Jump to content
IGNORED

Altre stranezze in ARGENTO...


wuby2007
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

sulla scia delle discussioni precedenti Vi allego scansioni di altre due monete in ARGENTO acquistate di recente (c'era una terza moneta che si è aggiudicato "qualcun'altro" ... chissà se posta la foto! :P :D ).

Come sempre le monete non sono citate nei cataloghi, i rilievi sono nitidi e sottili escludendo pertanto possibilità di bagni in argento delle comuni monete in rame. Questa volta però non sono in FDC come le precedenti e sono evidenti segni di lucidatura soprattutto al R/:

Prima moneta - 2 BAIOCCHI 1852 R - VI

sfv3gw.jpg

Seconda moneta - 1 BAIOCCO 1849 R - IV

9rt2zr.jpg

Vi posto inoltre un particolare della moneta da un baiocco: una specie di "Stella" in prossimità del bordo a ore 1 del D/:

Particolare BAIOCCO

i569gg.jpg

Attendo Vs. commenti e, spero, nuove ipotesi.

Ciao!

Link to comment
Share on other sites


Questa volta dire "IN ARGENTO" mi sembra molto azzardato, stando alle foto appaiono zone di usura in cui ri-compare il rame originale, soprattutto sul baiocco , ma anche sul bordo del 2 baiocchi.

Per entrambe poi (soprattutto sul 2 bai) si notano tracce di lavorazione dei campi, operazione tipica per eliminare colpi e graffi su monete da appiccagnolare. Evidentemente era stata fatta prima dell'argentatura.

Quanto alla "stella", dato che è posta sul bordo estremo, può anche trattarsi di una sorta di marchio o punzone di chi ha eseguito la manomissione.

Tra XVIII e XIX secolo capitava spesso per le monete trasformate in gioiello che l'orafo apponesse un proprio simbolo di riconoscimento, in genere sull'appiccagnolo ma a volte anche sul tondello. Non mi era mai capitato di vederlo su monete argentate :rolleyes:

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


Questa volta dire "IN ARGENTO" mi sembra molto azzardato, stando alle foto appaiono zone di usura in cui ri-compare il rame originale, soprattutto sul baiocco , ma anche sul bordo del 2 baiocchi.

Per entrambe poi (soprattutto sul 2 bai) si notano tracce di lavorazione dei campi, operazione tipica per eliminare colpi e graffi su monete da appiccagnolare. Evidentemente era stata fatta prima dell'argentatura.

Non ci sto capendo più niente! :blink: una d'argento, una no. una forse... :angry:

Questa mattina ho provato a pulire la moneta da 2 Baiocchi con prodotti di fortuna dato che mia moglie ha dato fondo ai detersivi.....

Buona parte delle "macchie" rossastre del rame sono venute via (ad eccezione di quella al R/ sulla tiara ed al D/ nel campo vicino alla data). Anche sul bordo, dove ci sono i colpi (R/ ore 4,00 e 10,00), l'argento / argentatura è uniforme e, pur essendo il bordo intaccato in profondità, non si vedono tracce del rame....possibile che un "gioielliere" dell'epoca abbia argentato una moneta circolata ed in pessime condizioni? :blink:

D'altro canto però...il colore dell'argento è molto strano (grigiastro, ma luminoso) e, in corrispondenza della scritta "BAIOCCHI" si intravede una striscia di colore più opaco.

Relativamente alle tracce di lavorazione nei campi, sul bordo non ci sono minimamente segni di appiccagnoli rimossi e queste "rigature" sono lungo tutto il bordo, soprattutto al R/ tra la corona ed il bordo....che siano state fatte per rimuovere l'argento in eccesso?

Come posso fare per rimuovere l'argentatura e vedere se veramente sono in rame ricoperto?

Quanto alla "stella", dato che è posta sul bordo estremo, può anche trattarsi di una sorta di marchio o punzone di chi ha eseguito la manomissione.

Tra XVIII e XIX secolo capitava spesso per le monete trasformate in gioiello che l'orafo apponesse un proprio simbolo di riconoscimento, in genere sull'appiccagnolo ma a volte anche sul tondello. Non mi era mai capitato di vederlo su monete argentate  :rolleyes: 

Molto interessante....rimango sempre basito dalle tue conoscenze in materia: segno dell'orafo, potere di acquisto del mezzo baiocco etc. etc. :D

Non ho avuto tempo di analizzare a fondo il BAIOCCO, ma il bordo mi sembra integro e senza segni di appiccagnoli rimossi. Possibile una sorta di moneta portafortuna "da tasca" ?

In sostanza, riassumendo, le monete del primo giro (3x 1 Baiocco del 2' tipo...1 in mio possesso, 2 in tuo possesso) sono d'argento mentre le monete del secondo giro sembrano solo essere argentate? com'è la tua appena ricevuta?

Ciao.

Link to comment
Share on other sites


ciao, che siano in rame ricoperto è un fatto.

Se proprio vuoi togliere l'argentatura ci sono dei metodi chimici, ma bisogna essere esperti in quanto si usano sali pericolosi come cianuro di sodio o acqua regia. Inoltre sono metodi per togliere l'argentatura agli oggetti e le monete non sono proprio oggetti lisci come posate e piattini.

L'acqua regia in certe condizioni può anche aggredire il rame e a quel punto rischi di trovarti una moneta con dei puntini di corrosione.

:unsure:

Link to comment
Share on other sites

Awards

Come posso fare per rimuovere l'argentatura e vedere se veramente sono in rame ricoperto?

Per vedere se il metallo è argento, bisogna utilizzare degli appositi liquidi di prova che esistono in commercio. Prova a digitare in un motore di ricerca LIQUIDO PROVA ARGENTO.

