Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cori

SI ?Morgantina?

Risposte migliori

cori

...vorrei attirare l'attenzione su questa moneta apparsa e venduta ieri sul noto sito...

...aggiungo, che non ho mai visto prima questa moneta...sicuramente un pezzo bellissimo...

...questa la descrizione fornita dal venditore...

MORGANTINA 320 - 280 BC

Ar obol 12 mm 0,79 g

head of Athena facing wearing Attic helmet with triple crest in field legend, l, dplphin r,

bull butting on large domed ground line inscribed EGNAKRIOS

short flan sligt corrosion on tzhe edge ( unique and unpublished ? )

BALDWIN´S AUKTION NEW YORK SALE XIV similar

qualcuno ne sa di più???

grazie

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Aggiungo che è una Patacca.... <_<

E fusa per altro...

A parte il bordo, i rilievi sono impastati dalle tracce di fusione e molte magagne sono nascoste dalla patina...finta.... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Aggiungo che è una Patacca.... <_<

E fusa per altro...

A parte il bordo, i rilievi sono impastati dalle tracce di fusione e molte magagne sono nascoste dalla patina...finta.... :(

212861[/snapback]

io...credo che sia buona...e forse, potrebbe essere una moneta ribattuta su un'altra che al momento ignoro...

Marco

Modificato da cori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arthas
[

io...credo che sia buona...e forse, potrebbe essere una moneta ribattuta su un'altra che al momento ignoro...

212916[/snapback]

allora io premetto sempre che bisognerebbe vederla dal vivo...però cori non ha tutti i torti.... <_< come giustamente notavamo quelle tracce di puntini di fusione potrebbero essere cristallizazione, e la moneta sembra essere stata elettrolizzata, o per patinarla (nel caso fosse falsa) o per pulirla( se fosse buona)........

inoltre data la rarità della moneta( unica?), dove troverebbe il falsario un altro esemplare su cui prendere il calco ( non certo quella che sta su coinarchives, è un altra).........resta da chiarire ora se veramente ci sonno come sembra tracce di ribattitura....... :huh: .e se cosa casp :D ita è stata ribattuta???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Booo a me sembra palesemente falsa ma forse non avete tutti i torti.

Ma la zecca allora confermate è Morgantina? :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Booo a me sembra palesemente falsa ma forse non avete tutti i torti.

Ma la zecca allora confermate è Morgantina? :(

212933[/snapback]

Noo...Morgantina....a meno di qualche smentita....

ecco...la descrizione di CoinArchives

GREEK COINS LUCANIA THURIUM. d=12 mm Obol, about 320-280 BC. AR 0.64 g. Head of Athena facing, sligthly turned to the r., wearing Attic helmet with triple crest; in field l., legend(?), r. dolphin(?). Rev. Bull butting r. on large, domed...

Marco

Modificato da cori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

La moneta è di difficile catalogazione. Ricordo che nell'asta battuta n. 9 di Inasta del 07/11/2004 il pezzo è stato così catalogato:

Sicilia - Piakos - Litra. Diritto: Testa di Atena; Rovescio: Toro cozzante a destra, scritta su targa. AG g. 1,3 RRR Inedito?

Personalmente escludo che la moneta sia stata coniata a Morgantina e anche l'attribuzione a Piakos mi lascia molto perplesso...

Giacomo

post-1753-1175024313_thumb.jpg

Modificato da ggugliandolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

Dimenticavo un piccolo dettaglio... La litra in questione è stata aggiudicata al prezzo base di appena... 2.100,00 Euro. Una bazzecola :D :D

Giacomo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
La moneta è di difficile catalogazione. Ricordo che nell'asta battuta n. 9 di Inasta del 07/11/2004 il pezzo è stato così catalogato:

Sicilia - Piakos - Litra. Diritto: Testa di Atena; Rovescio: Toro cozzante a destra, scritta su targa. AG g. 1,3 RRR Inedito?

Personalmente escludo che la moneta sia stata coniata a Morgantina e anche l'attribuzione a Piakos mi lascia molto perplesso...

                    Giacomo

213195[/snapback]

...allora si tratta di rebus senza soluzione...Thurium, Morgantina e Piakos....tre zecche...sicuramente ancora tutto in fase di studio...Quello che se l'é aggiudicata sul noto sito, l'ha pagata solo 400 €... (praticamente in svendita primaverile)

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Credo si stia facendo un po' di confusione tra le varie attribuzioni e che alcune informazioni dei siti commerciali non siano corrette. Nel week-end potro' controllare Rutter, Calciati, Sylloge ANS, e altri cataloghi che forse ci potranno aiutare per le attribuzioni e anche a valutare la vera o presunta rarita' dei pezzi in questione..

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

Per quanto riguarda i vari cataloghi, ho controllato attentamente sul Campana, che per me è il più accreditato sulla monetazione in argento e bronzo delle piccole zecche dell'Italia antica. Il Calciati contiene solo le monete di bronzo e quindi in questo caso non può esserci d'aiuto, mentre non possiedo il Rutter e il Sylloge ANS.

