Jump to content
IGNORED

Scudi di S. Marino


heldrungen
 Share

Recommended Posts

Qualcuno sa se gli scudi d'oro di S. Marino (1-2 scudi dal 1974, 5 scudi dal 1976 e 10 scudi solo per l'anno 1978) si riesce a venderli ad un prezzo leggermente superiore a quello dell'oro? Oppure si tratta di monete (chiamiamole così) che si vendono solo a peso?

Saluti.

Link to comment
Share on other sites


Se non trovi il privato collezionista che offre qualcosa in piu' ,rivolgendosi ai commercianti sono ritirati a peso e destinati ad essere fusi

Link to comment
Share on other sites


Grazie Piergi00, avevo anch'io l'impressione che fosse così. Mi sorge, però, spontanea una domanda: a forza di fondere tante monete (o medaglie), se la tiratura delle stesse non è elevatissima (a volte per gli scudi si parla di 5/6.000 pezzi), non si rendono più rare quelle che rimangono?

Saluti.

Link to comment
Share on other sites


Il problema è che li collezionano davvero in pochi... gli scudi dei primi anni sono stati tirati in quantitativi megagalattici, ci vorranno secoli per renderli rari a forza di fusioni. Cmq con l'oro alto si vendono ancora bene, su ebay si prende il valore dell'oro al netto delle spese di spedizione. Gli scudi degli anni successivi hanno tirature più basse, ed anche i valori di mercato sono già più interessanti.

Link to comment
Share on other sites


Si tratta di una collezione seguita da pochi e le tirature dei primi anni sono state altissime rispetto alle richieste

Link to comment
Share on other sites


Grazie Paolino67,

Dato che ho acquistato gli scudi alcuni anni fa, quando il valore dell'oro era più basso, vendendoli sicuramente ci guadagnerei. L'idea di vendere è legata anche al fatto che il fascino di queste monete è relativo (qualcuno le considera delle medaglie più che delle monete) e quindi separarsene non dovrebbe rappresentare una grande perdita. Meglio forse acquistare qualcosa di più numismatico.

Scegliere il momento per vendere non è però semplice, perché, ad esempio, alcuni mesi fa il valore dell'oro era ancora maggiore e quindi rispetto ad allora, qualcosa perderei sicuramente. Ma, d'altra parte, nessuno ha la sfera di cristallo per conoscere il futuro ed allora in certe decisioni penso che, o si è guidati dalla necessità di vendere o dall'intuito che ci suggerisce che il momento è propizio per fare una certa operazione.

Saluti.

Link to comment
Share on other sites


Beh, io acquistai 2 o 3 anni fa un cofanetto del 1975, pagandolo in verità piuttosto poco (90€, che era la quotazione dell'oro di almeno un paio di anni prima). L'ho tenuto lì per un pò, poi all'inizio di quest'anno, vedendo le quotazioni in continuo aumento, ho deciso di vendere, confidando che quando l'oro sale tutti sono più portati a darti il prezzo pieno di mercato. E in effetti ho preso praticamente il valore dell'oro, che al momento era sui 19€/gr. Successivamente salì ancora qualcosina, per poi ridiscendere, ma fondamentalmente ho venduto nel momento migliore. Adesso l'oro è in un momento di stasi; io ti consiglierei di aspettare a vendere, non tanto per il valore di mercato in sè, ma perchè non essendoci la frenesia di prima, sarà più difficile prendere i prezzi pieni di mercato. Voglio dire, meglio vendere quando l'oro è a 18€ ma in piena salita, che quando è a 18 ma in discesa.

Link to comment
Share on other sites


Grazie Paolino67, seguirò il tuo consiglio, la tua mi sembra veramente la voce della saggezza. In merito alle variazioni del prezzo dell'oro, quello che non comprendo bene è il fatto che il petrolio continua a salire, mentre l'oro è praticamente fermo, mentre in passato mi sembra che le due quotazioni procedessero sempre appaiate. C'è una spiegazione a questo fenomeno? L'oro perderà prima o poi il suo ruolo di bene rifugio e magari crollerà come prezzo, o confermerà la sua tradizione plurisecolare di ancora di salvezza nei momenti di crisi? Mi rendo conto che è una domanda da un milione di euro, ma forse potremmo provare a esprimere qualche idea in merito.

Saluti.

Link to comment
Share on other sites


Grazie Paolino67, seguirò il tuo consiglio, la tua mi sembra veramente la voce della saggezza. In merito alle variazioni del prezzo dell'oro, quello che non comprendo bene è il fatto che il petrolio continua a salire, mentre l'oro è praticamente fermo, mentre in passato mi sembra che le due quotazioni procedessero sempre appaiate. C'è una spiegazione a questo fenomeno? L'oro perderà prima o poi il suo ruolo di bene rifugio e magari crollerà come prezzo, o confermerà la sua tradizione plurisecolare di ancora di salvezza nei momenti di crisi? Mi rendo conto che è una domanda da un milione di euro, ma forse potremmo provare a esprimere qualche idea in merito.

Saluti.

354692[/snapback]

Ti sei già risposto.... :D

saluti

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.