Jump to content
IGNORED

Non c'era limite alla tosatura...


fedafa
 Share

Recommended Posts

Collezionando monete di Napoli, è normale che mi ritrovi ad avere in mano monete tosate, ma come questa non mi era mai successo. Ora mi chiedevo una cosa, tra i coronati Napoletani, una simile tosatura non mi era mai capitata di vederla, mentre per quelli della zecca dell'Aquila, non è il primo (anche se non a questi livelli). Non è che forse, come detto dal Sambon, quest'ultime monete erano poco accettate in quanto l'argento di cui erano fatte era considerato scadente rispetto a quello delle monete di Napoli, quindi venivano tosate per prendersi almeno quell'argento spacciandolo poi per buono? Ma così facendo non aggravavano la situazione rimettendo in circolazione una moneta già poco accettata e per di più tosata?

Sarei grato se qualche altro utente mi può confermare che le monete dell'Aquila erano più tosate rispetto a quelle di Napoli.

Allego anche il link per vedere la moneta nelle sue reali condizioni.

Coronato

Edited by fedafa
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.