Jump to content
IGNORED

La prostituta famosa


avgvstvs
 Share

Recommended Posts

L'angelo mi trasportò in spirito nel deserto. La' vidi una donna seduta sopra una bestia scarlatta, coperta di nomi blasfemi, con sette teste e dieci corna. La donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle, teneva in mano una coppa d'oro, colma degli abomini e delle immondezze della sua prostituzione.

Apocalisse (17: 3,4)

Non so per quale motivo qualcuno, credo nel XVII secolo, si sia "divertito" con questa tematica, tant'e'...

post-3051-1192888015_thumb.jpg

D\ CIVIT . BABIL . INSINGNI :, stemma coronato tra 2 rosette

R\ MERITRIX BA :, S. Giovanni e l'Angelo di fronte alla Bestia, in groppa alla quale siede Babilonia con in mano una coppa, APOCALIPS : CAP : XVII. H(?).K. in esergo

La conservazione lascia molto a desiderare, ma ritengo che sia molto interessante: anzitutto lo stemma di Babilonia, con le corone con i 3 elefanti, poi la rappresentazione della scena dell'Apocalisse. Le iniziali in esergo potrebbero riportare ad Hans Krauwinckel, ma non ne sono sicuro. Qualcuno ne sa di piu'?

Edited by avgvstvs
Link to comment
Share on other sites


Grazie numes :)

Si, dovrebbe essere lui, Hans Krauwinckel II (ha operato tra il 1586 e il 1635) ho trovato una conferma su un sito sul quale ne veniva venduto un esemplare simile... il dubbio era se potesse essere Hans Krauwinckel I (il padre) o la lettera iniziale non fosse stata una H ma a questo punto sono abbastanza convinto. ;)

Lo stesso sito fa riferimento ad una "Biblical Series", sono curioso di vedere se in rete si trova qualche altro esempio in merito...

Link to comment
Share on other sites


  • 3 months later...
Lo stesso sito fa riferimento ad una "Biblical Series", sono curioso di vedere se in  rete si trova qualche altro esempio in merito...

276444[/snapback]

La curiosita' ha i suoi tempi... :D

Ecco un altro esempio (purtroppo non e' mio, e' stato venduto tempo fa da Rosenblum) della famosa serie biblica di gettoni di Herr Krauwinckel.

post-3051-1203558220_thumb.jpg

La spiegazione di quanto rappresentato su questo gettone, ancora una volta piuttosto truce, va cercata nel libro di Ester.

Riassumendo MOLTO brevemente -invito chiaramente la lettura del testo originale, oltretutto piuttosto breve! ;)- Ester ando' in sposa al re Assuero ma Mardocheo, suo cugino e tutore, le disse di non dire a nessuno le proprie origini, essendo giudea.

Aman, il piu' alto dignitario del regno, infastidito dal fatto che Mardocheo, guardiano della porta del re, non gli rendesse onore diede consiglio ad Assuero affinche' venissero uccisi tutti gli ebrei del regno, accusandoli di tradimento. Addirittura Aman fece preparare un patibolo per Mardocheo nella propria casa. Ora, avendo Mardocheo salvato re Assuero da una congiura, quest'ultimo decise di premiarlo onorandolo e costringendo proprio Aman a farlo:

Aman prese il vestito e il cavallo, rivesti' Mardocheo, lo fece montare sul cavallo nella piazza della citta' e proclamo' davanti a lui: «Cosi' si fa all'uomo che il re si compiace di onorare». (Ester 6:11)

Il crudele Aman non ebbe il tempo di riprendersi dal colpo che fu invitato ad un banchetto dal re, dietro consiglio di Ester: qui la regina svelo' il piano del consigliere e la risposta del re non tardo' ad arrivare:

Carbona, uno degli eunuchi, disse al re: «Ecco, c'è il patibolo che Aman aveva preparato per Mardocheo, quello che ha parlato nell'interesse del re: è rizzato nella casa di Aman, alto cinquanta cubiti». Il re disse: «Impiccatevi lui!». Così Aman fu impiccato sul patibolo che aveva preparato per Mardocheo e l'ira del re si placò. (Ester 7:9,10)

Mardocheo prese il posto di Aman, fu emesso un nuovo editto che annullava il precedente e che anzi autorizzava gli Ebrei del regno a difendersi. Il tutto si conclude con banchetti e... lo sterminio dei presecutori.

