Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
dott. Gordon Freeman

COSTANTINO

CIAO A TUTTI AVREI BISOGNO DI SAPERE DI PIU SUL GRADO DI RARITA E IL VALORE APPROSSIMATIVO DI QUESTA MONETA(CON LE LETTERE ESATTE DEL ROVESCIO)

GRAZIE A TUTTI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente la classificherei come RIC VII Rome 146: moneta coniata tra il 318 ed il 319.

Al diritto, CONST-ANTINVS AVG: testa elmata, busto corazzato rivolto a destra.

Al rovescio, ROMAE AE-TERNAE: Roma, seduta e volta a destra, sostiene uno scudo con l'iscrizione X/V. Nel campo del rovescio, P a sinistra, R a destra.

In esergo, non riesco ad individuare con certezza la lettera che segue la R ed indicante l'officina in cui la moneta è stata battuta, per cui non ti posso riportare con esattezza il grado di rarità attribuitogli dal RIC: ad ogni modo, si tratta di una emissione piuttosto rara (da R² ad R³), anche se, come già detto in altre discussioni, i bronzetti costantiniani sono solitamente poco considerati dai collezionisti (o, meglio, sono ottimi per un primo avvicinamento alla numismatica romana, ma difficilmente su di essi viene basata una collezione) e raramente raggiungono alte quotazioni anche quando si tratta di pezzi non comuni.

Vorrei inoltre farti notare come la superficie della tua moneta appaia molto porosa: ma certo, mi baso su di una foto, solo avendola in mano si possono avere sensazioni corrette ;)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti ha una porosità notevole, senza averla in mano penso comunque che sia autentica.... la tipologia è rara, ma la bassa qualità del dritto non può farla valere più di una quindicina di euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?