Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
10tony89

RIFLESSIONE SULLA SERIE IMPERO DEL 43

Ciao a tutti oggi mentre ero a scuola e pensavo ai miei vari acquisti mi sono domandato perchè le monete in acciao da 50c,1 e 2lire nonostante tirature non particolarmente basse fossero così rare.Ho notato poi che i 20cent dello stesso anno risultano essere comunissimi e mi si è accesa una lampadina:vuoi vedere che ciò è dovuto in un qualche modo,nonostante la massiccia tiratura,alla produzione dei 2milioni di pezzi circa coniati dalla repubblica sociale?Può sembrare una st......ata ma ad esempio se la zecca avesse fatto in tempo ad introdurre sul mercato solo 500000pezzi per i tagli da 20,50c e 1,2lire e poi l'epilogo del regno avesse fatto sì che in un qualche modo le monete restanti fossero state che ne so io rifuse,perse...non è possibile che grazie ai 2milioni di pezzi da 20cent della rep.sociale non distinguibili da quelli del regno la moneta ad oggi risulta essere comune rispetto alle altre?

DITE LA VOSTRA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

innanzi tutto, le monete coniate ad aosta non sono distinguibili da quelle coniate a roma, e perciò è per questo che sono comunissime, tranne che per i 10 centesimi, che furono gli unici coniati in materiale diverso (esperimento in acciaio) per il resto non ho capito la tua domanda... <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per ddirla in breve mi chiedevo se fosse possibile che i 20cent del 43 fossero comunissimi perchè a differenza delle altre monete da 50,1,2 lire sono stati prodotti anche dalla repubblica sociale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il numero prodotto dalla Repubblica sociale italiana e' stato solo di 2.053.000 pezzi , poca cosa rispetto ai 57.003.000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

certo ma anche la lira del 43 è stata coniata in 11,5 milioni di pezzi eppure è rara,stessa cosa vale per i 50cent emessi in 3.681.000.Caso diverso per le monete da 2 lire solo 600 000pezzi.A questo punto ho pensato che forse le tirature non sono giuste o per lo meno la quantità di tali monete immesse sul mercato non equivale all'effettiva coniazione.Da qui la mia intuizione che se per esempio fossero andate in circolazione solo 500 mila pezzi per ciascun taglio la rarità di queste 4monete(20c,50c,1L,2L) potrebbe anche starci.A questo punto però entrano in gioco i 2milioni di pezzi da 20c emessi dalla repubblica sociale.Ovviamente a differenza delle monete da 50c,1 e 2 lire che rimarrebbero a quota 500mila pezzi le monete da 20cent salirebbero a più di 2 milioni e mezzo ed ecco spiegato il perchè della rarità dei 50c,1 e 2L del 43 rispetto ai 20 cent dello stesso anno.Vi pare un'ipotesi credibile?motivate le vostre risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se per esempio fossero andate in circolazione solo 500 mila pezzi per ciascun taglio

A mio avviso, questa è e rimane solo un'ipotesi che può anche essere in parte corretta. Non ci sono prove esatte riguardo alla quantità effettiva di monete entrate in circolazione rispetto a quelle coniate, la sola cosa certa è che questa quantità e molto inferiore rispetto al totale. Questo spiega la rarità dei 50 centesimi, 1 lira, 2 lire.

E' probabile che entrarono in circolazione molte più monete da 20 cent complice l'alta tiratura di quelle coniate a Roma (57.000.000) e il fatto che NON sono state rifuse, come ad esempio la Lira e le 2 Lire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì è già parlato della rarità di alcune monete Impero del 1942 e 1943 (soprattutto il 2 Lit 1942). Ovviamente la rarità di questa non ha nulla a che vedere con le tirature; alcuni tagli sono rari perchè le monete sono state successivamente ritirate e di esse ne è stato fatto un uso diverso (rifuse?). Una voce ricorrente è che questa monete dopo la guerra siano state vendute a peso d'acciaio a qualche paese straniero (si parlava dell'Egitto), voce peraltro mai confermata da fonti ufficiali. Il quantitativo coniato dalla repubblica sociale non ha alcuna influenza sulla rarità, il fatto che queste siano ancora comunissime dipende dalla tiratura complessiva abbondantemente più alta e forse anche dal fatto che essendo il 20 cent più piccolo e leggero era meno appetibile il riciclo dell'acciaio contenuto (c'era meno materiale da riciclare, in parole povere).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo la serie del 43.

Sono curioso di sapere come la pensate sul 5c. del 1943 XXI tiratura 372.000 pezzi, un terzo dell'ape del 1919. Dovrebbe essere una moneta abbastanza rara rispetto agli 11.500.000 della lira o i 3.681.000 dei 50c.

MA................ :huh:

Dalla vostra esperienza personale cosa ne pensate?

Ciao Uragano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo la serie del 43.

Sono curioso di sapere come la pensate sul 5c. del 1943 XXI tiratura 372.000 pezzi, un terzo dell'ape del 1919. Dovrebbe essere una moneta abbastanza rara rispetto agli 11.500.000 della lira o i 3.681.000 dei 50c.

MA................  :huh:

Dalla vostra esperienza personale cosa ne pensate?

Ciao Uragano

262624[/snapback]

Che invece è piuttosto comune, perchè i 372mila pezzi sono ancora praticamente tutti a disposizione del mercato numismatico, e molto spesso anche in ottima conservazione.

3 o 400mila monete sono tutt'altro che poche nel mondo numismatico, il problema è che quasi sempre delle monete coniate con questa tiratura e poi andate in circolazione ne sono rimaste effettivamente disponibili solo una piccola parte, ma questo non è il caso del 5 cent 1943. L'ape del '19 ha una tiratura quasi 3 volte superiore, ma sul mercato numismatico ne sono rimaste molte molte meno, e quasi tutte in pessima conservazione. Se si può stimare che esistano non meno di 100mila esemplari di 5 cent '43 in conservazione almeno SPL, quanti sono gli esemplari in questa conservazione del 10 cent ape '19? Pochissime migliaia, a mio avviso. Lo stesso dicasi per le rare monete in acmonital del 1942-1943, che per di più hanno subìto una massiccia demonetizzazione, visto che l'acciaio è stato riciclato per altri scopi. Le tirature sono solo indicative della rarità di una moneta, sulla quale intervengono poi tantissimi altri fattori, e se pensiamo che queste monete sono state emesse oltre 60 anni fa, e nel bel mezzo di una disastrosa guerra mondiale, capiamo anche perchè oggi sono così rare da reperirsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?