Questi avvenimenti vengono ricordati ancora oggi nella festa ebraica del Purim.

Edited by avgvstvs
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Per favore, potreste fornire qualche chiarimento su questi interessantissimi gettoni ispirati al Vecchio Testamento? Di cosa si tratta? Da chi furono coniati? A quale scopo? Grazie :)

Link to comment
Share on other sites


Sono gettoni di conto, rechenpfennig per usare il termine tedesco, emessi in questo caso a Norimberga verso la fine del XVI secolo. Non soltanto la Germania produsse questo tipo di gettone, ma quelli di Norimberga sono certamente tra i piu' diffusi e quello di Hans Krauwinckel e' uno dei nomi che compare piu' frequentemente.

Per comprendere meglio l'utilizzo di questi gettoni rimando a questo link, dove e' spiegato chiaramente:

http://www.mernick.co.uk/jetton/index.htm

La serie biblica e', assieme alla serie mitologica, secondo me una delle piu' interessanti in quanto e' una delle prime che si discostano dalla classica iconografia dei gettoni di allora.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao Augustus. Grazie delle spiegazioni molto interessanti che mi hai fornito, come pure del magnifico link consigliatomi.

Ero a conoscenza dell'abaco e dei gettoni di conto, ma non ne avevo mai visti prima per cui ignoravo che quelli postati con soggetti biblici appartenessero a questa "categoria.

Grazie ancora, saluti :)

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

In contrapposizione al tetro personaggio del primo gettone presentato, Hans Krauwinckel introduce nelle sue emissioni 2 famose figure femminili, esempi di virtu' ed eroismo (con storie condite da un bel po' di sangue che fa sempre audience :D ): Lucrezia e Giuditta.

Chiaramente questa e' una emissione "mista", un po' un anello di congiunzione tra 2 tematiche, quella della storia romana e quella biblica, che sono tra i "pezzi forti" delle emissioni di Norimberga del XVI-XVII secolo.

post-3051-1205803077_thumb.jpg

(immagine non mia - :( - ma tratta da http://www.coinarchives.com/w/lotviewer.ph...ucID=16&Lot=765 ).

Sul dritto troviamo:

LVCRETIA LVX ROMANA . H . K . 1601 .

con Lucrezia nell'atto di trafiggersi il cuore con un pugnale.

Secondo Tito Livio, Lucrezia era la fedele moglie di Lucio Tarquinio Collatino, il quale stava cingendo un assedio alla citta' di Ardea con altri nobili tra i quali il figlio di Tarquinio il Superbo, Sesto Tarquinio. Quest'ultimo mise gli occhi su di Lucrezia e minaccio' di ucciderla e di infangarne in seguito l'onore se non si fosse concessa a lui. Lucrezia fu costretta a cedere ma subito dopo corse all'accampamento dove si trovavano il marito e il padre ai quali racconto' tutto l'avvenuto. Infine, dopo aver chiesto giustizia e proclamato la sua innocenza, estrasse un coltello e si pugnalo' a morte.

La vendetta non tardo' a mancare: una sollevazione guidata dai familiari di Lucrezia caccio' da Roma Re Tarquinio e la sua corte e Collatino, assieme all'amico Lucio Giunio Bruto, furono i primi 2 Consoli eletti della nuova Repubblica.

La storia biblica a cui fa riferimento l'altra faccia e' quella di Giuditta.

Dopo molti giorni di assedio della citta' di Betulia da parte di Oloferne, generale di Nabucodonosor, il popolo d'Israele era allo stremo e pronto alla resa: e' in quel momento che Giuditta, una ricca e bella vedova timorata di Dio, si presento' agli anziani della citta' e, dopo averli rimproverati per il loro proposito di cedere, si mise in ricche vesti ed ando' con un'ancella al campo assiro dicendo di voler parlare con Oloferne. Una volta ricevuto da questi, racconto' che gli Israeliti erano ormai condannati perche' intenzionati ad usare le riserve destinate a Dio e per questo sarebbero caduti: lei si sarebbe offerta di pregare per sapere da Dio quale fosse il momento giusto per attaccare, cosa che avrebbe comunicato al generale.

