Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
mizar

Aiuto per identificazione

Buon giorno a tutti,

Nonostante parecchie ricerche sul WEB, non sono riuscito a trovare nulla che mi aiutasse a identificare la moneta di cui invio l'immagine.

Purtroppo è molto deteriorata. Mi sembra di vedere su un lato due figure umane,

di cui una con le braccia alzate e un qualcosa al centro che sembrerebbe una spiga.

Sull'altro lato invece un profilo, forse femminile, rivolto a destra.

diametro: 17 mm

materiale: sembrerebbe rame

peso: sconosciuto

luogo del ritrovamento: sardegna sud-occidentale.

Grazie per la consulenza.

post-6321-1187441414_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salute a te mizar potrebbe essere un Follis del periodo tardo romano

Dritto/Volto dell'imperatore volto a destra

Rovescio/Dve Vittorie(o sacerdotesse)affrontate con braccia alzate ed oggetto da sacrificare nelle mani

tipo:::::http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.php?LotID=181974&AucID=232&Lot=384

-Anche se la moneta non è quella ,serve per farti avere un idea a riguardo.

--Salutoni

-Odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto nel forum :).

Come detto da odjob si tratta di un bronzetto tardo romano, riconducibile all'età costantiniana.

Al diritto è raffigurato il ritratto dell'imperatore: non essendo possibile leggere la legenda, difficile dire se si sia rappresentato Costanzo II o Costante.

Al rovescio sono invece visibili due Vittorie, l'una di fronte all'altra, ciascuna con i mano una corona d'alloro ed un ramo di palma: qui la legenda è VICTORIAE DD AVGGQ NN. Al centro del campo del rovescio è possibile scorgere una P, che, insieme a quel poco che è visibile all'esergo (forse PARL), dovrebbe rimandare alla zecca di Arelate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie, siete stati gentilissimi ed esaurienti.

:D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao mizar

Benvenuto e scusa il ritardo..

La tua AE4 (mm 15-16), vista la conformazione del rovescio, possiamo dirla battuta a Roma nel 347-348.

A mio parere, visto la testa del dritto, appartiene a Costante I.

RIC VIII, Roma 94, non comune.

d/ CONSTAN-S PF AVG

r/ VICTORIAE DD AVGG Q NN

Questo è un mio esempio.

post-42-1187473765_thumb.jpg

Modificato da agrippa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao agrì :),

come detto nel mio messaggio precedente, al centro del rovescio credo si possa osservare una P, in luogo del rametto di palma che caratterizza il riferimento da te proposto: per questo, riguardo la zecca, tenderei a prefereire Arelate a Roma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao cherso

Solo mizar, che con la moneta in mano dice di vedere una spiga tra le due Vittorie,

potrebbe dirimere.

Invito pertanto mizar a confermare: spiga o P ?

La zecca di Roma è stata la sola ad usare questo segno tra le vittorie.

In questa p.e. sembra una palma.

post-42-1187523525_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salute,dalla foto io intravedo una lettera P fra le due Vittorie.

--Salutoni

-Odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho effettuato una nuova scansione del rovescio dopo un "bagno"

in acqua distillata per due ore (che allego).

In effetti ora non credo più di scorgere la spiga tra le due figure.

Si nota invece meglio un punto netto e ben definito proprio al centro.

Inoltre osservando con attenzione, non ho dubbi nel vedere la "P" proprio sotto il punto in questione.

Ho idea che sia proprio quella dell'esempio inviato da AGRIPPA, che ringrazio.

Saluti e ancora grazie a tutti per l'interessamento!

post-6321-1187537990_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ora sono completamente confuso.

Anch'io vedo "dot over P"

Ma non capisco perche mizar insiste nel dire che è uguale al mio esempio precedentemente postato.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ora sono completamente confuso.

Anch'io vedo "dot over P"

Ma non capisco perche mizar insiste nel dire che è uguale al mio esempio precedentemente postato.....

253987[/snapback]

Forse mizar intende d'aver potuto osservare nei due esemplari da te allegati (come sempre splendidi :)) la stessa tipologia visibile sul rovescio della sua moneta, che, come detto nel primo messaggio, non riusciva a trovare in rete (forse senza troppo badare ai segni nel campo del rovescio :rolleyes:)...

Modificato da chersoblepte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è una P ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...si... è un bronzetto di Costanzo "gallo"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?