Jump to content
IGNORED

Il mistero delle banconote "souvenir"


kadesh
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, apro questa discussione per confrontarmi con voi.

Tempo fa ebbi una discussione accesa (non su questo forum), riguardo le banconote da 0 euro souvenir. Io portavo avanti la tesi che si trattasse di banconote di valore nullo e che non fossero altro che dei souvenir, come appunto riportato sulle banconote stesse.

Approfondendo la cosa però, parrebbe che (per quanto assurdo possa sembrare), tali banconote, pian piano, stiano iniziando ad avere un loro mercato. Allego qualche screen sui venduti.

Facendo delle ricerche, sembrerebbe davvero che alcune di queste abbiano un valore rilevante. Queste nello screen sono rispettivamente:

- 0 euro Karel Gott (5000 pezzi stampati)

- 0 euro Dutch Gp (1300 pezzi stampati)

- 0 euro Panda Romance 2019 (10000 pezzi stampati)

La tiratura l'ho cercata online, ma so che esiste addirittura un catalogo di questi euro souvenir. Non mi sono limitato inoltre ad eBay, ma la mia ricerca è andata oltre anche cercando su altri shop.

Fermo restando che bisogna rispettare ogni tipo di collezionismo, ma come è possibile che delle banconote souvenir possano prendere così piede ed avere così mercato? Lungi da me dall'essere polemico, ma mi sembra di essere arrivati davvero alla frutta. Questo è troppo anche per me😂

Vorrei sapere quindi il vostro pensiero, le vostre considerazioni, e perché no, le vostre correzioni semmai avessi commesso errori o se mi sfugge qualcosa a riguardo (per me, questo degli euro souvenir, è un campo oscuro).

 

Grazie a tutti, vi leggo con piacere

Progetto senza titolo__01.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao

Per caritá,ognuno può collezionar ciò che preferisce,ma da lí a spender quei soldi come da foto per queste "banconote".....mhh ne passa😁

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


10 minuti fa, caravelle82 dice:

Ciao

Per caritá,ognuno può collezionar ciò che preferisce,ma da lí a spender quei soldi come da foto per queste "banconote".....mhh ne passa😁

Guarda, nel rispetto di chi colleziona anche questo, mi sono trattenuto 😂. Magari davvero mi sfugge qualcosa che non riesco a cogliere..

Link to comment
Share on other sites


4 minuti fa, kadesh dice:

Guarda, nel rispetto di chi colleziona anche questo, mi sono trattenuto 😂. Magari davvero mi sfugge qualcosa che non riesco a cogliere..

 Si si ci mancherebbe,ho visto collezionare di tutto e dico tutto...

Va bene,ma pagare quei prezzi neanche morto😁

Link to comment
Share on other sites


Non ci vedo niente di strano: l'idea di questi souvenir è piaciuta, quindi hanno formato un loro mercato collezionistico concreto con tanto di pezzi più ricercati di altri con un valore alto. La stessa cosa che capita in numismatica, filatelia e tanti altri settori di collezionismo.

 

Edited by ART
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


È una forma di collezionismo: c'è chi colleziona tappi di bottiglia, chi schede telefoniche, chi tarocchi, ecc. Certo, non rientra nel collezionismo di banconote che sono un'altra cosa ed un numismatico può storcere il naso. Il mio modestissimo parere è che il rischio che sia un fuoco di paglia è altissimo, è successo coi miniassegni che, pur non essendo stampati su cartamoneta e dalla zecca, avevano dalla loro l'aver circolato e vantare una storia da moneta d'emergenza. Questi "0 euro" hanno dalla loro carta pregiata e - per chi le apprezza - delle immagini accattivanti, nulla più. Consiglio, da semplice numismatico, se proprio si desidera raccoglierli, di non impegnarsi se non con acquisti a cifre mooolto contenute.

  • Like 6
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, ART dice:

Non ci vedo niente di strano: l'idea di questi souvenir è piaciuta, quindi hanno formato un loro mercato collezionistico concreto con tanto di pezzi più ricercati di altri con un valore alto. La stessa cosa che capita in numismatica, filatelia e tanti altri settori di collezionismo.

 

Ritornando alla premessa che chiunque può collezionare qualsiasi cosa, il fatto è che vedo tale collezionismo come un qualcosa di "poco sano" in quanto mi pare più un qualcosa finalizzato alla speculazione che al collezionismo in sé.

So che queste banconote souvenir si vendevano nei negozi di San Marino come "banconota turistica", alla pari di un gadget o souvenir, onestamente mai mi sarei aspettato potessero trovare un mercato, eppure.

Ma sarà il fatto che probabilmente sono limitato sotto questo punto di vista e credo che il collezionismo sia altro.