Per vedere se la moneta è argentata, ho paura che il metodo migliore sia provare a grattarla, anche sul contorno, o a forarla.

Link to comment
Share on other sites


....ho paura che il metodo migliore sia provare a grattarla, anche sul contorno, o a forarla....

<_< se poi risultasse d'argento, come il baiocco venduto da Inasta o l'altra moneta in mio possesso, mi ritroverei con un pezzo di storia danneggiato!

Link to comment
Share on other sites


Ciao,

se hai una bilancia di precisione e un calibro puoi postare il peso, il diametro e lo spessore.

Avendo il rame un peso pari a 8.93 Kg/dm3 e l'argento 10.49 Kg/dm3 si può stabilire se sono di argento o rame argentato.

Prendendo come esempio questi parametri 1 baiocco diametro 30 mm peso a 10 - 10.2 gm, il 2 baiocchi 34-35 mm peso 20 gm.

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Ho fatto un calcolo per il baiocco in argento se le dimensioni sono uguali a quello di rame, il peso è pari a 11,75 gm

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Il metodo di carlino è il migliore.

Pesi specifici

rame 8920 kg/m3 = 0.008920 g/mm3

argento 10490 kg/m3 = 0.010490 g/mm3

2 baiocchi-rame

peso 20 g

diametro 34 mm

volume = peso/p. specifico=20/0.008920=2242,1525 mm3

cerchio = r^2*pi greco = 907,9203 mm2

spessore = volume/cerchio = 2.4695 mm

Se fosse d'argento: peso = volume*p. specifico = 2242,1525*0.010490 = 23,52 g

(Le cifre decimali sono approssimate)

Link to comment
Share on other sites


Buona parte delle "macchie" rossastre del rame sono venute via (ad eccezione di quella al R/ sulla tiara ed al D/ nel campo vicino alla data). Anche sul bordo, dove ci sono i colpi (R/ ore 4,00 e 10,00), l'argento / argentatura è uniforme e, pur essendo il bordo intaccato in profondità, non si vedono tracce del rame....possibile che un "gioielliere" dell'epoca abbia argentato una moneta circolata ed in pessime condizioni?  :blink:

358386[/snapback]

Se attendi con pazienza torneranno fuori le "macchie" dove le hai appena tolte, credo che sul fatto che sia rame argentato non ci siano dubbi :rolleyes:

Quanto al gioielliere dell'epoca, si tratta pur sempre di monete papali, e la devozione al papa come vicario di Cristo poteva portare anche un qualsiasi "cittadino del mondo" a volere portare con se un ricordo/portafortuna di un viaggio o una moneta capitata chissà come nelle sue mani, non sempre FDC... ;)

Relativamente alle tracce di lavorazione nei campi, sul bordo non ci sono minimamente segni di appiccagnoli rimossi e queste "rigature" sono lungo tutto il bordo, soprattutto al R/ tra la corona ed il bordo....che siano state fatte per rimuovere l'argento in eccesso?

358386[/snapback]

Sono di preparazione all'argentatura, per nascondere o eliminare graffi o colpi nei campi e fare sì che il risultato finale ne guadagni, non molto purtroppo :P

In sostanza, riassumendo, le monete del primo giro (3x 1 Baiocco del 2' tipo...1 in mio possesso, 2 in tuo possesso) sono d'argento mentre le monete del secondo giro sembrano solo essere argentate? com'è la tua appena ricevuta?

358386[/snapback]

La mia non l'ho ancora ricevuta, per il resto il tuo riassunto mi sembra esatto.

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


:unsure: ...ho fatto ciò che non andava fatto, ma fin di bene.... :rolleyes: ....ho inciso una tacca sul bordo ed è venuto fuori un bel rosso vivo del rame. :(

Tra l'altro, guardando bene la moneta alla luce del sole si vedono, sia al D/ che al R/, numerosi graffi e segni vari nei campi....molti più segni di quelli esaltati dalla scansione :huh: . Credo che siano stati appositamente incisi per migliorare l'aderenza dell'argento sul rame.

Il BAIOCCO invece, per il momento, viene graziato! :P

Vabbè, nessuna rarità....però un bel pezzo, non tanto ben conservato, ma con alle spalle una gran bella storia!

Link to comment
Share on other sites


E' arrivato il mezzo baiocco, anche questo sembra fratello del baiocco e del 2 baiocchi di questa discussione, fondi leggermente ritoccati e argentatura superficiale (bella lucida rispetto al colore argenteo dei baiocchi Ag di qualche tempo fa :rolleyes: )

Pensavo di inserirlo nella categoria presunte rarità estreme, lo passerò invece alla sottocategoria curiosità :P .

In serata se riesco posto una foto.

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


Ecco la foto del mezzo baiocco silver plated:

jj92md.jpg

Le parti che sembrano più scure sono quelle dove i fondi sono lavorati, e l'argentatura è lucidissima tanto da essere riflettente B)

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


Le parti che sembrano più scure sono quelle dove i fondi sono lavorati, e l'argentatura è lucidissima tanto da essere riflettente  B)

Idem con patate...soprattutto sulla mia moneta da 2 Baiocchi i fondi, dove c'è più spazio, sono lavorati e l'effetto è uguale a quello della tua moneta: banda di colore diverso in prossimità delle scritte.

La tua foto rende esattamente l'idea...non è che mi posti il link alla discussione precedente circa la "scatola nera"? non la trovo!

Link to comment
Share on other sites


La tua foto rende esattamente l'idea...non è che mi posti il link alla discussione precedente circa la "scatola nera"? non la trovo!

359794[/snapback]

Se ho ben capito fai riferimento alla discussione in cui TIBERIVS mostrava la "scatola nera" per foto alle monete con sfondo nero. Il link è il seguente:

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=27830&hl=

Se parli di altro.... come non detto :P

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.