Jump to content
IGNORED

Richiesta identificazione moneta


Recommended Posts

Buongiorno  a tutti,oggi voglio  porre alla vostra attenzione  questa bella moneta.

Qualcuno può aiutarmi con la catalogazione  gentilmente?

È  mistura o argento?

Grazie in anticipo  a tutti.

 Peso:0,7g

Materiale presunto: argento (mistura?)

20211014_133743.jpg

20211014_133754.thumb.jpg.87aef567ffb6965397d52f31b6016619.jpg

Link to comment
Share on other sites


Buongiorno,

è un denaro tornese del principato d'Acaia.

Da quello che vedo mi  direi Guglielmo II Villehardouin (la foto del retro è rovesicata): + G : PRINC[...]

Saluti

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


6 minuti fa, Avrelivs dice:

Buongiorno,

è un denaro tornese del principato d'Acaia.

Da quello che vedo mi  direi Guglielmo II Villehardouin (la foto del retro è rovesicata): + G : PRINC[...]

Saluti

Grazie mille!

Sapresti dirmi qualcosa a riguardo? È  la prima volta che mi imbatto in questo tipo di monetazione.

Link to comment
Share on other sites


15 minuti fa, Avrelivs dice:

Buongiorno,

è un denaro tornese del principato d'Acaia.

Da quello che vedo mi  direi Guglielmo II Villehardouin (la foto del retro è rovesicata): + G : PRINC[...]

Saluti

Sapreste anche indicarmi la rarità?

Link to comment
Share on other sites


Ti confesso di essere alquanto ignorante in merito. Quello che so l'ho spiluccato qui sul forum.

Comunque faccio una sintesi. Dopo la quarta crociata e la caduta dell'impero bizantino, alcuni cavalieri provenienti dalla Francia si spostano nei territori greci dell'impero assoggettandoli all'inizio del 1200. Questa moneta in particolare è da ricondurre al principato di Acaia: una delle componenti di questa Grecia franca.

Questi domini franchi in Grecia hanno un discreto successo militare ed economico nell'XI secolo tanto che il re di Francia riconosce la loro autorità e gli concede di battere ufficialmente questo tipo di monete che si ispirano al denaro tornese francese. Tornese = tournois cioè di Tours: al dritto si ritiene sia stilizzata la fortezza medievale della città.

Al dritto si legge + DE CLARENTIA, cioè di Chiarenza che era al tempo un importante centro commerciale marittimo vicino alla capitale del principato.

Questo tipo di moneta ha avuto un successo straordinario visto quanto sono diffuse sia al nord che al sud d'Italia nonostante siano state battute solo per qualche decina di anni. Inoltre sono state anche molto imitate da diverse zecche locali meridionali.

La tipologia di moneta è in sé considerata comune. Per avere un'indicazione più precisa di rarità bisognerebbe avere un catalogo dettagliato e identificarla con precisione anche rispetto ad eventuali varianti. 

Per saperne di più potresti postarla nella sezione delle medioevali, magari qualche esperto riesce ad essere più preciso.

Buona serata.

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


17 ore fa, Avrelivs dice:

Ti confesso di essere alquanto ignorante in merito. Quello che so l'ho spiluccato qui sul forum.

Comunque faccio una sintesi. Dopo la quarta crociata e la caduta dell'impero bizantino, alcuni cavalieri provenienti dalla Francia si spostano nei territori greci dell'impero assoggettandoli all'inizio del 1200. Questa moneta in particolare è da ricondurre al principato di Acaia: una delle componenti di questa Grecia franca.

Questi domini franchi in Grecia hanno un discreto successo militare ed economico nell'XI secolo tanto che il re di Francia riconosce la loro autorità e gli concede di battere ufficialmente questo tipo di monete che si ispirano al denaro tornese francese. Tornese = tournois cioè di Tours: al dritto si ritiene sia stilizzata la fortezza medievale della città.

Al dritto si legge + DE CLARENTIA, cioè di Chiarenza che era al tempo un importante centro commerciale marittimo vicino alla capitale del principato.

Questo tipo di moneta ha avuto un successo straordinario visto quanto sono diffuse sia al nord che al sud d'Italia nonostante siano state battute solo per qualche decina di anni. Inoltre sono state anche molto imitate da diverse zecche locali meridionali.

La tipologia di moneta è in sé considerata comune. Per avere un'indicazione più precisa di rarità bisognerebbe avere un catalogo dettagliato e identificarla con precisione anche rispetto ad eventuali varianti. 

Per saperne di più potresti postarla nella sezione delle medioevali, magari qualche esperto riesce ad essere più preciso.

Buona serata.

Grazie mille per la spiegazione super dettagliata!

Farò  come dice lei,la sposterò  nella sezione dedicata.

Grazie a tutti come sempre per la vostra infinita  disponibilità  e gentilezza. 

Buona giornata

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.