Jump to content
IGNORED

Nuovo marengo in collezione


Newton
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, vi posto le foto del mi ultimo acquisto. Come vedete, ormai compro poche monete e molto focalizzate sui temi che mi interessano di più. Cosa ne pensate della moneta? Che conervazione le dareste?

E' un 20 franchi belga di Leopldo I

post-432-1216642856_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao Newton :) il dritto mi pare molto meglio del rovescio, purtroppo ci sono parecchi graffi sopratutto nella zona attorno alla data.. azzardo SPL-qSPL.

Link to comment
Share on other sites


quoto Donatello! Peccato per i graffi :(

Insomma direi SPL (dritto) e BB+ (rovescio) :unsure:

Link to comment
Share on other sites


Ok per le tacche sul campo sia dritto che soprattutto rovescio ma per la qualità dei rilievi dei capelli e della dentellatura del bordo (sia dritta che rovescia) da niubbone non la valuterei sotto lo Spl+

Per concludere ..che bella moneta!!

Link to comment
Share on other sites


Ottima scelta :)

Secondo me siamo intorno allo SPL, anche se ci sono alcuni graffietti al rovescio; in compenso ha ottimi rilievi.

Complimenti :D

Link to comment
Share on other sites

Ecco il rovescio.

Per saperne di più sulla storia e sulla personalità di questi due re del Belgio, consiglio il libro "Cannoni di Agosto" di Barbara Tuchman.

Gustosissimo l'aneddoto che vedrebbe un Leopoldo II, convocato a Berlino dal neo-incoronato imperatore Guglielmo II. A quanto pare l'Hohenzollern "brutalizzò" verbalmente il re belga, con pesanti minacce nel caso il Belgio si fosse schierato contro la Germania in una guerra europea.

Leopoldo II salì sul treno che lo riportava a Bruxelles visibilmente scosso, al punto di non accorgersi di avere il cappello di traverso, col pennacchio tutto storto.

Il nipote, invece, si trovò a dover affrontare sul serio quella guerra nel 1914 e a organizzare la difesa del Belgio contro le preponderanti truppe tedesche.

post-432-1217332356_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il nipote, invece, si trovò a dover affrontare sul serio quella guerra nel 1914 e a organizzare la difesa del Belgio contro le preponderanti truppe tedesche.

369594[/snapback]

Vale la pena di ripercorrere brevemente la storia di quelle prime fasi della guerra sul fronte occidentale. I generali del Kaiser, imbevuti di furore nazionalistico, non si fecero problemi a violare la neutralità del Belgio per assalire la Francia. Il piccolo esercito belga, dapprima costretto a ritirarsi e quasi gettato a mare, riuscì a riorganizzarsi e contrattaccare il fianco delle armate tedesche che puntavano dritte su Parigi. Di fatto fu il tempo guadagnato dall'eroica resistenza dei Belgi (certo non un popolo famoso per le sue virtù militari) a permettere ai francesi di bloccare i tedeschi sulla Marna e quindi stabilizzare il fronte. Dopo quelle prime settimane di guerra di movimento il conflitto si trasformò in una guerra di posizione e nel più grande massacro di uomini in divisa che la storia ricordi. Il Belgio pagò un prezzo altissimo, non solo per le vittime militari ma per le devastazioni causate dalla guerra, visto che buona parte del fronte occidentale si snodava sul suo territorio.

Link to comment
Share on other sites


Vero Paleologo. Inoltre, le distruzioni furono causate anche dal fatto che i tedeschi, incontrando una resistenza così accanita, non si fecero scrupolo alcuno a fare il tiro a segno sulle città belghe con i loro mortai da 380 mm.

Edited by Newton
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.