Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
koko

Dracma Di Segesta

Ho deciso di aprire un nuovo Threa dedicato a questa moneta siccome in precedenza l'avevo postata all'interno di un lotto di varie monete, senza aggiungere informazioni dettagliate...

I primi commenti sono stati piuttosto contrastanti e dalla foto non si era potuto stabilire se si tratta di un Autentico o di un Falso...

Finalmente posso ora aggiungere foto più dettagliate, nonostante queste non abbiano una gran qualtà (causa macchina foto-digitale compatta...)

Andiamo con ordine :

- Le dimensioni si aggirano attorno ai 20 mm, ovviamente c'è un discorso relativo alla sbvatura/o rottura...

- Il peso purtroppo non posso definirlo siccome non possiedo al momento un bilancino adatto, per le dimensioni sembra comunque "generoso"...

- In alcune foto si può notare una serie di incrostazioni rossastre, a questo proposito ho potuto appurare che si tratta di materiale estraneo incrostatosi sulla moneta, grazie ad una leggera spazzolata (con spazzolino dalle setole morbide) questo materiale si è dissolto piuttosto facilmente in quasi tutti i punti, dovrebbe trattarsi di terra/polvere ferrosa. In altri punti ho notato invece che il sedimento è più duro da rimuovere a causa di una leggera patina di resina che si è infilata in alcune piccole crepe(non so se si nota dalle foto)

- La moneta è stata trovata da alcuni agricoltori a metà del secolo scorso (anni 40/50 ) durante un'opera di prelievo di materiale da zona collinare, a quanto mi riferiscono dovrebbe essere stata trovata all'interno di materiale di scavo proveniente da una profondità di 1/1,5 Metri.

Questo è quanto, vi ringrazio in anticipo per i possibili commenti/critiche che posterete. Riuscire a definire l'autenticità o meno della moneta, e la sua proenienza è per me molto importante.

iddracmajl0.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Dovrebbe trattarsi di una didracma in argento di Segesta con il diametro ci siamo il peso dovrebbe aggirarsi tra i 6.45 e gli 8,8 grammi.

Riferimento: SNG ANS 619 o 621.

Però, malgrado l'avventuroso ritrovamento ti devo per correttezza dire che lo stile della ninfa e del cane non mi convincono molto, sembrano esserci tracce di fusione, potrebbe trattarsi di una riproduzione. Comunque aspetta anche altri giudizi.

:)

Modificato da rigo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere anche vera e risultare strana perchè, per me, è stata pulita troppo raschiando, oltre alla terra o quello che c'era parti di metallo della moneta, dando quell'aspetto al cane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere anche vera e risultare strana perchè, per me, è stata pulita troppo raschiando, oltre alla terra o quello che c'era parti di metallo della moneta, dando quell'aspetto al cane.

251706[/snapback]

Purtroppo non so quando e come sia stata pulita la moneta, può anche darsi che colui che l'ha ritrovata, non essendo esperto in materia l'abbia ripulita in maniera grossolana...

Sembra però che il lato del cane sia stato soggetto a un processo di consumazione ben maggiore...forse la moneta in precedenza fu perduta nei pressi di una strada dove il passaggio di carri/cavalli può averla danneggiata in maniera significativa (Vedi profonda crepa nel centro)...non ne ho idea...

Per ora grazie dei commenti, spero solo di venire a capo del discorso sull'Autenticità in maniera definitiva!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le condizioni in cui si trova e soprattutto le immagini non consentono di dare un giudizio sicuro (che comunque non puo' essere dato attraverso un'immagine, buona quanto si vuole...). Anche il peso potrebbe essere indicativo.

Detto questo, da quanto di vede la moneta sembra un po' "pasticciata", cosa che pero' non mi sento di attribuire con certezza al falso, potrebbe essere che qualcuno -come sembra- ha avuto la mano bella pesantuccia nella pulitura...

.. inoltre l'iscrizione non mi e' chiara.

Infine: la "polvere ferrosa" alla quale fai riferimento e' un sedimento esterno o appartiene alla moneta?

Comunque, per confronto allego un paio di esempi di monete -presumibilmente ;) - autentiche:

http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...ucID=20&Lot=184

http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...AucID=57&Lot=95

Prova a postare altre foto, possibilmente frontali e piu' chiare.

E il peso ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La polvere "rossa" a cui mi riferivo inizialmente era motivo di dubbio ma ho potuto constatare personalmente che si tratta di incrostazioni non appartenenti alla moneta.

Per quanto riguarda le foto, a breve ne scatto di nuove.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?