Link to comment
Share on other sites


51 minuti fa, El Chupacabra dice:

È una forma di collezionismo: c'è chi colleziona tappi di bottiglia, chi schede telefoniche, chi tarocchi, ecc. Certo, non rientra nel collezionismo di banconote che sono un'altra cosa ed un numismatico può storcere il naso. Il mio modestissimo parere è che il rischio che sia un fuoco di paglia è altissimo, è successo coi miniassegni che, pur non essendo stampati su cartamoneta e dalla zecca, avevano dalla loro l'aver circolato e vantare una storia da moneta d'emergenza. Questi "0 euro" hanno dalla loro carta pregiata e - per chi le apprezza - delle immagini accattivanti, nulla più. Consiglio, da semplice numismatico, se proprio si desidera raccoglierli, di non impegnarsi se non con acquisti a cifre mooolto contenute.

Forse l'errore mio è proprio paragonarlo al collezionismo di banconote che non mi fa accettare una forma di collezionismo simile. Come dicevo ad @ART ci vedo solo della speculazione (magari sbaglio!)

Link to comment
Share on other sites


In fatti non va paragonato al collezionismo di banconote visto che parliamo di tutt'altro, ovvero di gadjet che graficamente ricordano banconote euro ma non hanno nulla a che fare con la cartamoneta. Sono un tipo di cosiddette "fantasy-notes", come tante altre ne esistono.

Come tutto quello che riscuote successo e viene collezionato è inevitabilmente soggetto a speculazione, ma non scordiamoci che la speculazione è forte anche nella numismatica.

Edited by ART
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Condivido le vostre riflessioni. Però mi vien da scuotere la testa nel prendere atto che tali gadget possano raggiungere certi livelli di prezzo.

 

Link to comment
Share on other sites


Il fatto è che sono fatti a tavolino cioè pensati per chi non conosce la Numismatica ma va dietro al vento quindi studiando fanno andare il vento dove vogliono,con poca spesa realizzano il massimo guadagno, anche se dura poco.Perchè poi come provano a venderle (o valutarle)quasi sempre non riescono nemmeno a coprire le spese di spedizione,come all'inizio dell'euro uscirono tutte quelle divisionali d'Inghilterra,Danimarca e tanti altri Paesi che non sono mai entrati nell'Euro.Addiruttura ci furono anche dei cataloghi prezzari per queste divisionali false.False/medaglie perche non emesse dagli Stati ma da Privati.

Edited by favaldar
Link to comment
Share on other sites


Per me è strumentalizzazione del collezionismo numismatico (seppur non centri assolutamente nulla con la materia, questa è carta straccia) per meri fini di lucro

Edited by Erdrückt
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, FFF dice:

Detto ciò, come si può essere certi che siano state stampate tot """banconote""" di siffatto genere?

Non si può.

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, FFF dice:

Detto ciò, come si può essere certi che siano state stampate tot """banconote""" di siffatto genere?

Teoricamente (e dico teoricamente), da quelle poche informazioni che ho trovato, sono banconote stampate con l'autorizzazione della BCE, quindi forse, la tiratura è conosciuta.

Sono d'accordo con @Erdrückt quando parla di "strumentalizzazione del collezionismo numismatico". È vero che non vanno considerate come banconote, però fondamentalmente lo sono! Quindi per quanto cerchi di convincere me stesso, un collezionismo di questo genere lo vedo davvero poco sano e rispettoso nei confronti della numismatica stessa.

Mi immagino una conversazione del tipo:

- "Mi sono avvicinato alla numismatica"

- "Ah sì e cosa collezioni?"

- "Gli euro souvenir"

Boh, non mi va proprio giù. Sono paragonabili alle banconote della lega con la faccia di Bossi.

Come dice @favaldar poi, stesso discorso per i divisionali spacciati per "prova" di paesi senza l'euro. Mi viene in mente il divisionale euro del Regno Unito (allego foto). Cioè, questa è spazzatura.

Non credete che cose di questo genere se prendono piede, possono andare a ledere la numismatica stessa?

lega5.jpg

581_001.jpg

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, kadesh dice:

Teoricamente (e dico teoricamente), da quelle poche informazioni che ho trovato, sono banconote stampate con l'autorizzazione della BCE, quindi forse, la tiratura è conosciuta.

Questo mi sembra abbastanza difficile, al massimo possono aver chiesto il parere della BCE sulla legalità della produzione di gadjet che ricordano banconote in euro. Per mettere il suo faccino sulle finte banconote da 100.000 lire Bossi non aveva di certo chiesto l'autorizzazione alla Banca d'Italia.

 

1 ora fa, kadesh dice:

È vero che non vanno considerate come banconote, però fondamentalmente lo sono!

