Jump to content
IGNORED

Commemorative in Oro, quanto valgono?


Recommended Posts

Ciao a tutti!

Ho visto che l'Italia ma anche altri stati Euro emettono monete commemorative in oro. Ma quanto valgono? Mi spiego...sono come le sterline in oro, cioè che si comprano e si vendono al prezzo della quotazione dell'oro oppure no? Il loro valore è solo facciale (ben inteso tolto quello collezionistico) ?

Potrebbero essere una sorta di investimento? Cioè avere una moneta commerativa in oro ed un lingotto in oro dello stesso peso è equivalente?

Grazie a chi può aiutarmi!

CIAO :)

Link to comment
Share on other sites


Le commemorative italiane in oro sono emesse a prezzi purtroppo decisamente superiori a quelli del materiale. Ti basti sapere che il 20 e il 50€ emessi nel 2007 avevano un prezzo di emissione di ben 215 e 480€ rispettivamente.

Sulla possibile rivalutazione futura di questi moduli aureii ci sono parecchie discussioni sul forum, con pareri discordanti. Quello che è certo è che prima di poter riprendere almeno quanto si è speso dovranno passare parecchi anni.

Link to comment
Share on other sites


Secondo mè valgono il peso dell'oro.

294868[/snapback]

Direi invece, purtroppo, di no.

Questa sera l'oro (intendo ovviamente puro) era quotato 18 euro al grammo.

Se prendi ad esempio i 50 euro 2007 - Europa delle Arti - Norvegia (secondo me, bellissimi, come tutti quelli della serie, con particolare attenzione a quelli austriaci del 2003), pesano 16,13 grammi.

Anche se fossero in oro puro (e non lo sono!) il valore del materiale sarebbe di circa 290 euro, contro un prezzo di vendita di 480 euro.

Ciao,

unexso.

Link to comment
Share on other sites


L'altra volta pensavo invece agli Scudi d'oro sammarinesi...

Tempo fa ho letto che il Segretario di Stato per gli Affari Esteri sammarinese Fiorenzo Stolfi ha chiesto l'ingresso nell'Unione Europea della Repubblica del Monte Titano.

Ora, sappiamo che RSM conia oltre agli Euro anche le monete (per soli fini numismatici e non molto apprezzate, seppure belle in alcuni casi) in valuta propria, cioè appunto gli Scudi.

Se la Repubblica di San Marino entrasse nell'UE, potrebbe continuare la coniazione di Scudi a corso legale?

Se no, potrebbero forse apprezzarsi, non essendo peraltro particolarmente costosi all'emissione?

Link to comment
Share on other sites


Ciao...

se vuoi fare un investimento è meglio un lingotto d'oro

se è per collezione è meglio una moneta...

fra tutti e due preferisco monete "normali"

Link to comment
Share on other sites


Ciao...

se vuoi fare un investimento è meglio un lingotto d'oro

se è per collezione è meglio una moneta...

fra tutti e due preferisco monete "normali"

294923[/snapback]

Fatta eccezione per quelle austriache che son veri capolavori d'incisione (e poche altre), io non amo neppure i 5 e 10 Euro: mi sanno di 'medaglia', non di vero denaro...

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le info.....mi sa che mi terrò lontano dalle commemorative in oro, mi sembra che ci siano troppe speculazioni: come investimento sono meglio le sterline in oro che le vendi e le compri a peso.

CIAO! e Buone Feste!

Link to comment
Share on other sites


Secondo mè valgono il peso dell'oro.

294868[/snapback]

Direi invece, purtroppo, di no.

Questa sera l'oro (intendo ovviamente puro) era quotato 18 euro al grammo.

Se prendi ad esempio i 50 euro 2007 - Europa delle Arti - Norvegia (secondo me, bellissimi, come tutti quelli della serie, con particolare attenzione a quelli austriaci del 2003), pesano 16,13 grammi.

Anche se fossero in oro puro (e non lo sono!) il valore del materiale sarebbe di circa 290 euro, contro un prezzo di vendita di 480 euro.

Ciao,

unexso.

294908[/snapback]

Infatti quando le compri te le fanno pagare una cifra, prova a rivenderle poi.

Quello che volevo dire io è che difficilmente acquisteranno un valore superiore a quello di vendita iniziale, di conseguenza quello che di sicuro c'è il valore dell'oro.

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le info.....mi sa che mi terrò lontano dalle commemorative in oro, mi sembra che ci siano troppe speculazioni: come investimento sono meglio le sterline in oro che le vendi e le compri a peso.

CIAO! e Buone Feste!

294975[/snapback]

Credo che una possibile eccezione sia data dalle commemorative in oro del vaticano, se provi sulla baia si può notare come sia quasi immediata la rivalutazione, bisogna però vedere quale sia il trend di crescita e per quali annate.

Link to comment
Share on other sites


Secondo mè valgono il peso dell'oro.

294868[/snapback]

Direi invece, purtroppo, di no.

Questa sera l'oro (intendo ovviamente puro) era quotato 18 euro al grammo.

