Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
agrippa

Il piccolo Bastiano

Recommended Posts

agrippa

Generato per il potere delle Siriane ...a 8 anni Cesare ( SPEI PERPETVAE ) ...

Speranza delle siriane.. non del popolo romano...lo dimostrò ampiamente.

RIC 5

Lo metto solo per provocare una pacata discussione sull'appannato periodo dei Severi.

post-42-1186604954_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caiogregorio

Bel profilo..con uno sguardo triste.. :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

agrippa

No eg ! :D

E' Bastiano (Caracalla).... e poi Eliogabalo nasce come augusto ...sempre grazie alle siriane... :lol: :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

eg1979

hai ragione, ho sbagliato

mi ha ingannato la storia delle siriane

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Claudius

Ciao Agrì

io so che tu sei un profondo conoscitore del periodo, soprattutto dalla parte femminile.

Riesci per sommi capi a riassumere l'importanza delle consorti e madri siriane sulla gestione dell'impero in quel periodo? :)

Soprattutto per chi, come me, non ne sa molto ma ne è incuriosito :rolleyes:

Grazie

Bella moneta, bel ritratto, anche se, più che la tristezza, in quello sguardo ci vedo cattiveria.....

Edited by Claudius

Share this post


Link to post
Share on other sites

marchemilio

anche a me le siriane mi hanno gabbato,avrei detto el gabal

Share this post


Link to post
Share on other sites

vince960
ma chi sono ste siriane?

252997[/snapback]

Da Wikipedia:

Giulia Domna , figlia di Giulio Bassiano, gran sacerdote della divinità solare siriaca Elagabal, nacque ad Emesa (l'attuale Homs, in Siria) attorno al 170. Tra il 185 e il 187, la notizia di un oroscopo, che presagiva a Giulia Domna un futuro regale, spinse Lucio Settimio Severo, ambizioso proconsole della Gallia Lugdunensis, già comandante della Legio IIII Scythica (179), a chiederla in moglie. Dal matrimonio vennero ben presto alla luce due figli maschi, Lucio Settimio Bassiano (divenuto, dal 195, Marco Aurelio Antonino Caracalla) e Publio Settimio Geta. Nel 193, in occasione del conferimento ufficiale della dignità imperiale a Settimio Severo, acclamato imperatore dalle truppe di stanza in Pannonia, Giulia Domna ottenne il titolo di Augusta. Furono anche emesse monete a suo nome.

Giulia Mesa (latino: Iulia Maesa; c. 170- c. 226) fu membro della dinastia dei Severi, nonna degli imperatori romani Eliogabalo e Alessandro Severo, e una delle donne che esercitarono il potere nell'Impero romano da dietro il trono. Figlia di Giulio Bassiano, prete del dio solare Eliogabalo, patrono di Emesa (Syria), Giulia Mesa sposò Giulio Avito, cui diede due figlie, Giulia Mamea e Giulia Soemia, entrambe madri di un imperatore. A seguito dell'ascesa al trono del cognato Settimio Severo, marito della sorella Giulia Domna, Mesa si trasferì a Roma a vivere con la sorella.

Giulia Avita Mamea (latino: Iulia Avita Mamaea; 180–18 o 19 marzo 235) fu augusta dell'impero romano e membro della famiglia dell'imperatore Settimio Severo.

Figlia della siriana Giulia Mesa e di Giulio Avito, Mamea era nipote dell'imperatore Settimio Severo e sorella di Giulia Soemia. Sposò Gessio Marciano, da cui ebbe un figlio, il futuro imperatore Alessandro Severo.

Giulia Soemia Bassiana (latino: Julia Soaemias Bassiana; 180-11 marzo 222) fu la madre dell'imperatore romano Eliogabalo e governò sull'Impero romano durante la minore età del figlio. Figlia di Giulio Avito e di Giulia Mesa, una donna potente di origine siriana, fu nipote dell'imperatore Settimio Severo e sorella di Giulia Mamea; sposò Sesto Vario Marcello, un siriano di famiglia appartenente all'ordine equestre promosso poi senatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

orlando10

Da notare che solo Giulia Mesa che fu nonna di due imperatori (Eliogabalo e Alessandro Severo) zia di altri due (Caracalla e Geta) e cognata di un altro ancora (Settimio Severo) ebbe una morte naturale e fu divinizzata. La sorella di Giulia Mesa, Giulia Domna, invece si lascio morire dopo la morte del proprio figlio Caracalla; le figlie di Giulia Mesa, Giulia Soemia e Giulia Mamea, furono assassinane insieme con i rispettivi figli Eliogabalo e Alessandro Severo.

Edited by orlando10

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.