Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rob

VENEZIA VENEZIA - Enrico IV o V di Franconia

Risposte migliori

rob

Stimolato da uno scambio di battute in privato con il buon claudius sono giunto ad una scoperta sorprendente: secondo il Paolucci esistono due varianti di conio del denaro di Venezia a nome dell'imperatore Enrico IV o V di Franconia (1056-1125), secondo il Biaggi ne esistono 4. Ebbene, ecco la sorpresa: le varianti elencate dai due testi non coincidono, quindi a dar fede ad entrambi ce ne dovrebbero essere un totale di 6!

Eccoli qui:

BIAGGI 2752

Denaro Scodellato

AR d. 18 - gr. 0,70

D/ + ENRICVS IMPERS / croce con 4 globetti

R/ + S MARCVUS VENECIA / busto nimbato di S. Marco.

BIAGGI 2753

Denaro Scodellato

AR d. 17 - gr. 0,55

D/ ENRICVS IMPERA / croce con 4 globetti

R/ S MARCVS VENECIA / busto nimbato di S. Marco.

BIAGGI 2754

Denaro Scodellato

MI d. 16 - gr. 0,58

D/ ENDICVSINDED / croce con 4 globetti.

R/ ASANMACVSVENECIA / busto di S. Marco con 1 globetto.

BIAGGI 2755

Denaro Scodellato

MI d. 16 - gr. 0,35

D/ ENRICVS NP : / croce con 4 globetti

R/ SAARIVS VEN / busto con S. Marco con globetti

PAOLUCCI 1

Denaro Scodellato

AR 0.250-0.220 - d. 13-14 - gr. 0,828-0,414

D/ + ENRICVS IMPERA / Croce tricuspidata accantonata da 4 globetti

R/ S MARCV VENECIA / Busto nimbato di San Marco di fronte

PAOLUCCI 1 (varietà)

Denaro Scodellato

AR 0.250-0.220 - d. 13-14 - gr. 0,828-0,414

D/ + ENRICVS IMPER / Croce patente accantonata da 4 globetti

R/ S MARCVS VEN / Busto di S. Marco con punti attorno alla testa

Ad aggiungere confusione ecco l'ennesima variante di legenda riportata dal Montenegro:

MONTENEGRO 10

Denaro Scodellato

AR d. 15-21 - gr. 0,35-0,83

D/ ENRICVS IMPERA / Croce patente bifida

R/ S MARCVS VENECIAS / Busto di S. Marco, nimbato con aureola e pallio

Bene, io credo possibilissimo che le varianti esistenti siano tutte queste, vista l'approssimazione nei conii ed il tasso di analfabetismo dell'epoca. Credo anzi che ne possano esistere altre ancora: sarei curioso di sapere cosa ne pensa il Papadopoli, e se altre fonti come il CNI riportino un tal numero di varietà.

Un esempio di questa moneta è questo dal solito coinarchives, e, come tutti gli esemplari che ho visto, le legende non sono facilissime da decifrare.

Eccone un altro da coinarchives.com;

Attendo le vostre opinioni! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Ciao Rob :)

propendo per l'ipotesi "numerose varianti" forse assai più di quelle descritte vista l'approssimazione dei coni ecc..

Aggiungo che non è da escludere che quei furboni di veneziani provvedessero anche privatamente a battersi moneta e qui scatta la enorme varietà esistente.

Io sarei più per una catalogazione di massima tipo classificazione XXX con descritte tutte le varianti esistenti (tanto è sempre la stessa moneta).

Invece spesso i cataloghi tendono a dare un numero ad ogni variante della stessa moneta creando appunto il problema quando ne viene fuori un'altra....

scusate le ripetizioni della parola moneta :)

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fran

consiglio di leggere l'articolo della Riv. N.I. sul ripostiglio

di Ponte di Brenta autore A. Saccocci e altri; in base all'analisi

del titolo d'argento intrinseco e ad altre considerazioni si

suggerisce una classificazione basata non sulle legende (

praticamente illeggibili) ma sulla forma della croce. Non ricordo

esattamente tutti i termini della questione, ma la forma piu' antica

della croce è quella a braccia "quadrate", la piu' recente quella

"a coda di rondine". saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aratro

Il CNI elenca ben 52 varianti, ma con due tipologie distinte: una con croce tricuspidata (17 varianti di conio allora conosciute) che dovrebbero essere quella a braccia quadrate, e una con croce patente (le restanti 35 varianti di conio) a coda di rondine.

ciao

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

caspita! beh, grazie dell'informazione! questo secondo me è un buon esempio di quanto sia necessario procurarsi buoni testi di riferimento oltre che andare a caccia di monete!

Dimostra inoltre come questo forum sia capace di farci condividere le nostre informazioni per l'accrescersi della conoscenza numismatica comune. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×