Se prendi ad esempio i 50 euro 2007 - Europa delle Arti - Norvegia (secondo me, bellissimi, come tutti quelli della serie, con particolare attenzione a quelli austriaci del 2003), pesano 16,13 grammi.

Anche se fossero in oro puro (e non lo sono!) il valore del materiale sarebbe di circa 290 euro, contro un prezzo di vendita di 480 euro.

Ciao,

unexso.

294908[/snapback]

Infatti quando le compri te le fanno pagare una cifra, prova a rivenderle poi.

Quello che volevo dire io è che difficilmente acquisteranno un valore superiore a quello di vendita iniziale, di conseguenza quello che di sicuro c'è il valore dell'oro.

295036[/snapback]

Scusami.

Avevo frainteso io la tua risposta.

Allora siamo assolutamente d'accordo.

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Mi intrometto per spezzare una lancia a favore delle commemorative in Euro: dell'Europa delle Arti Norvegia (50 Euro) Anno 2007 ne hanno coniate talmente poche (2.000 pezzi) che il loro valore credo sia già in aumento rispetto al prezzo della zecca di Euro se non erro di 480 o 450.. va detto che comunque c'è stata già della speculazione, infatti è stato praticamente impossibile comprarle al prezzo di emissione (sono andate a ruba subito, e nelle mani dei commercianti...)

batida

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le info.....mi sa che mi terrò lontano dalle commemorative in oro, mi sembra che ci siano troppe speculazioni: come investimento sono meglio le sterline in oro che le vendi e le compri a peso.

294975[/snapback]

penso che tu sia arrivato ad una giusta conclusione.

Come sempre conta l'intenzione: se compri queste monete perchè ti piacciono, per scopo di collezione, allora va bene tutto e qualsiasi prezzo tu ti possa permettere. Se intendi o investire, o mattere da parte alcuni quattrini, non c'è discussione: sterline, marenghi comuni, 50 pesos, Krugerrand ecc, che non sbagli sicuramente.

Oppure ci sono i vecchi dollari d'oro, che seguono il prezzo dell'oro e sono pure belli.

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le info.....mi sa che mi terrò lontano dalle commemorative in oro, mi sembra che ci siano troppe speculazioni: come investimento sono meglio le sterline in oro che le vendi e le compri a peso.

294975[/snapback]

penso che tu sia arrivato ad una giusta conclusione.

Come sempre conta l'intenzione: se compri queste monete perchè ti piacciono, per scopo di collezione, allora va bene tutto e qualsiasi prezzo tu ti possa permettere. Se intendi o investire, o mattere da parte alcuni quattrini, non c'è discussione: sterline, marenghi comuni, 50 pesos, Krugerrand ecc, che non sbagli sicuramente.

Oppure ci sono i vecchi dollari d'oro, che seguono il prezzo dell'oro e sono pure belli.

316569[/snapback]

Infatti le euro commemorative in oro come investimento non sono la soluzione migliore.

Link to comment
Share on other sites


Secondo mè valgono il peso dell'oro.

294868[/snapback]

Direi invece, purtroppo, di no.

Questa sera l'oro (intendo ovviamente puro) era quotato 18 euro al grammo.

Se prendi ad esempio i 50 euro 2007 - Europa delle Arti - Norvegia (secondo me, bellissimi, come tutti quelli della serie, con particolare attenzione a quelli austriaci del 2003), pesano 16,13 grammi.

Anche se fossero in oro puro (e non lo sono!) il valore del materiale sarebbe di circa 290 euro, contro un prezzo di vendita di 480 euro.

Ciao,

unexso.

294908[/snapback]

Hai saltato un passaggio fondamentale: i costi di lavorazione!

Mi spiego meglio: se un lingottino d'oro di 16,13 g del valore grossomodo di € 290 viene trasformato in un oggetto di oreficeria, attraverso una lavorazione impegnativa, che vede all'opera noti artigiani, reca la firma di designer di fama internazionale ed è marcato e distribuito da un'azienda leader del settore, il suo prezzo finale sarà incredibilmente lievitato a 2.900 €, come minimo.

Lo stesso discorso vale per le monete d'oro, sono pregevoli e spesso di una bellezza disarmante ( secondo me ), in quanto non a caso i maestri impegnati nella progettazione e nella realizzazione finale ce l'invidiano in tutto il mondo...Senza poi parlare dei mezzi, dei metodi e delle procedure tecnico-meccaniche...Tutto ciò fa lievitare inevitabilmente i costi!

Pertanto, pagare meno di 30€ al grammo un lingottino d'oro trasformato in un opera d'arte, secondo me NON è assolutamente esagerato, così come non è assolutamente vero che possa valere il prezzo del materiale intrinseco!

Ho letto inoltre da qualche parte...un utente che diceva che con quei soldi avrebbe comprato dell'altro. Giustissimo, ci sono valide alternative, ma mi auspico che non siano quelle di comprare un ridicolo Euro di Monaco emesso senza i punzoni di zecca...che attualmente viene proposto e purtroppo venduto alla stessa cifra, cioè 480 €!

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.