Jump to content
IGNORED

Sicilia 1/2 tarì Carlo II per la Sicilia?


Recommended Posts

Ciao a tutti...

Chiedo un aiuto alla comunità per una monetina che ho visto e fotografato e che mi fa perdere il sonno :) .

Teoricamente dovrebbe trattarsi di una moneta da 1/2 tarì di Carlo II per la Sicilia coniato a Messina nel 1665 (per effetto di una ribattitura si legge 16655). Dico 'teoricamente' perchè la moneta pesa soltanto 0,35 grammi (9 mm) contro un peso di gr. 1,20 che dovrebbero pesare le monete da 1/2 tarì. E' vero che la moneta è molto tosata ma, a mio avviso, non da giustificare la differenza di peso.

Ora mi chiedo e Vi chiedo: potrebbe essere una moneta da 1/4 di tarì? E se così fosse, la testa del regnante non dovrebbe essere in direzione contraria rispetto alle monete da 1/2 tarì?

post-3237-1235066048_thumb.jpgpost-3237-1235066061_thumb.jpg

Grazie a tutti

Vincenzo

Link to comment
Share on other sites


Ciao Vincenzo,

inanzitutto dopo aver letto questo intervento mi sono accorto che sul catalogo lamoneta non avevo messo le schede relative al mezzo tarì, grano e tre piccioli di Carlo II tipo messinese :rolleyes: . Sistemato :) .

Poi ti volevo chiedere, la moneta è in argento o in rame?

Perchè se è in rame con un diametro approssimativo 10 - 11 mm e in peso in proporzione di 0,45 g potrebbe essere un picciolo, ma sul rovescio non vi è un volto coronato ma una corona fogliata almeno su quello del predecessore Filippo IV.

Per quanto riguarda il verso del volto a me sembra dalla tua moneta a destra quindi la direzione è corretta per il mezzo tarì

Saluti Antonio

Link to comment
Share on other sites


Caro Vincenzo,

effettivamente non è facile avere un abbassamento di peso di tal portata, ma non è fisicamente impossibile. Considera che oltre la tosatura, influisce anche la presenza di rilievi bassi rispetto allo stato zecca, quindi un bel pò di perdita dovuta a consunzione, però bisognerebbe valutare anche la distribuzione del metallo (quindi la sezione della moneta). Comunque tieni anche presente che i nominali da due tarì, un tarì e mezzo tarì persistono al dritto con il ritratto verso destra. Persistenze dell'orientazione del busto del re (verso sinistra o destra) per nominali diversi come multipli e sottomultipli di tarì, non ad alternanza, vi sono anche per le emissioni "di transizione" e "definitive" (varianti di conio escluse).

Saluti.

Link to comment
Share on other sites


Ciao gionata

grazie per il tuo intervento.

Anche tenendo conto della tosatura (non è poi molto tosata), dei rilievi bassi e dell'usura, ritengo che la moneta non possa essere un mezzo tarì. Un ipotetico 1/4 di tarì dovrebbe pesare circa 0,60 grammi. Questa moneta ne pesa poco più della metà. Senza la tosatura questa moneta poteva avere al massimo un diametro di 12 mm contro i 14 della moneta da 1/2 tarì.

Per questi motivi sono propenso a pensare che ci troviamo di fronte ad una moneta inedita per Spahr.

Vincenzo

Link to comment
Share on other sites


Ciao Vincenzo.

ho studiato le tue foto e credo di aggiungere una scheda per Carlo II emissione ai tipi messinesi.

Essendo il valore delle monete proporzionale al peso, la tua moneta la proporrei come cinquina o mezzo tarì diametro 12 mm e peso 0,56 g. per il momento R4 poi si vede se escono altri esemplari.

(2 tarì - 5 g, tarì - 2,38 g , mezzo tarì - 1,18 , cinquina o mezzo tarì? - 12 mm 0,56 g).

Non credo che la moneta sia mezzo tarì poiche prendendo come riferimento il volto del Re all'interno del circolo è più grande del mezzo tarì.

Posso avere delle foto più dettagliate e le lettere della legenda sia al dritto che al rovescio, anche se è molto tosata.

Al dritto leggo D . G . e al rovescio leggo 16655 anche se credo ci siano 3 ribattute.

Grazie

Antonio

Link to comment
Share on other sites


Potrebbe essere un quarto di tarì, ma sarebbe forse più giusto aspettare se salta fuori qualche altro esemplare...

Anch'io dico che 'potrebbe essere' un quarto di tarì.... ma chiaramente non possiano esserne sicuri.

Però.... da dove dovrebbe saltare fuori qualcosa? I collezionisti siciliani..... quelli che conosco... non conoscono altri esemplari simili..

ciao

Vincenzo

Link to comment
Share on other sites


Ciao Vincenzo e Gionata,

ho inserito la scheda nel catalogo ecco il link http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-C2M/8 presentandolo come quarto di tarì con un punto interrogativo.

Purtroppo nei forum anche le discussioni più interessanti cadono nel dimentacatoio, per questo ho preferito creare la scheda, per averne una traccia.

Rimango in attesa di commenti relativi alla scheda e per Vincenzo di immagini ad una risoluzione più alta.

Grazie

Antonio

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.