Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
biagio975

recupero marittimo

Risposte migliori

biagio975

ciao a tutti sono stefano, vorrei identificare una banconota recuperata nel 1930 dal relitto della "egypt" affondata il 20 maggio 1922 nel golfo di Biscaglia, la cui destinazione era l'india.

il recupero fu effettuato dalla societa' "sorima" di Genova il 22 giugno 1932 dalla nave "artiglio" dopo 2 anni di tentativi con i palombari.

dispongo solo di foto di bassa qualita' al momento, ma volendo posso descriverne i disegni e le scritture.

Le condizioni conservative sono buone, leggera piega al centro,banconota usata, inguallita da segni di ruggine sui bordi. apporta il timbro della societa' di recupero al

centro.

grazie x chiunque ne sa qualcosa!!

post-6695-1189185983_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Un reperto veramente interessante ;)

La mezzaluna e la stella che vedo nello stemma mi fanno pensare alla Turchia, ma non riesco ad individuarla con sicurezza; è possibile avere una foto anche dell'altro lato?

ciao.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

biagio975

ciao, si posso inserire l'altro lato, sono nuovo nel sito, devo ancora muovermi bene, posso descrivere i disegni, intanto sono d'accordo sulla mezza luna, e' Turchia, ma stemma di casa reale, il vaore della banconota e' indicato in 4 lingue, inglese incluso, segno che si tratta di un regno con colonie, infatti la grafica anti contraffazzione

riporta il nome di "waterlow & sons,limited - london wall.london e c." quindi se non altro

stampata in occidente per conto di qualcuno.

il valore e' "100" scritto in 4 lingue.

Le dimensioni sono molto simili alle vecchie mille lire del 1942

post-6695-1189243324_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Trovata :D

E' una banconota da 100 rupie, del principato indiano di Hyderabad.

http://it.wikipedia.org/wiki/Hyderabad

La cosa strana è che quelle con numero di serie PS come in foto, stampate nel 1920, risultano non emesse, tanto che non hanno nemmeno la firma del ministro (dovrebbe essere nell'angolo in basso a sx sul fronte della banconota).

Che cosa ci faceva su quella nave? :ph34r: chi, nel 1922, quando il collezionismo di banconote non esisteva, andava in giro con biglietti non emessi, e dunque di nessun valore? :unsure:

Hai citato i nomi inglesi che appaiono sul biglietto: "Waterlow & Sons" è una nota ditta per la stampa di banconote, forse un loro funzionario stava portando dei biglietti campione in India? davvero affascinante :D

Non ho trovato in rete una foto di questa banconota ti allego quella del biglietto da 1 rupia del 1945-46 che le somiglia ;)

http://aes.iupui.edu/rwise/banknotes/india...donatedjp_f.jpg

ciao.

petronius B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
nel 1922, quando il collezionismo di banconote non esisteva

259165[/snapback]

E' sicuro ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
nel 1922, quando il collezionismo di banconote non esisteva

259165[/snapback]

E' sicuro ?

259167[/snapback]

A quanto ne sò è negli anni '60 che si comincia a provare un interesse generalizzato per questo tipo di collezionismo, non escludo qualche pioniere in precedenza, ma che fosse proprio su quella nave :rolleyes:

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
A quanto ne sò è negli anni '60 che si comincia a provare un interesse generalizzato per questo tipo di collezionismo

259168[/snapback]

Non lo sapevo.

Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
A quanto ne sò è negli anni '60 che si comincia a provare un interesse generalizzato per questo tipo di collezionismo

259168[/snapback]

Non lo sapevo.

Grazie :)

259173[/snapback]

Una volta presi in prestito dal circolo fil-num un lotto di riviste filateliche degli anni '60; su quasi tutti i fascicoli c'erano anche uno o due interessanti articoli di numismatica; nella posta di un fascicolo (1966-67) un lettore chiedeva come reperire vecchie banconote fuori corso a scopo di collezionismo.

La risposta del curatore della rivista suonava, più o meno:

...dove si è mai sentita una cosa del genere....certo che ne esiste di gente strana :P

petronius B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
Una volta presi in prestito dal circolo fil-num un lotto di riviste filateliche degli anni '60; su quasi tutti i fascicoli c'erano anche uno o due interessanti articoli di numismatica; nella posta di un fascicolo (1966-67) un lettore chiedeva come reperire vecchie banconote fuori corso a scopo di collezionismo.

La risposta del curatore della rivista suonava, più o meno:

...dove si è mai sentita una cosa del genere....certo che ne esiste di gente  strana :P

petronius B)

259178[/snapback]

Ah ah, bella questa 353.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

biagio975

dunque, le incisioni precedentemente da me descritte sono stampate sulla banconota.

L'egypt secondo un vecchio libro da me in possesso era un piroscafo da 7500 ton con bandiera inglese.

il libro riporta:

19 maggio 1922 la nave lascia il porto di Tilbury scendendo il Tamigi facendo rotta per l'India. aveva 300 opersone a bordo.

Fu speronata nel golfo di Biscaglia dove affondo' - 88 morti.

Il carico era: 1089 barre d'oro, 165000 sterline,1300 lingotti d'argento, materiale bellico.

e' possibile che la cartamoneta trasportata non era in circolazione, questo non e' comunque appurabile dal momento che presenta pieghe di utilizzo al centro, classico

di chi le piega. puo darsi che suano state piegate dopo il recupero (almeno la mia),

d'altronde e' passato un po di anni.

La banconota e' ben diversa da quella foto del nostro amico a cui rispondo.

il ns. serie e' ps72976, vi sono 4 lingue che riportano il valore del taglio.

lo stemma e' composto da una mezzaluna al centro - credo crescente, con una stella nell'incavo, superiormente si ha una luna piena o satellite, con 4 crateri disegnati al centro, esso e' sovrastato da un - tipo "copricapo indiano"

Le incisioni "waterlow & sons limited sono poste sul bordo inferiore, in piccolo,molto piccolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

biagio975

per chi ama il questo genere di storie, aggiungo un link, andate sul fondo e vi parla

brevemente del naufragio

http://www.archeosub.it/articoli/geotec/sss.htm

ricerca e recupero sono durati diversi anni, le assicurazioni LLOYD'S finanziarono il recupero, in quanto essi dovettero risarcire la perdita del carico, quindi ebbero diritto di recupero, incaricando L'italia che pare all'ra avesse i migliori palombari e mezzi - di darsi da fare e trovarla.

Il personale venne addestrato a Camogli (liguria)nel 1929, le ricerche furono eseguite dalla nave Artiglio e dalla nave Rostro. L'artiglio in seguito ad una esplosione a bordo affondo'

portandosi dietro tutto l'equipaggio. Si sospesero tutti i lavori.

Venne costruita un'altra nave con lo stesso nome e varata nel 1931 e finalmente dopo 4 anni nel 1932 emersero dal fondale varie monete dispersenel fango, questo servi' ad identificare la posizione dei rottami.

il "tesoro "venne portato nel porto inglese di Plymounth il 26 giugno 32.

Le assicurazioni si presero tutto ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
e' possibile che la cartamoneta trasportata non era in circolazione, questo non e' comunque appurabile dal momento che presenta pieghe di utilizzo al centro,

259318[/snapback]

E' certo che non fosse in circolazione, perchè e una banconota non emessa ;)

Da chi e quando sia stata piegata, ovviamente non lo sapremo mai.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×