Jump to content
IGNORED

Bononia


UBIEGO
 Share

Recommended Posts

Buona giornata

Ho notato sul mir la mancanza x Bologna dei quattrini 

1757/58.  Che appaiono in altre bibliografie

 

Link to comment
Share on other sites


I collezionisti/ studiosi   latitano. Attendiamo qualche intervento non necessariamente dagli addetti ai lavori 

Link to comment
Share on other sites


@UBIEGO, io non sono uno studioso/collezionista di Bologna, quindi mi scuso per l'ignoranza.

Ma potresti dirci in quale bibliografia vengono segnalati i quattrini del 1757/1758 per Bologna?

Così potrei fare delle ricerche e magari risponderti.

Link to comment
Share on other sites


Quelli di Benedetto xiv  furono gli ultimi quattrini col leone  coniati a Bologna

L ordine arrivò nel 1757. Ma furono coniato anche ne 1758. Per questo sono piuttosto rari. Saluti 

Link to comment
Share on other sites


Posted (edited)

Clemente viii nel 1604 inizia la tipologia.  con data sotto il leone. Paolo v la riprende nel 1609 ma con data sotto Bono nia docet. Continua  non per tutti gli anni fino a quando 

   Benedetto xiv la sospende come detto sopra 

 

 

Edited by UBIEGO
Link to comment
Share on other sites


@UBIEGO

Una Congregazione appositamente costituita in Roma stabilì nel 1756, sotto Benedetto XIV, «di fare onninamente sospendere la battitura di qualunque moneta di rame, anche mista» nei territori delle legazioni disponendo la chiusura delle zecche periferiche, ma non di Bologna,  in quanto si riteneva che nello stato vi fosse un’eccessiva circolazione di moneta plateale. Stabilì inoltre il rinnovo del bando che proibiva la circolazione della moneta “estera” di rame, prescrivendone il ritiro a fronte del rimborso (parziale) del prezzo del rame stesso ivi contenuto. Di fronte alle ripercussioni a carico del piccolo commercio vi fu un ripensamento riguardo alla zecca di Gubbio e, a partire dal 1758, quest’ultima fu incaricata del compito di riconiare le monete straniere di rame sottratte alla circolazione. Non vi furono coniazioni di moneta di rame o di mistura per molti anni a Bologna, a partire dal 1757 e fino fino al pontificato di Pio VI (in realtà nel 1761 fu coniato un modesto quantitativo di Muraiole da 4 [mistura], tuttavia abusivamente e coi coni di Benedetto XIV antecedenti il 1756). Queste notizie sono un'anticipazione di quanto sarà riportato nel Bollettino di Numismatica "La Zecca di Bologna - Parte XI" e sono in parte reperibili nel volume di Balbi De Caro Londei "Moneta Pontificia da Innocenzo XI a Gregorio XVI", Roma 1984.

Pertanto quanto riportato nel MIR è corretto, mentre il Catalogo di lamoneta.it andrebbe modificato.

N.B. esistono quattrini 1757-58, ma della zecca di Roma.

P.S. Nella collezione Reale vi sono per Bologna numerosi esemplari di quattrini tra il 1740 e il 1756 (in media 3 esemplari per anno), ma nessuno per gli anni 1757-58: a riprova di quanto sopra.

 
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Bene a sapersi. Quindi attendo che qualcuno modifichi il. "Nostro sito". E faccio la modifica anche nel mio archivio. Buona serata e buona domenica 

Link to comment
Share on other sites


Personalmente ritengo plausibile l ipotesi del sito lamoneta.  

Ma finché non uscirà un esemplare. Riterrò i due anni in questione. Dubbi

Link to comment
Share on other sites


Inutile commentare ulteriormente ... e sono uno dei due autori dei BN su Bologna dal 1700 e decisamente un "buon" conoscitore di zecca ed emissioni.

Ipse dixit, vale per lamoneta.it come per qualsiasi altra cosa stampata o apposta online. 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, UBIEGO dice:

Il sito non è stato modificato 

 

Ho provveduto ora.

Grazie del contributo @Giov60.

Ciao, RCAMIL.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.