Ricapitolando, ho ricontrollato tutte le monete coniate dalla zecca di Morgantina e non c'è traccia alcuna di questa litra! Lo stesso vale per la zecca di Piakos, nononostante l'erronea attribuzione della nota casa d'aste che, non essendo sicura della catalogazione esatta della moneta, ritiene che si tratti con ogni probabilità di un inedito.

Personalmente ritengo che la moneta in questione, salvo errori sempre possibili (mi riprometto di controllare ancora una volta!) non appartenga ad una zecca siciliana.

Giacomo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

...credo sia assente nella maggior parte dei testi, se non da tutti...potrebbe anche non essere Magno Greca...ma della Grecia continentale...

Ma se é stata attribuita a ben tre zecche del sud Italia, sicuramente i pezzi conosciuti ed apparsi nelle aste internazionali provengono solo da quelle polis sopra menzionate...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Da ricerche effettuate sembra che tre esemplari di questo pezzo siano apparsi recentemente sul mercato : due sono stati venduti in asta (USA e Germania) e il terzo sarebbe l'esemplare di EBay. Le attribuzioni proposte oscillano tra Turi e Morgantina.

Giudicando dalla similitudine con la litra n. 5 per Morgantina riportata nel Campana

ove, pur con rovescio diverso) si ha la stessa lgenda al diritto EGNAKRIOS del [pezzo di EBAY, mentre al rovescio compare l'etnico <Morgantina.

Per similitudine di legenda questo suggerirebbe l'attribuzione del pezzo di EBAY a Morgantina, anche se diversi punti sono ancora da chiarire (come la legenda in caratteri punici (?) che appaiono alla sinistra della testa di Atena.

Detto questo il pezzo di Ebay, oltre ad essere di una bruttezza impressionante sembra avere anche una patina molto sospetta e, concordo con Miglio, che l'esemplare possa essere addirittura falso, soprattutto s econfrontato con gli esemplari della vendita americana (tra l'altro venduta a prezzi di gran lunga piu' bassi del lotto di Inasta).

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

La moneta alla quale fai riferimento, ossia Campana 5 1/4 LITRAI AR 1,07 g.

presenta al rovescio Eracle in ginocchio a sinistra mentre strangola il leone di Nemea; sotto il ginocchio, clava; intorno, da destra a sinistra, MOPΓANTINΩ; bordo di puntini.

Al Diritto, invece: Testa di Atena 3/4 a sinistra, con elmo a triplice cresta; intorno, in basso, ENAKPIOΣ retrogrado; bordo di puntini.

Personalmente, ripeto, la moneta in questione, considerata dal Campana un inedito, non può essere considerata sicuramente di Morgantina, nonostante la somiglianza del diritto. Per me è probabile, invece che si tratti di Thurium. La certezza, comunque, non l'avremo mai, non si spiegherebbe altrimenti la'attribuzione della litra addirittura a Piakos fatta da Inasta. Questo è il bello della numismatica classica... Quello che è certo è la moneta venduta sul noto sito non mi convince per nulla per le stesse motivazioni di Marco (Miglio) e inoltre la trovo "innaturale". Inoltre, se fosse stata autentica il prezzo di aggiudicazione sarebbe stato da vera strenna e ai ... regali di questi tempi e con gli squali che girano ci credo poco :(

Giacomo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

balkan

Francamente non posso che dare ragione a chi la considera falsa. Il viso tra il naso e la bocca hanno una linea che li unisce, per non parlare dei bordi della moneta. <_< Mha?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter
La moneta alla quale fai riferimento, ossia Campana 5 1/4 LITRAI AR 1,07 g.

presenta al rovescio Eracle in ginocchio a sinistra mentre strangola il leone di Nemea; sotto il ginocchio, clava; intorno, da destra a sinistra, MOPΓANTINΩ; bordo di puntini.

Al Diritto, invece: Testa di Atena 3/4 a sinistra, con elmo a triplice cresta; intorno, in basso, ENAKPIOΣ retrogrado; bordo di puntini.

Personalmente, ripeto, la moneta in questione, considerata dal Campana un inedito, non può essere considerata sicuramente di Morgantina, nonostante la somiglianza del diritto. Per me è probabile, invece che si tratti di Thurium.

213454[/snapback]

Pero' non c'e' solo la somiglianza del diritto, con la litra n. 5 del Campana, c'e' anche la legenda del rovescio (EGNAKRIOS, riportato erroneamente nel Campana con ENAKRIOS - come appare dalla foto). Credo che un'attribuzione a Morgantina a questo punto non sia troppo azzardata (inoltre la raffigurazione del toro cozzante ha altri esempi in zecche siciliane, si pensi a Kephloidion).

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Purtroppo non conosco molto bene la monetazione siciliana e non ho la documentazione adeguata per ricerche e soluzioni, derivanti da manuali o cataloghi.