No, lo sembrano, che è diverso. La differenza con con le finte monete divisionali in euro di paesi assurdi è che non sono state pensate al fine di truffare la gente ma solo come gadjet, che sottolineano bene (con la scritta ma soprattutto con un bello 0 in grande) ciò che realmente sono. Al contrario anche dei volantini di propaganda a forma di banconota con la faccia di Bossi (e delle "monete della Lega", mi ricordo ) che qualcuno cercava anche con successo di spacciare per banconote con tanto di "titarura limitata".

 

1 ora fa, kadesh dice:

Come dice @favaldar poi, stesso discorso per i divisionali spacciati per "prova" di paesi senza l'euro. Mi viene in mente il divisionale euro del Regno Unito (allego foto). Cioè, questa è spazzatura.

Questa si che è indubbiamente spazzatura, perchè si è volutamente cercato di farle passare per prove. Era un tentativo di truffa vero e proprio ideato per approfittare dell'arrivo dell'euro in forma di monete unitarie e la seguente esplosione del suo collezionismo.

 

1 ora fa, kadesh dice:

Non credete che cose di questo genere se prendono piede, possono andare a ledere la numismatica stessa?

Non nel caso dei souvenir, che sono apertamente dichiarati tali e sono diversi dalla paccottiglia per raggirare. Io la vedo così.

Edited by ART
Link to comment
Share on other sites


Se questa roba si definisce banconota allora non esiste la paccottiglia nel nostro settore. Sono oggetti a forma di banconota niente di più, proprio come capita con le monete (Euro Probe, Isole Pictarin, Darfur, Cabinda ecc... ecc....) usiamo i termini corretti. Riguardo i prezzi di vendita mi sembra di ricordare che sul catalogo Sintoni di circa un anno fa le vendevano a 6 euro a pezzo.

Edited by Erdrückt
Link to comment
Share on other sites


OK, su Cabinda, Darfour, Crozet, Kerguelen, etc, ma Pitcairn ha fatto davvero emettere monete commemorative in dollari di Pitcairn, versione locale del dollaro neozelandese

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Non credo che si possa parlare di vero collezionismo per questi pezzi di carta fantasy 0 euro, è vero che si raccoglie di tutto ed ognuno è libero di spedere cifre folli per cose inutili, ma personalmente vedo molto più seria ed originale una raccolta di rotoli di carta igienica nelle sue varie sfumature, colori e grafica:

seria.jpg.29a4e03d6bd0abf4a5c24a810b92560a.jpg

ed alla fine dei giochi, qualora questa stramba raccolta di rotoli si trasformerà in un fuoco di paglia, a differenza di quella carta straccia da 0 euro, se ne potrebbe apprezzare la loro utilità.

  • Haha 4
Link to comment
Share on other sites


34 minuti fa, nikita_ dice:

Non credo che si possa parlare di vero collezionismo per questi pezzi di carta fantasy 0 euro, è vero che si raccoglie di tutto ed ognuno è libero di spedere cifre folli per cose inutili, ma personalmente vedo molto più seria ed originale una raccolta di rotoli di carta igienica nelle sue varie sfumature, colori e grafica:

seria.jpg.29a4e03d6bd0abf4a5c24a810b92560a.jpg

ed alla fine dei giochi, qualora questa stramba raccolta di rotoli si trasformerà in un fuoco di paglia, a differenza di quella carta straccia da 0 euro, se ne potrebbe apprezzare la loro utilità.

 

Almeno con la carta igenica colorata gli si da un pò di luce al povero wc.. ........🤣

 

Link to comment
Share on other sites


2 minuti fa, ART dice:

Si tratta di collezionismo di fantasy-notes. C'è chi ne fa una passione e secondo me andrebbe rispettato.

Sicuramente👍

Link to comment
Share on other sites


Sono veramente sorpreso che alcuni di questi euro 0 hanno raggiunto  cifre simili, riportate al post 1, significa comunque che l'idea é vincente.

Anche secondo me non centrano nulla con la numismatica ma devo ammettere che alcune sono veramente carine. Come semplice curiosità oppure in ricordo di una citta visitata e rappresentata sul foglietto e se presa a pochissimi euro (2-4) non stona in un album di banconote...

Poi, se veramente raggiungono questi prezzi, meglio averne piú di una...😅

Link to comment
Share on other sites


28 minuti fa, miza dice:

ricordo di una citta visitata e rappresentata sul foglietto e se presa a pochissimi euro

Ciao 😊

Cosí sarei d' accordo👍

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


È un collezionismo parallelo che nulla ha a che vedere con la numismatica. Ciò che non è collegato alla storia  prima o poi crolla di colpo. Vedi schede telefoniche 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.