Jump to content
IGNORED

Viva Gustavo Adolfo, inviato da Dio!


Fratelupo
 Share

Recommended Posts

“La tua destra, o Signore, annienta il nemico” (Esodo 15,6): siamo nel 1632 e nella città di Erfurt, dove peraltro Martin Lutero aveva studiato, si celebra, nel giorno della festa ebraica di Purim, l’anniversario della vittoriosa battaglia di Breitenfeld, nei pressi di Lipsia. Nella città occupata dalle fino ad allora invincibili armate svedesi, nel settembre del 1632 si conia una moneta che tuttavia non porterà fortuna al “leone del nord”, il re Gustavo II Adolfo: appena due mesi dopo, il 16 novembre, sul campo di battaglia Lützen, egli troverà infatti la morte, mentre lo scontro con le armate imperiali si concluse con un sostanziale pareggio che lasciò sul campo 7000 uomini, tra morti e feriti. La festa di Purim e il digiuno del giorno precedente, ricorda quello fatto da Ester e Mordechai quando il perfido Amàn, consigliere di re Assuero, tramò per liberarsi degli ebrei convincendo il Re ad ucciderli tutti. Un digiuno che nella tradizione ebraica doveva portare alla purificazione dell’anima specialmente alla vigilia della guerra, allo scopo di ottenere da Dio la vittoria: ed è così che questa festa appare su questa moneta nella sua espressione evangelica, negli anni tempestosi in cui la Riforma e la libertà tedesca tentano di sopravvivere all’urto di normalizzazione imperiale. Ed ecco che si invoca un “Viva Gustavo Adolfo, mandato da Dio”, mentre sul rovescio gli si rende gloria e lode per aver concesso a Gustavo Adolfo la vittoria sulla piana di Breitenfeld contro gli eserciti coalizzati della Lega Cattolica e dell’Imperatore. Un Dio guerriero, il Dio “Sabaoth” signore degli eserciti, il cui nome ebraico (JHWH) si legge in un grande sole raggiante…

Il cosiddetto “Purimtaler” di Erfurt, città della Turingia, reca al diritto un grande sole, all’interno del quale si legge il nome di Dio, e in basso la citazione da Esodo 15,6 “DEXTERA TUA DOMINE PERCUSSIT INIMICUM”. Sul giro ancora si legge: “*A DOMINO MISSUS VIVAT GUSTAVUS ADOLPHUS” (si noti che nell’esemplare qui mostrato le due lettere evidenziate nella parola “Gustavus” sono invertite). Sul rovescio, su 12 righe si legge: “DEO TER OPT/MAX GLORIA ET/LAUS QUI GUSTAVO/ADOLPHO SVECORUM/GOTHORUM WAND:QUE/REGI CONTRA CAESARE/ANUM AC LIGISTICU EX/ERCITUM VICTORIAM/TRIBUIT AD LIPSIAM/DIE VII SEPT ANNO/MDCXXXI”, mentre sul giro si trova la scritta “DIES PURIM EVANGELICOR A. MDCXXXII VII SEPT ERFFURTI CELEBRATI”. La moneta vanta alcune varianti, sia per quanto riguarda la legenda che per lo stile. Solitamente il diametro è di 43 mm e il peso si aggira sui 28,8/28,9 g. La moneta è considerata rara.

Riferimenti: Leitzmann 778, Ahlström/Almer/Jonsson 23 b. Dav. 5268.

Immagini a: http://img186.imageshack.us/img186/9553/purimtalergt6.jpg

Edited by Fratelupo
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
  • 5 weeks later...

Mi fa molto piacere che apprezziate questo piccolo percorso tra le monete più rappresentative dell'età della querra dei trent'anni... Alla prossima! Spero a breve...

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Tra l'altro le monete svedesi sono molto belle e affascinanti. Non so se questa è coniata in Germania (mi pare di sì), ma se per caso qualcuno di voi va a fare un viaggetto al nord e si ferma nella stupenda Stoccolma (io ci sono stato l'ultima volta lo scorso luglio) vada a vedere il Myntkabinettet, proprio davanti al Palazzo Reale di Stoccolma...museo della moneta e della storia economica svedese davvero molto carino e ben allestito, contiene tutte le monete svedesi dalla prima all'ultima suddivise per imperatore, oltre anche alle altre monete mondiali, a partire dal periodo delle prime monetazioni dell'Asia Minore, passando per greci e romani, nonché medioevali di tutta Europa.....

Link to comment
Share on other sites


Non so se questa è coniata in Germania

Sì, questa moneta è stata coniata a Erfurt, città della Turingia che si trova praticamente nel centro geografico della Germania.

Link to comment
Share on other sites


A fra crasellame: tempo addietro con Yafet Rasnal iniziasti una discussione sui simboli alchemici e cabalistici che compaiono su queste monete: ci sono stati poi ulteriori sviluppi?

Edited by Fratelupo
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.