera il motto: "HONI SOIT QUI MAL Y PENSE" (francese medioevale che presenta alcune varianti), ovvero Sia maledetto colui che pensa male [di ciò]. Incisore: Leonard Charles Wyon (1826-1891). Per chi ha voglia di ulteriori notizie vi rimando all'Ordine della Giarrettiera.

C/: godronato.

901467997_1Shilling1887.thumb.jpg.570a46e3a85bcf855f8e710d1c9a988e.jpg

 

Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio

Complimenti per la chicca! Come al solito, sembra coniata questa mattina, specialmente il rovescio.

Ho solo un appunto sulla legenda, che nella versione inglese dovrebbe essere, se non sbaglio, "Queen of the Britons" ☺️

Saluti!

Link to post
Share on other sites

El Chupacabra
Posted (edited)
47 minuti fa, QuintoSertorio dice:

dovrebbe essere, se non sbaglio, "Queen of the Britons"

Non sono ferratissimo in inglese: ho tratto le informazioni anche da questo sito in inglese che riporta quello che ho scritto:

https://en.numista.com/catalogue/pieces5615.html

P.S.: Caro @QuintoSertorio sappi che non amo essere contraddetto... :tease::P

Edited by El Chupacabra
Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio
42 minuti fa, El Chupacabra dice:

non amo essere contraddetto

Speravo di essermi salvato con l'emoticon giusta al punto giusto :D

La mia deduzione si basava sul fatto che la doppia "T" (BRITT) fa intuire l'uso di un plurale. Dal momento che non ho mai sentito parlare, almeno in inglese moderno delle "Britannie" (al massimo Great Britain o United Kingdoms), direi che effettivamente BRITT è l'abbreviazione di "Britanniorum", che in inglese moderno si dice "britons".

Tuttavia, ho visto che in altre monete di Vittoria, ad esempio in oro, l'abbreviazione arriva fino a "Britanniar.", che dunque esclude Britannorum Regina e cambia la legenda in "Britanniarum Regina", che però non ha molto senso nè in latino nè in inglese.

Allora ho cercato un pò in giro e ho scoperto che il mio stesso dubbio lo aveva avuto la "Numismatic Chronicle and Journal of the Numismatic Society" nel 1851

https://www.jstor.org/stable/pdf/42682106.pdf

in cui, dopo essersi lamentati, da buoni inglesi, del fatto che le iscrizioni fossero in latino piuttosto che in inglese, affermano che la legenda in questione è quantomeno poco chiara e propongono la traduzione di "Queen of Great Britain and Ireland"

Questo è il passo in cui lo dicono: "I submit, that " Britanniarum Regina" (Queen of the British Isles), is not so clear as " Queen of Great Britain and Ireland." In the former, the information or statement is imperfect ; for the reader must refer to some other record to ascertain the names of the British islands. In the English inscription these names are given, and no further information is required."

La frase successiva del testo poi - da appassionato di storia e in particolare proprio di situazioni in cui alcuni documenti bucano letteralmente le barriere del tempo - mi mette un pò di emozione visto che l'autore del 1851 si rivolge proprio a noi :)

"This [dubbio] equally applies to the person who may have the coin under consideration in A.D. 1846 or in A.D. 4846 [facciamo 2021 per il momento..]"

Saluti!

Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio

Completo l'intervento precedente aggiungendo che quindi, visto "britannorum" sarebbe il sostantivo dei britanni mentre "britanniarum" è aggettivo femminile, la traduzione corretta in italiano dovrebbe essere

"Regina delle britanniche", dando per scontato "isole"... "regina delle isole britanniche".

Link to post
Share on other sites

caravelle82
2 ore fa, El Chupacabra dice:

Cari Lamonetiani,

oggi, giornata festiva, è l'occasione per far un giretto nell'album "dei rottami" per vedere se ne esce qualcosa d'interessante. L'occhio mi è così caduto su questo Scellino in buona conservazione. Questa moneta, nota anche come lo "Scellino del Giubileo", fu coniata in occasione del 50° anno di regno della regina Vittoria (1837-1901) in 4.527.000 esemplari (la cifra comprende anche quelli con millesimo 1888, più rari).

D/: busto coronato (2° ritratto, 1° tipo, Jubilee Head) più piccolo della regina volto a sinistra e attorno legenda "VICTORIA DEI GRATIA BRITT: REGINA F: D:", ovvero Victoria by the Grace of God Queen of the Britains Defender of the Faith (Vittoria per grazia di Dio regina dei Britanni Difensore della Fede). Incisore: Joseph Edgar Boehm (1834-1890).

R/: Scudo reale coronato (è inquartato e riporta nel primo e nel quarto quartiere di rosso i tre leoni d'oro - più correttamente leopardi - passanti e con la testa in maestà di Inghilterra; nel secondo di giallo, il leone rampante con la doppia cinta fiorita e contrafiorita di gigli di Scozia in rosso, e nel terzo azzurro, l'arpa d'oro d'Irlanda cordata d'argento). all'interno di Giarrettiera, data divisa sotto. Sulla Giarrettiera il motto: "HONI SOIT QUI MAL Y PENSE" (francese medioevale che presenta alcune varianti), ovvero Sia maledetto colui che pensa male [di ciò]. Incisore: Leonard Charles Wyon (1826-1891). Per chi ha voglia di ulteriori notizie vi rimando all'Ordine della Giarrettiera.

C/: godronato.

901467997_1Shilling1887.thumb.jpg.570a46e3a85bcf855f8e710d1c9a988e.jpg

 

Buonasera😊

Alla faccia del "rottamino"...

Qui mi ha dato subito un sussulto il rovescio. Praticamente spettacolare,si apprezza tutto,giá è bellissima la moneta di suo,ma vedere in che conservazione si trova....

Salutoni✌️

Link to post
Share on other sites

luke_idk

Gran bella moneta ed in ottima conservazione. Complimenti.

Lo Spink riporta la traduzione inglese "Britains" (Britannie), intendendo isole britanniche e territori d'oltremare.

Link to post
Share on other sites

azaad

Buona sera. Britt come detto sta per britiannarum, intendendo con questo termine l'insieme dei regni britannici (scozia e inghilterra e se ricordo bene irlanda) così come il re di spagna, che era in realtà re D'Aragona e Castiglia, Valencia, ecc. ecc. , assunse il tittolo di rex hispaniarum sottintendendo l'insieme dei regni ispanici e il re di Sicilia e Napoli il titolo di rex utriusque Siciliae (al femminile anch'esso). 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.