Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
adrianobini

moneta nerone claudio druso germanico

Chiedo scusa in anticipo. Sono nuovo del forum e sono alle prime armi nella numismatica. Sono in possesso di questa moneta di cui vi allego la foto. Vorrei conoscere se è autentica e il valore approssimativo. Dalle mie ricerche dovrebbe essere un sesterzo di druso maggiore (nerone claudio druso germanico), coniata dal figlio claudio. Nel catalogo fotografico ho trovato unamoneta simile ma con alcune differenze (http://gallery.lamoneta.it/displayimage.php?pos=-748).

Grazie per le informazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

retro

post-9340-1209248090_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avanti

post-9340-1209253535_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve e buona Domenica! Ti posto il sesterzio che ha la stessa legenda:

NEROCLAVDIVSDRVSVSGERMANICVSIMP

TICLAVDIVSCAESARAVGPMTRPIMP

Coniato sotto Claudio verso il 41/42 d.C.

La differenza la fa la contromarca presente sulla tua moneta ed una rotazione del conio del rovescio rispetto alla legenda.

Come già dibattuto, esisteva un punzone per il soggetto della moneta ed un punzone per le legende con cui si impressionava il conio che sarebbe servito a battere la moneta.

Il monetiere ha evidentemente sfasato i due punzoni dando alla figura dell'Imperatore seduto su sedia curule un angolazione non corretta rispetto alla legenda.

La contromarca mi sembra essere: NCAPR

N(ummus) C(aesare) A(ugusto) PR(obatus). (me la puoi confermare?)

La classificazione dovrebbe essere

C.8

RIC 93

BMC CLAVDIVS 157

Mi puoi confermare la legenda della contromarca?

post-1966-1209271870_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è una moneta di restituzione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la risposta e Buona Domenica anche a voi.

La contromarca (che cosa indica??) non è completamente leggibile ma scorgo le lettere CAPR; sulla N non so dirti.

Ho notato rispetto alla moneta di paragone alcuni particolari diversi (la bocca aperta, l'occhio più aperto e la capigliatura); può essere normale?

Cos'è una moneta di restituzione?

Dove posso capire il significato della classificazione?

Quale può essere il valore orientativo di questa moneta?

Scusate ancora per le domende da novellino e grazie in anticipo per le risposte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La moneta è stata emessa per volontà dell'Imperatore Claudio per commemorare la morte del padre NERO CLAVDVS DRVSVS GERMANICVS, nato nel 38 a.C. e morto nel 9 a.C. per una caduta da cavallo durante una campagna militare in Germania.

Nerone Druso era fratello dell'imperatore Tiberio e sposò Antonia figlia di

Marco Antonio.

Si intende per restituzione una moneta coniata dopo la morte a scopo commemorativo.

La contromarca è proprio quella che avevo individuato (anche se non vedi bene la N) veniva di solito utilizzata per riconvalidare monete considerate fuori corso o per stabilire l'autenticità di monete molto usurate.

La traduzione della contromarca è : Moneta approvata dal Cesare Augusto, non ti so però dire chi sia quel Cesare Augusto , forse qualche esperto in contromarche potrà essere più preciso di me.

Per quanto riguarda i particolari, ti ricordo che i coni dopo un certo numero di battiture si usuravano e dovevano essere rifatti per cui è normale che un conio nuovo sia leggermente diverso rispettoai precedenti.

Sul valore ti posso dire che un sesterzio simile al tuo (con quella contromarca) è stato battuto in asta al valore di 250,00 Euro, però era in condizioni migliori come stato di consevazione, ritengo che il tuo possa valere non più di 100/130 Euro.

Per quanto riguarda la classificazione ho fatto riferimento ad alcune grandi opere sullo studio e classificazione della monetazione Romana.

C. sta per L'opera di Henry Cohen 1880 (Medailles Imperiales) il numero è quello adottato dall'autore per quel tipo di moneta.

R.I.C. sta per ROMAN IMPERIAL COINAGE opera che ancora oggi viene presa come riferimento per la classificazione delle monetazione Romana.

BMC= Coins of the Roman Empire in the British Museum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La moneta è stata emessa per volontà dell'Imperatore Claudio per commemorare la morte del padre NERO CLAVDVS DRVSVS GERMANICVS, nato nel 38 a.C. e morto nel 9 a.C. per una caduta da cavallo durante una campagna militare in Germania.

Nerone Druso era fratello dell'imperatore Tiberio e sposò Antonia figlia di

Marco Antonio.

Si intende per restituzione una moneta coniata dopo la morte a scopo commemorativo.

La contromarca è proprio quella che avevo individuato (anche se non vedi bene la N) veniva di solito utilizzata per riconvalidare monete considerate fuori corso o per stabilire l'autenticità di monete molto usurate.

La traduzione della contromarca è : Moneta approvata dal Cesare Augusto, non ti so però dire chi sia quel Cesare Augusto , forse qualche esperto in contromarche potrà essere più preciso di me.

Per quanto riguarda i particolari, ti ricordo che i coni dopo un certo numero di battiture si usuravano e dovevano essere rifatti per cui è normale che un conio nuovo sia leggermente diverso rispettoai precedenti.

Sul valore ti posso dire che un sesterzio simile al tuo (con quella contromarca)  è stato battuto in asta al valore di 250,00 Euro, però era in condizioni migliori come stato di consevazione, ritengo che il tuo possa valere non più di 100/130 Euro.

Per quanto riguarda la classificazione ho fatto riferimento ad alcune grandi opere sullo studio e classificazione della monetazione Romana.

C. sta per L'opera di Henry Cohen 1880 (Medailles Imperiales) il numero è quello adottato dall'autore per quel tipo di moneta.

R.I.C. sta per ROMAN IMPERIAL COINAGE opera che ancora oggi viene presa come riferimento per la classificazione delle monetazione Romana.

BMC= Coins of the Roman Empire in the British Museum

338744[/snapback]

Grazie mille per le risposte esaurientissime!!!

In un giorno ho imparato molto sulle monete romane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?