Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
trio

identificazione

Ciao sono trio volevo sapere delle informazioni su questa moneta grazie.seconda faccia

post-7618-1207243521_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

secondo lato

post-7618-1207245058_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Potrei prendere una cantonata, ma sembra un denaro della repubblica di Genova (periodo sacro romano inpero). Quel periodo non è la mia specialità. Attendiamo gli esperti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs che occhio! Le due chiavi in palo non le avevo proprio viste ... :P

E dunque denaro paparino coniato in una zecca del patrimonio, Viterbo o magari Montefiascone. Il periodo è quello, seconda metà del XIII secolo, ma non chiedetemi una classificazione più precisa: non vedevo le chiavi, figuriamoci le legende ... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, si tratta di un denaro paparino della serie vacante (1268-1271).

Entrambe le facce andrebbero ruotate per una migliore lettura. Al dritto la legenda riporta +PATRIMONIV e nel campo la croce patente, nel rovescio +BEATI PETRI e nel campo le chiavi in palo con gli anelli sovrapposti.

Per orientare la foto metti sempre la crocetta di inizio legenda a zero gradi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricordo che l'attribuzione di questi denari paparini (e dei grossi corrispondenti) alla sede vacante del 1268-71, per quanto suggestiva, è basata su prove circostanziali e non su evidenze documentali o altre prove certe. Comunque, il CNI e il Muntoni accettano l'attribuzione, mentre il Serafini parla genericamente di monete anonime coniate a Viterbo nel XIII secolo. Di fatto, potrebbe trattarsi semplicemente delle normali monete del patrimonio che, per via delle circostanze, furono battute in periodo di sede vacante*. Ricordo che la prima coniazione "ufficiale" di sede vacante (con legenda esplicita SEDE VACANTE) risale a oltre un secolo più tardi (1378) e nella sola zecca di Avignone.

Ciao, P. :)

* Questa Sede Vacante viterbese durò oltre due anni e mezzo, visto che il Sacro Concilio era diviso tra il partito "italiano" e il partito "francese" e non riusciva ad accordarsi sul nome del nuovo pontefice. Fu il primo "conclave" della storia dato che i viterbesi chiusero a chiave (cum clave) i Padri nel palazzo apostolico e li tennero a pane e acqua (secondo la leggenda addirittura scoperchiarono il tetto) per costringerli a decidere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Come volevasi dimostrare, non me ne intendo proprio :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?