Limitandomi però a conoscenze iconografiche o al limite storiche, posso propendere più per una soluzione.

Dal lato iconografico, la moneta in questione ha molte caratteristiche che mi fanno pensare a una zecca siciliana.

La Dea Athena a 3/4 con quelle fattezze, la troviamo a Morgantina, a Syracusa e probabilmente anche in altre zecche.

Anche il toro cozzante come giustamente fatto notare da numa numa è presente in Sicilia.

Lo stesso peso (da prendere con le pinze, se pensiamo a questa moneta... :( ), ricorda tanto la litra, cara al sistema monetale siciliano.

In più quella "M" in esergo, mi incuriosisce molto... :)

Per quanto riguarda i dubbi sulla moneta in questione riguardanti l'autenticità, che dire...

Io ne ho pochi, i rilievi in certi casi, non sembrano nemmeno rilievi, il collo sembra far parte del campo, il volto di Athena è impastato dai segni di fusione che poi sono stati patinati.

Il campo patinato è colmo di bollicine sia al dritto che al rovescio.

Per non parlare del bordo, mai visto così frastagliato, con degli orli arricciati che di certo non sono tipici di una moneta coniata.... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

Ammetto che il pezzo riprodotto nell'immagine sia scadente...la bellezza che ho espresso postando l'immagine era riferita unicamente alla rappresentazione...e non alla qualità...

...mi sembra che, più o meno, tutti gli intervenuti sono propensi per una moneta non autentica....certo che ormai le tecniche di falsificazione sono molteplici....

Ma, sono propenso ancora a pensare ad una moneta ribattuta, a mio giudizio (non esperto) mi sembra di notare al rovescio uno sdoppiamento della corona e delle tracce geometriche sul toro...

Vorrei anche cercare di capire attraverso le vostre opinioni....quale sia stata eventualmente la tecnica usata (non credo alla fusione...non stiamo parlando di uno statere, ma di 10mm di diametro) per riprodurre la moneta...considerando anche il lavoro per la preparazione del sistema di produzione ed il guadagno poi di chi ha fatto il lavoro...(se consideriamo che i pezzi apparsi sono pochi)

Non posso pensare che chi ha confezionato il pezzo, lo abbia pensato solo per realizzare alcuni esemplari...

...credo allora che se questa moneta é un falso, come affermate, in breve tempo si assisterà alla sua apparizione in più di un'asta, lo sforzo economico per realizzarla dovrà pur rientrare.... :D

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Secondo mè la moneta è ottenuta per fusione, ma sicuramente con tecniche moderne, magari una presso-fusione o potrebbe essere ottenuta schiacciando un piccolo tondello ad alta temperatura, quasi fuso all'interno di plastiche o resine a perdere o ad alto punto di fusione... <_<

Quello che si vede bene però è che la fusione c'è stata.

Non è una moneta coniata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Secondo mè la moneta è ottenuta per fusione, ma sicuramente con tecniche moderne, magari una presso-fusione o potrebbe essere ottenuta schiacciando un piccolo tondello ad alta temperatura, quasi fuso all'interno di plastiche o resine a perdere o ad alto punto di fusione... <_<

Quello che si vede bene però è che la fusione c'è stata.

Non è una moneta coniata.

213700[/snapback]

...é possibile fondere metalli nelle resine???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81
Secondo mè la moneta è ottenuta per fusione, ma sicuramente con tecniche moderne, magari una presso-fusione o potrebbe essere ottenuta schiacciando un piccolo tondello ad alta temperatura, quasi fuso all'interno di plastiche o resine a perdere o ad alto punto di fusione... <_<

Quello che si vede bene però è che la fusione c'è stata.

Non è una moneta coniata.

213700[/snapback]

...é possibile fondere metalli nelle resine???

213779[/snapback]

Ho detto resine, ma probabilmente mi sono espresso male, intendevo materiali moderni resistenti ad altissime temperature.

Esistono resine utilizzate nei motori o nelle marmitte delle moto, ma non so i loro punti di fusione.

In ogni caso la fusione c'è stata, e gli effeti non sono stati dei migliori... :(

Purtroppo non credo sia possibile risalire alla tecnica precisa, ma sicuramente si può intuire, su quale principio si siano basati.

Ripeto, per mè la presso-fusione è la più probabile, ma non ho idea di quali materiali abbiano usati con precisione. <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vincenz8

Ciao a tutti

sono Vincenzo (dalla Sicilia)

le foto da voi postate, e più precisamente, quello del "falso" e quella dell'orinale sono dello stesso conio; ne deduco che la "falsa" sia stata calcata dall'unicum e modificata nei punti lacunosi, addirittura il falsario ha cercato di ottenere un tondello irregolare come l'originale; questa irregolarità e del tutto anomala e penso sia stata voluta gia nello stampo iniziale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vincenz8

oppsss.. orinale :blink: .... originale, scusate ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×