Jump to content
IGNORED

MARENGO ORO ROSSO


sterlina
 Share

Recommended Posts

Le sterline in oro sono tutte fatte con una lega (in millesimi,circa):

917 oro; 83 rame.

Quindi direi tutte "oro rosso".

Qual'è la composizione della lega dei marenghi? ovvero che metalli sono i rimanenti 100 millesimi che non sono oro?

E in particolare, qual'è la lega dei "marenghi oro rosso" di umberto I che si differenziano dai comuini marenghi in oro giallo?

Link to comment
Share on other sites


Di tutti gli amici "lamonetiani" che collezionano marenghi nessuno sa di che lega sono fatti? nessuno sa rispondere? <_<

Link to comment
Share on other sites


Fino a adesso possiedo un singolo marengo... :rolleyes:

che è arrivato qualche giorno fa:

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=31555

e questa moneta mi fa felicissimo...

purtroppo anch'io non so di che lega è fatta...

:unsure: :unsure: :unsure: :unsure: :unsure:

Mi dispiace! :(

ciao

Andrea

Link to comment
Share on other sites


vi ringrazio per le risposte.

Ho alcune conoscenze su come far cambiare le proprietà fisiche dell'oro puro legandolo ad altri metalli.

Non conosco la lega usata per i marenghi, in particolare penso che:

marenghi comuni: 90% oro; (forse)5% rame??; (forse)5% argento??

marengo oro rosso: 90% oro; (forse)10% rame???

Chi lo sà??

Link to comment
Share on other sites


L'unica cosa che doveva essere garantita dalla legge era la percentuale in oro che per i marenghi è pari a 90%. A quanto ne so, il restante 10% non era mai stato communicato dalle zecche.Presumibilmente è solo rame nei marenghi "oro rosso", ma non sono sicuro.

Ricordando che il peso del marengo è pari a 6,4516gr, significa che l'oro fino contenuto è 5,805gr.

Edited by Dimitrios
Link to comment
Share on other sites


se non ricordo male l'oro rosso è costituito esclusivamente da oro e rame, forse facendo analizzare la moneta da un gioielliere è possibile rispondere alle domande di Sterlina

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Ciao a tutti, se non sbaglio i marenghi di Umberto I in oro in oro rosso venivano coniati nelle miniere della colonia Eritrea. B)

Link to comment
Share on other sites


Ciao a tutti, se non sbaglio i marenghi di Umberto I in oro in oro rosso venivano coniati nelle miniere della colonia Eritrea. B)

351654[/snapback]

dentro le miniere c'era una zecca? :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Non esageriamo, ragazzi. Al massimo avrebbero utilizzato l'oro proveniente dalle miniere etiopi, ma la coniazione sarebbe avvenuta comunque a Roma. Dubito che però che il discorso valga per i marenghi in oro rosso, di cui esistono varie date. A me risulta solo che il 20 L. aquila sabauda del 1902 con l'ancoretta sia stato effettivamente coniato con l'oro proveniente dall'Etiopia. Giusto?

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
Guest utente3487

Esatto. Particolare interessante: sul CNI VEIII cataloga le lire 20 ancoretta come facente parte della sua collezione, mentre per le lire 20 normali segnala un esemplare esterno, come se lui non l'avesse avuta in collezione:strano vero?

Link to comment
Share on other sites

Esatto. Particolare interessante: sul CNI VEIII cataloga le lire 20 ancoretta come facente parte della sua collezione, mentre per le lire 20 normali segnala un esemplare esterno, come se lui non l'avesse avuta in collezione:strano vero?

360838[/snapback]

Davvero molto strano!!!

Link to comment
Share on other sites


Esatto. Particolare interessante: sul CNI VEIII cataloga le lire 20 ancoretta come facente parte della sua collezione, mentre per le lire 20 normali segnala un esemplare esterno, come se lui non l'avesse avuta in collezione:strano vero?

360838[/snapback]

Davvero molto strano!!!

Link to comment
Share on other sites


  • 7 years later...

La colorazione dell'oro si controlla variando le percentuali di argento e rame.

Più rame vira verso il rosso, più argento vira verso il giallo.

L'oro rosa e' una via di mezzo.

Saluti

Silver

Link to comment
Share on other sites


"come mai nell'oro il rame presente non si ossida dando patine verdi come nel bronzo?"
 
Il fenomeno dell'ossidazione del rame contenuto in lega con l'oro non è così evidente ma talvolta si manifesta nella forma delle "red spots", ovvero macchie più o meno estese e diffuse di ossidazione.
 
Eccone un esempio visibile su una moneta cinese, fra l'altro coniata al titolo aureo di 999/1000: (fonte della foto: web)

2mfn8n9.jpg

 

 

 

M.

Link to comment
Share on other sites


L'oro non si ossida e dubito che se ben miscelato mostri segni evidenti come in foto.

Figuriamoci se parliamo di Oro quasi puro con % del 99 , praticamente 24 Carati.

I 18 Carati che corrispondono al 75% ed i 14 Carati che corrispondono 58,5% di Oro dovrebbero essere multicolor, invece rimangono sempre dello stesso identico colore.

L'oro non si ossida e le sue leghe sono molto stabili.

Saluti

Silver

Link to comment
Share on other sites


Leggendo l'articolo sono rimasto sorpreso, tutti abbiamo qualche oggetto in oro ma non ho mai visto queste macchie.

Forse non è molto probabile ma può succedere in determinate condizioni di fusione.

Grazie comunque per avermi fatto capire che ci può essere questa possibilità.

Saluti

Silver

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.