Jump to content
IGNORED

Lucca - Scudo Sanctus Martinus


Oppiano

Recommended Posts

Supporter

Dall'Asta Kunker 350 del 29 giugno - 1° luglio 2021 - Lotto 1863:

Lot 1863. ITALIEN. LUCCA. Republik, 1369-1799.  

Scudo 1617. 32,14 g. Wappen auf gekrönter, verzierter Wappenkartusche//St. Martin auf Pferd, teilt seinen Mantel mit Bettler. Bellesia 53; CNI XI, S. 159, 638; Dav. 3924; Montagano 202/3 (R5).
Von größter Seltenheit. Sehr schön

Lot: 1863 | ITALIEN | Auction 350 | Fritz Rudolf Künker GmbH & Co. KG | Sixbid

 

Binder1_Pagina_1.jpg

Binder1_Pagina_2.jpg

Edited by Oppiano
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Buongiorno Oppiano, giornata di lucchesi vedo...  
Zecca fedele a due grandi “filoni”: il Volto Santo nel medievale, e dal ‘500 il San Martino a cavallo, col povero.

Per chi volesse avere una panoramica sulla produzione lucchese, oltre ai vari libri, consiglio di dare un’occhiata a Varesi, che nella sua Asta 74 ha messo all’incontro la collezione GM di monete lucchesi, 120 monete che coprono dalla seconda metà del 900dC al 1750 circa.

Questa tipologia è presente in un esemplare del 1616 (CNI 625 - MIR 202/2), estremamente raro, così come quello qui presentato del 1617 (CNI 638 - MIR 202/3).

Complimenti Oppiano per l’acquisizione di una moneta che non si vede certamente tutti i giorni. 

N.

 

Edited by niko
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

CNI 638

il Diritto e il Rovescio fanno poi riferimento a dei precedenti millesimi.

001.PNG

002.PNG

003.PNG

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 months later...
Supporter

Non è del 1617, ma del 1747 più comune, questo esemplare recentemente entrato in collezione, e per il quale (credo) è sempre presente il fascino che trasmette,

DA7BCB4F-451F-412F-91FD-1A349CB8D40D.jpeg

58BAD25F-A519-4587-A5CB-A24B3F5D91C2.jpeg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


  • 2 years later...
Supporter

Dalla collezione Pezzini 

LUCCA REPUBBLICA (1369-1799) Scudo 1756 D/ Stemma coronato fra due pantere R/ San Martino a cavallo divide il suo mantello con il mendicante MIR 237/16 CNI 839/840 Bellesia 78b Pezzini 502 Ag g 26,17 mm 41 • Esemplare di eccezionale conservazione e bellezza grazie ad una patina di monetiere su fondi lucenti. Variante con il rovescio a caratteri più grandi q.FDC 
 

 

IMG_3653.jpeg

IMG_3654.jpeg
 

CNI 840

image.jpeg
 

image.jpeg

 

Edited by Oppiano
  • Like 5
Link to comment
Share on other sites


  • Oppiano changed the title to Lucca - Scudo Sanctus Martinus
4 ore fa, Oppiano dice:

Dalla collezione Pezzini 

LUCCA REPUBBLICA (1369-1799) Scudo 1756 D/ Stemma coronato fra due pantere R/ San Martino a cavallo divide il suo mantello con il mendicante MIR 237/16 CNI 839/840 Bellesia 78b Pezzini 502 Ag g 26,17 mm 41 • Esemplare di eccezionale conservazione e bellezza grazie ad una patina di monetiere su fondi lucenti. Variante con il rovescio a caratteri più grandi q.FDC 
 

 

IMG_3653.jpeg

IMG_3654.jpeg
 

CNI 840

image.jpeg
 

image.jpeg

 

 

Che spettacolo!