Oloferne accetto e' Giuditta rimase in preghiera per 3 giorni fino a quanto il generale la invito' ad un banchetto, volendo approfittare di lei. Giuditta ando' e mangio' quanto preparato dalla sua ancella mentre Oloferne cadde ubriaco: a questo punto Giuditta agi' e con 2 colpi di scimitarra la testa del generale rotolo' per terra. Questa fu nascosta in una bisaccia e portata a Betulia, dove fu appesa per la gioia degli abitanti e lo sconforto degli Assiri che si dispersero inseguiti dagli Israeliti.

Sul gettone troviamo quindi:

IVDITH H . K .

Giuditta con la serva ripongono la testa di Oloferne nella bisaccia dei viveri.

Link to comment
Share on other sites


  • 8 months later...

Aggiorniamo con un gettone che celebra l'amicizia, quella vera in contraddizione alla falsa:

post-3051-1227461702_thumb.jpg

SIT DOMIN[us] INTER ME ET TE VSQUE IN SEMP: (Il Signore tra me e te per sempre)

Davide a sinistra con l'arpa di fronte a Gionata a destra con l'arco, DAVID. IONAT. HAN. nel campo su tre righe.

FRIDE MIT DIR MEIN BRVDER (rosetta) (Pace con te fratello mio), Ioab pugnala Amasa che lo abbraccia, IOAB AMA: SA. / II.B. S.XXI nel campo, in esergo .H.K.

(esemplare tratto da: http://numismatics.org/collection/1981.86.1 )

Quella tra Davide e Gionata e' effettivamente un'amicizia proverbiale: suonatore di cetra alla corte del re Saul il primo, figlio del Re il secondo, furono amici da sempre al punto che Gionata prese sempre le difese del giovane dalle invidie del padre, il quale voleva ucciderlo per invidia, fino a quando gli consiglio' di fuggire:

Allora Gionata disse a Davide: "Va' in pace, ora che noi due abbiamo giurato nel nome del Signore: il Signore sia con me e con te, con la mia discendenza e con la tua discendenza per sempre". (1 Samuele 20:42,43)

L'altra faccia ci ricorda un altro avvenimento, sempre collegato alla vita di Davide.

Absalom, figlio di Davide, si rivolto' contro il padre e lo costrinse ad abbandonare Gerusalemme; egli tra le altre cose pose Amasa, nipote di Davide, a capo dell'esercito ribelle. Preparando la battaglia per ristabilire l'ordine Davide stesso raccomando' ai suoi generali "Per amor mio, trattate con riguardo il giovane Absalom!" ma uno di questi, Ioab, provvide personalmente a trafiggere il ribelle non appena trovato. Questo fatto oscuro' totalmente in Davide la gioia per la vittoria sulle truppe di Absalom e, una volta ristabilito, il Re promise ad Amasa il comando del suo esercito a posto di Ioab.

Chiaramente la cosa non piacque a quest'ultimo il quale aspetto' l'occasione giusta:

Si trovavano presso la grande pietra che e' in Gabaon, quando Amasa venne loro incontro. Ioab indossava la veste militare, sopra la quale portava la cintura con la spada pendente dai fianchi nel fodero; egli la fece uscire e cadere. Ioab disse ad Amasa: "Stai bene, fratello mio?" e con la destra prese Amasa per la barba per baciarlo. Amasa non fece attenzione alla spada che Ioab aveva nell`altra mano... (2 Samuele 20:8-10)

Qualche nota sul gettone:

- la numerazione del capitolo della Bibbia riportante l'episodio tra Ioab e Amasa e' diversa da quella a cui ho fatto riferimento: nella versione CEI e' infatti il capitolo 20, quello riportato sul gettone e' il 21 ... differenza con la Bibbia protestante?

- notarsi l'iscrizione Dominus, abbreviato come DOMIN con un "6" invertito;

- non solo Hans Krauwinkel emise questo gettone, esiste anche un esemplare firmato da Matthäus Laufer:

post-3051-1227461729_thumb.jpg

(da http://www.coinarchives.com/w/lotviewer.ph...66&Lot=4829 )

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.