N.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, Oppiano dice:

Dalla collezione Pezzini 

LUCCA REPUBBLICA (1369-1799) Scudo 1756 D/ Stemma coronato fra due pantere R/ San Martino a cavallo divide il suo mantello con il mendicante MIR 237/16 CNI 839/840 Bellesia 78b Pezzini 502 Ag g 26,17 mm 41 • Esemplare di eccezionale conservazione e bellezza grazie ad una patina di monetiere su fondi lucenti. Variante con il rovescio a caratteri più grandi q.FDC 
 

 

IMG_3653.jpeg

IMG_3654.jpeg
 

CNI 840

image.jpeg
 

Lo hai preso tu questo meraviglioso scudo del Pezzini? Veramente eccelso e le pantere intonse.. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter
1 ora fa, fofo dice:

Lo hai preso tu questo meraviglioso scudo del Pezzini? Veramente eccelso e le pantere intonse.. 

 

Si.

Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, Oppiano dice:

Si.

 

Complimenti vivissimi! Io son riuscito a prendere due pezzi in alta conservazione dei Medici di Pezzini che non erano su aste..sono molto felice di essermeli accaparrati.

Un saluto

Rodolfo

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


@Oppiano complimenti, conservazione incredibile.

Non capisco perché "q" fdc, forse perché l'elmo di San Martino (inizialmente avevo scritto "del soldato") non è venuto stampato bene??? Io avrei messo "fdc, conio non perfetto", anche se in confronto alle monete "normali" questa è spaziale... Ma a Lucca non le sapevano fare, le monete perfette!!!

Comunque questa del Pezzini più che una collezione sembra un catalogo... A partire dalla prima, un conio di Carlo Magno...

Buona domenica,

L

Spinto dal mio errore iniziale, ho trovato una pagina che credo vi farà piacere, come lettura domenicale: che questo ispiri gente altrove è il mio augurio, ispirato dai vostri bellissimi scudi.

"Martino di Tours era nato nell’attuale Ungheria, nel IV secolo dopo Cristo. Prima di essere un vescovo e successivamente essere proclamato Santo, Martino era un soldato romano e prestava servizio nella guardia imperiale. La leggenda di San Martino racconta di come una sera, durante una delle ronde di sorveglianza che era tenuto a eseguire, Martino incontrò un mendicante infreddolito, coperto solo da pochi stracci. La notte era davvero fredda, il cielo grondava pioggia, e il soldato fu impietosito da quel miserabile che tremava e che sicuramente sarebbe morto prima dell’alba. Così, senza esitare, si sfilò il mantello bianco che simboleggiava la sua appartenenza alla guardia imperiale, e con la spada lo tagliò a metà, consegnandone una parte al poveretto. In quel momento la pioggia smise di cadere, le nubi si aprirono, e un tepore innaturale si sprigionò tutt’intorno, come se il cielo gioisse per la pietà e la generosità di quel giovane soldato."

[trova qui il link]

Edited by Laurentius
  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

“In qualunque modo venga raccontata, la leggenda di San Martino ci mostra un esempio di grande altruismo, generosità e misericordia.”

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


14 ore fa, manuelcecca dice:

dio mi scampi e liberi da lucca, ma dé, moneta esagerata

 

Cavolo !!!,nel monetiere ho le monete pisane vicino a quelle di lucca, non si picchieranno mica......:bash:  :D:D:D

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


26 minuti fa, foglionco dice:

Cavolo !!!,nel monetiere ho le monete pisane vicino a quelle di lucca, non si picchieranno mica......:bash:  :D:D:D

 

non ci giurerei

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Scoppierà una “lite” !!

Edited by Oppiano
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Io cerco di trovare sempre un nesso nella collezione; un legame che mi permetta in qualche modo di fare un “viaggio” storico e rappresentarlo ad un ipotetico pubblico.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Potrà sembrare strano ma numismaticamente  lucca e Pisa sono molto affini , troppo vicine per ignorarsi,  in alcuni momenti prevale una ,in altri l'altra, a volte fanno guerra e altre si aiutano....dipende dal momento

Link to comment
Share on other sites


@foglionco

affini? Mi piacerebbe sentire dove trova questa affinità, se ne ha voglia e tempo 🙂 .

Probabilmente lei si riferisce al periodo medioevale, che conosco poco? Perché da collezionista sette-ottocentesco, so soprattutto che la Repubblica di Lucca ha durato fino a Napoleone, e gli ha in un certo senso sopravvissuto qualche tempo, mentre il marchio PISIS stava li' a indicare argento di più bassa lega, sulle monete fiorentine...

 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.